Per Amore della Lubitel

Avevo promesso a me stesso che avrei scritto una recensione della mia Lubitel 166B dopo un anno, in modo da avere abbastanza cose da dire su di essa. Ma non ci posso fare nulla, amo così tanto la mia Lubitel che non sono riuscito a non scriverne una recensione. Continuate a leggere per vedere cosa posso dire di questa adorabile fotocamera.

Credits: walasiteodito

In questo momento, la mia Lubitel 166B è la fotocamera che preferisco usare. Si tratta di una fotocamera biottica di produzione russa che utilizza pellicola in medio formato (120) e cattura dodici foto 6cm x 6cm. Ha una lunga storia, che potete leggere qui e, per tagliare corto, era in produzione durante gli anni ‘80 ed è una delle versioni più nuove (ma non la più recente) della Lubitel. L’intervallo di aperture della fotocamera va da f/4.5 a f/22, e le velocità dell’otturatore sono 1/15, 1/30, 1/60, 1/125, 1/250 e posa Bulb. Ha una lente magnifica, una 75mm “Triplet 22” che è responsabile delle foto molto nitide e ad alto contrasto. E, per farvi uscire di testa coi controlli, è una fotocamera totalmente manuale.

Credits: walasiteodito

Ho avuto la mia tramite un venditore online su Facebook, per PHP5,000.00 (più o meno $120). Ne è valsa la pena perché la fotocamera era nuova di zecca, come se non fosse mai stata usata. All’inizio avevo difficoltà nell’inquadrare, mettere a fuoco e azzeccare le impostazioni da utilizzare perché era la prima volta che usavo una TLR, ma mi ci sono abituato presto.

Credits: walasiteodito

C’è un’enorme differenza con la Lubitel 166+, in quanto penso che questa vecchia versione sia molto più difficile da utilizzare rispetto alla Lubitel 166+. In primo luogo, perché il mirino è difficile da utilizzare se non proprio dall’alto, perciò inquadrare e mettere a fuoco prende un po’ più di tempo. In secondo luogo, non ha una guida per l’esposizione sul retro perciò dovete indovinare quale apertura e velocità dell’otturatore utilizzare. Terza cosa, ha solo una slitta a freddo. Quarta cosa, la facilità di scattare in 35mm, perché se scattate in 35mm con una Lubitel 166B, dovete indovinare quanto avvolgere per il fotogramma successivo, e dovete riavvolgerlo in camera oscura. Infine, mette a fuoco solo da 1.4m rispetto ai 0.8m della Lubitel 166+.

Credits: walasiteodito

Nonostante le grandi differenze, continuo ad amarla per com’è. Adoro come mi costringe a pensare prima di scattare e come mi sfida a provare e fare pratica per diventare un veloce fotografo.

In questo momento, tutto ciò che posso dire su questa meravigliosa fotocamera è che ho ancora bisogno di conoscerla più a fondo, e forse dopo un anno potrò scrivere un’altra recensione su di essa. Tra parentesi, il nome della mia Lubitel è “Love”.

Credits: walasiteodito

Scritto da walasiteodito il 2012-08-29 in #reviews #lubitel
tradotto da violetz

Altri Articoli Interessanti

  • Fotografia di strada con la mia amata Canon AV-1

    Scritto da sirio174 il 2016-02-08 in #gear #reviews
    Fotografia di strada con la mia amata Canon AV-1

    Questa reflex ha per me uno straordinario valore affettivo. Infatti è stata la mia prima reflex giapponese che ho veramente amato insieme alle mie care Fed, Zorki, Zenit e Praktica d'oltrecortina. Per tanti anni è stata una mia fedele compagna quand'ero studente, sino a quando, a causa di un guasto elettronico, ho dovuto lasciarla (la riparazione sarebbe stata troppo costosa rispetto al suo valore). L'ho ritrovata identica, con lo stesso obbiettivo, in una vetrina di un negozio di Como a inizio Novembre. E subito mi è spuntata una lacrima all'occhio... era esattamente identica alla mia cara amica che mi aveva abbandonato! Inutile dire che l'ho portata a casa immediatamente. Perchè questa macchina è speciale, davvero speciale... state a vedere!

  • Il mio splendido Jupiter 3

    Scritto da sirio174 il 2016-01-22 in #gear #reviews
    Il mio splendido Jupiter 3

    Oggi sul sito di Lomography ho appreso la splendida notizia della rinascita di un'ottica leggendaria: il sorprendente e luminosissimo, oltre che nitidissimo Jupiter 3. Posseggo questa lente da tantissimi anni, avendola trovata montata su una Fed 5 che avevo acquistato all'inizio degli anni '90, e che mi aveva destato ottime impressioni sin dal suo primo utilizzo. Penso che il miglior modo per congratularmi con Lomography per l'uscita del nuovo Jupiter 3+ sia presentarvi qui il mio vecchio modello degli anni '70.

    1
  • Una gita all'EXPO in compagnia della mia Lomo LC-A+ RL

    Scritto da sirio174 il 2015-12-08 in #mondo #locations #eventi
    Una gita all'EXPO in compagnia della mia Lomo LC-A+ RL

    L'EXPO 2015 è stato un evento unico per la città di Milano. In visita d'istruzione coi miei studenti di un Istituto Tecnico della mia città Como, ne ho approfittato per scattare una serie di foto in bianco e nero della manifestazione, portando con me una mitica macchina fotografica: la Lomo LC-A+ nella splendida versione dotata di lente Minitar russa originale. Non mi resta che mostrarvi le foto, state a vedere!

  • Shop News

    Diana Mini Monte Rosa

    Diana Mini Monte Rosa

    Rendendo omaggio alle tanto amate vacanze invernali, la Diana Mini Monte Rosa è una fotocamera 35 mm in edizione limitata con un design che richiama i paesaggi innevati. Scoprila sul nostro shop!

  • Una perfetta combinazione Lomografica: Lomo Elektra 112 e pellicola Konica SXG100

    Scritto da sirio174 il 2015-05-21 in #gear #reviews
    Una perfetta combinazione Lomografica: Lomo Elektra 112 e pellicola Konica SXG100

    Quest'articolo è dedicato alla più completa macchina Lomo mai prodotta, la splendida e rara Elektra 112, che ho caricato con un rullino a colori scaduto da più di 10 anni. La grande nitidezza dell'obbiettivo, unito ad una pellicola che regge bene gli anni (non subisce eccessive alterazioni cromatiche) ha portato ad una combinazione perfetta per una passeggiata di inizio primavera per la mia Como. State a vedere!

  • Conservare ricordi con la Lomo´Instant

    Scritto da bgaluppo il 2015-05-05 in #gear #lifestyle
    Conservare ricordi con la Lomo´Instant

    Si tende ad associare la fotografia istantanea con una sensazione di nostalgia. Sebbene io usi spesso la Lomo´Instant con tutti i suoi accessori, dallo Splitzer ai filtri colorati, non posso totalmente discordare da questa opinione. Ogni volta che vedo le mie istantanee sento il bisogno di andare indietro nel tempo, rivivere quegli attimi, provare di nuovo quelle sensazioni catturate. In nome della fotografia analogica e di tutti i bei ricordi, abbiamo voluto passare in rassegna tutti i posti piú classici di Vienna. Goditi le foto!

  • ​ Fotocamere Da Amare: Lomography Lomo'Instant

    Scritto da simonesavo il 2016-02-10 in #gear #tipster
    ​ Fotocamere Da Amare: Lomography Lomo'Instant

    ​ Una macchina instantanea in grado di regalare fotografie mozzafiato. Dotata di ottiche intercambiabili di elevata qualità, e di esposimetro esterno per non sbagliare i nostri scatti. Questo e molto altro é la Lomo'Instant.. Continuate a leggere questo nuovo capitolo della rubrica Fotocamere da Amare!

  • Shop News

    Elegante e divertente: Lomo'Instant Wide Black

    Elegante e divertente: Lomo'Instant Wide Black

    La fotocamera istantanea su largo formato con l’aggiunta di peculiaritá che assicurano un divertimento senza precedenti!

  • Ricevi lo sconto con l'offerta Lomography di San Valentino

    Scritto da lomographymagazine il 2016-02-09 in #gear #news
    Ricevi lo sconto con l'offerta Lomography di San Valentino

    In nome dell'amore analogico, il negozio Lomography offre fantastici sconti su una selezione di fotocamere.

  • Stampe alla clorofilla di Binh Danh: Un'intervista

    Scritto da lomographymagazine il 2016-02-08 in #persone #lifestyle
    Stampe alla clorofilla di Binh Danh: Un'intervista

    Nel lavoro di Binh Danh, l'arte è uno spazio dove l'innominato diventa visibile. Quando la guerra è il tema, ogni dettaglio conta. Come può una persona affrontare questa complessa situazione, dove la morte e il valore della vita si intersecano? Il lavoro di un uomo diventa un lavoro su altri uomini. E quindi in questa serie "Immortalità: Quello che rimane della guerra del Vietnam e dell'America", Binh Danh ha realizzato delle stampe alla clorofilla per esprimere il segno indelebile della guerra in terre diverse. Soldati i cui volti sono stati dimenticati e documenti archiviati, hanno un'altra possibilità per essere ricordati.

  • ​ Effetti Collaterali: Il Rullino Green Violet!

    Scritto da simonesavo il 2016-02-06 in #gear #tipster
    ​ Effetti Collaterali: Il Rullino Green Violet!

    ​ Ecco un nuovo effetto collaterale da provare subito! Questa volta ho usato una zuppa molto semplice e veloce da fare. Continuate a leggere per scoprire la ricetta.

  • Shop News

    Diana F+ Cortina

    Diana F+ Cortina

    Immortala i tuoi momenti più belli con la Diana F+ Cortina. La nostra edizione speciale per l'inverno è disponibile solo in quantità limitate!

  • Video sul perché scattiamo foto

    Scritto da lomographymagazine il 2016-02-05 in #mondo #lifestyle #videos
    Video sul perché scattiamo foto

    Domandarsi il motivo per il quale una fotocamera non è una barriera ma un modo per connettere il fotografo ed il soggetto. Joe Aguirre ce lo spiega attraverso il film di Jonas Normann.

  • Modi istantanei per dire Ti Amo

    Scritto da lomographymagazine il 2016-02-03 in #gear #lifestyle
    Modi istantanei per dire Ti Amo

    Quali sono i gesti che contano? Piccoli azioni giornaliere per la tua persona preferita oppure possono anche bastare foto istantaee per dimostrare il proprio amore.

  • Cross Processing: Agfa CT Precisa

    Scritto da lomographymagazine il 2016-02-03 in #gear #lifestyle
    Cross Processing: Agfa CT Precisa

    Con la giusta composizione e soggetti ideali, il cross processing della Agfa CT Precisa garantisce spettacolari risultati. Foto delicate, sceniche, intime e mondane. In questo articolo potete trovare alcuni scatti che possono ispirarvi.