La Fotografia di Stanley Kubrick

Prima di diventare l'autore dei capolavori del cinema che noi tutti conosciamo e amiamo, uno Stanley Kubrick ancora adolescente lavorava come fotogiornalista, fotografando la New York degli anni '40. Leggete il resto sotto...

Foto via Wikipedia

Stanley Kubrick (1928-19999) era un regista, produttore cinematografico, editor, sceneggiatore, e cineasta americano. E’ noto per il suo stile cinematografico metodico e per il suo perfezionismo tecnico, che ha prodotto alcuni dei film più importanti della storia del cinema, come Il Dr. Stranamore, 2001: Odissea nello Spazio, The Shining, Full Metal Jacket, Arancia Meccanica, Lolita, Orizzonti di Gloria e Spartacus. Ma prima di diventare uno dei registi più influenti e acclamati di tutti i tempi, lavorava come fotografo, e noi possiamo dire tranquillamente che questo l’ha aiutato a diventare il visionario che è stato.

Foto via Flavorwire

Kubrick iniziò a praticare la fotografia come un hobby serio, perché grazie alle sue capacità divenne il fotografo ufficiale del suo liceo e in seguito iniziò a fare qualche lavoro come fotografo freelance, che poi lo portarono a vendere una serie per la rivista Look all’età di 17 anni. Dopo divenne fotografo apprendista per la stessa rivista e poi ancora venne assunto come fotografo dello staff a tempo pieno. Nel corso di questo decennio (1940) Kubrick scattò quasi 10.000 foto, e già in questa fase iniziale della sua carriera erano evidenti quelli che sarebbero diventati i suoi tratti distintivi: scatti composti meticolosamente, allo stesso tempo drammatici e artistici.

Foto via Flavorwire

E per la prima volta, le stampe artistiche dei lavori fotografici di Kubrick saranno disponibili sul sito"VandM":http://vandm.com/ che ha selezionato 25 immagini dalle migliaia di negativi scattati da Kubrick, e la maggior parte del ricavato andrà al Museum of the City of New York.

Fonti: VandM e Flavorwire

Scritto da nyebe il 2011-12-22 in #news #1940 #stanley-kubrick #kubrick #photography #black-and-white #look-magazine

Altri Articoli Interessanti