Erice: u Munti.

3

« Sulla vetta più alta inciela una medievale borgata irta di torri. È il piccolo borgo di Erice, dominato una volta dal più famoso tempio della dea più famosa...Venere,... con la sua cinta fortificata, con le sue strade accuratamente selciate. » (Roger Peyrefitte su Erice nel 1952.)

In un pomeriggio di Settembre, insieme a cryboy abbiamo deciso di andare a Erice per una delle nostre lomopasseggiate.

Foto di sizer77
Foto di cryboy

La cittadina è posta sulla vetta di un monte isolato (a 751 m. sul livello del mare) e dista 15 km da Trapani.
Erice, sito di una bellezza indimenticabile caratterizza, si afferma ormai come una delle principali mete turistiche siciliane.
Stupenda sintesi di arte, storia e paesaggio, la cittadina di Erice conserva praticamente intatto il suo centro medievale.

Sulla cima del Monte si può ammirare un tempio, un castello da cui si può godere una splendida veduta della città di Trapani e delle sue saline fino all’arcipelago delle Egadi ed attraverso l’agro ericino fino a San Vito Lo Capo.

Foto di cryboy

Nell’antichità, Erice era nota per il suo tempio. Il tempio era lungo di culto dedicato inizialmente alla dea madre della fecondità naturale (Potnia), successivamente identificata con Astarte dai fenici-cartaginesi, dai greci come Afrodite e dai romani come Venere.
Nel corso del tempo, il culto della Venere ericina, a cui i marinai di passaggio erano particolarmente devoti grazie anche alle bellissime Ierodule, giovani prostitute sacre alla dea
dispensatrice di voluttà, crebbe insieme alla sua fama e alla sua ricchezza.
Dopo il periodo romano, ad Erice si succedettero bizantini, saraceni e normanni: Ruggero d’Altavilla battezzò il borgo e il territorio Monte San Giuliano, in onore del Santo che era intervenuto, a cavallo e con una muta di cani, a dare man forte ai suoi soldati contro gli arabi.
Sui resti del santuario, i Normanni edificarono il loro castello, fulcro di un sistema difensivo.
Dopo il definitivo decadimento dal ruolo di fortezza del castello, delle antiche torri normanne restavano soltanto ruderi e la spianata.
Verso la fine dell’Ottocento, il conte Agostino Pepoli concluse con l’amministrazione della città un accordo. Avrebbe bonificato a proprie spese l’intera area e ricostruito le torri, che sarebbero rimaste di sua proprietà.
Oggi, dopo anni di abbandono e in attesa di restauro il Castello di Venere è destinat alla nuova funzionalità di “Osservatorio per la Pace”.

Foto di cryboy e sizer77

Dalla parte opposta del Castello di Venere, vicino alla Porta di Trapani (uno degli accessi alla città), troviamo la Chiesa Matrice.
La chiesa risale al XIV sec. ed è stata edificata con materiale proveniente dal Tempio di Venere.
Con le sue forme massicce ed il coronamento a merli viene caratterizzata come chiesa-fortezza.
Un bel rosone alleggerisce l’ aspetto della sua facciata, che a causa di un portone in stile gotico costruito successivamente risulta un po’ nascosto.
Di fronte l’ingresso della chiesa possiamo ammirare la Torre campanaria, coronata da merlatura ghibellina, che in origine era una torre di avvistamento.

Foto di sizer77
Foto di cryboy

La città è un labirinto di stradine acciottolate e di varchi, e percorrendole puoi ammirare piccole botteghe di prodotti tipici e case serrate le une alle altre, con graziosi e curati cortili interni
Nel cuore della città troviamo piazza Umberto I°, sulla quale si affaccia il Municipio, che ospita il Museo Cordici.
Una grande piazza circondata da piccoli ristoranti, bar, negozi di ceramica e tappezzeria ericina.

Foto di cryboy e sizer77

Erice ha due volti: quello lucente e solare delle calde giornate estive, con la luce che illumina le stradine e stupendi panorami che si affacciano sulla vallata e sul mare, e quello delle giornate invernali quando la città viene avvolta da una fitta nebbia tanto da provare la sensazione di essere giunti in un luogo fuori dal tempo e dalla realtà.

Foto di sizer77
Foto di cryboy

E cosa c’ è di meglio durante una tipica giornata invernale fredda e nebbiosa se non recarsi in un bar a sorseggiare una bevanda calda e gustare una genovese alla crema (dolce di pastafrolla con zucchero a velo sulla parte superiore)?

Foto di sizer77

Adoro Erice e non posso far altro che consigliarla come tappa a chi decide di fare un viaggio in Sicilia.

Scritto da sizer77 il 2012-10-20 in #mondo #locations #erice #locations #sicilia #select-type-of-location #trapani #venere #escape-from-the-city

3 Commenti

  1. sizer77
    sizer77 ·

    Errata Corrige: "Erice, sito di una bellezza indimenticabile e caratteristica"

  2. -dakota-
    -dakota- ·

    genovese <3 ci devo andare più spesso, la prossima volta salgo con la funivia però

  3. sizer77
    sizer77 ·

    @-dakota- però la prossima volta avvisami!! :D

Altri Articoli Interessanti

  • Viaggio ai confini della Terra: dall’Artide all’Antartide

    Scritto da pan_dre il 2015-02-26 in #mondo #news
    Viaggio ai confini della Terra: dall’Artide all’Antartide

    Pochi viaggiatori, anche tra i più intrepidi, salpano alla volta dell’Artide e dell’Antartide. Uno dei lomografi della nostra community, meglio conosciuto come stouf, è riuscito a mettere piede su entrambe le regioni polari. Mentre visitava queste terre grazie ad una opportunitá lavorativa, non si è dimenticato di portare con sé le sue fedeli fotocamere e i rullini preferiti per catturare alcune scene delle sue spedizioni.

  • Foto di moda nelle strade di New York: Scott Brasher e la lente Petzval

    Scritto da antoniocastello il 2015-03-11 in #persone #lomoamigos
    Foto di moda nelle strade di New York: Scott Brasher e la lente Petzval

    Scott Brasher é un fotografo di moda che fa base a New York. I suoi lavori coprono la gamma completa dei mezzi di comunicazione e compaiono su numerose riviste. Allo stesso tempo il fotografo lavora con marchi del calibro di Cover Girl, Mtv, Reebok, Target e tanti altri. Prima di tutto ció, peró, Scott fotografava per le strade di Williamsburg, a Brooklyn, immortalando momenti di moda urbana. Il mese scorso ha portato la sua lente Petzval a spasso per le vie di New York pronto per catturare quei i momenti unici che sono propri della celebre fashion week di New York.

  • Skateboard e fotografia: James Brooke ci parla della sua Petzval

    Scritto da antoniocastello il 2015-02-18 in #persone #lomoamigos
    Skateboard e fotografia: James Brooke ci parla della sua Petzval

    Non solo collabora con Trasher, Juxtapoz e Rolling Stones, ma anche con marchi come Kodak e PND: Joe Brooke é uno dei fotografi piú famosi del panorama skate della West Coast. Forte di una precedente esperienza con una vecchia Petzval montata su una macchina 4x5, si è cimentato per noi con quella nuova! In questa esclusiva intervista Brooke ci parla di se stesso, del suo lavoro e della sua esperienza con la nuova Petzval.

  • Shop News

    Un attacco grandangolare

    Un attacco grandangolare

    Monta questa lente grandangolare sulla tua LC-A+ e trasforma i tuoi scatti in un secondo! Scorila ora nel nostro shop online: é ancora in sconto!

  • Prime impressioni della Nuova Lente Petzval 58 Bokeh Control : Matthieu Soudet

    Scritto da lomographyfrance il 2015-09-02 in #persone #lomoamigos
    Prime impressioni della Nuova Lente Petzval 58 Bokeh Control : Matthieu Soudet

    Questa è la storia di un viaggio in normandia che si sviluppa tra scene irreali e sogni ad occhi aperti. Il nostro brillante Lomoamigo Matthieu Soudetci porta con lui in un mondo parallelo e fantastico attraverso la Petzval 58 Bokeh Control !

  • Cinema o Teatro Fotografato?

    Scritto da sirio174 il 2015-09-01 in #mondo #lifestyle
    Cinema o Teatro Fotografato?

    Proprio in questi giorni sto rileggendo il libro di Bela Balasz "Il Film", un importante trattato teorico sull'evoluzione del cinema dagli albori sino al film sonoro. Questo articolo è anche un tributo al fantastico Lomokino, un apparecchio di ripresa che rimanda agli albori della cinematografia. Pertanto eccovi alcune note teoriche tratte dal libro che vi potranno essere utili per capire meglio l'essenza del cinema e per sfruttare al meglio la vostra creatività! Lomokino On!

    1
  • Lo impiccheranno con una corda d'oro... (Un tributo a Fabrizio de Andrè)

    Scritto da sirio174 il 2015-08-19 in #persone #lifestyle
    Lo impiccheranno con una corda d'oro... (Un tributo a Fabrizio de Andrè)

    Pochi giorni fa, in Piazza Duomo a Como, in occasione della Festa Medioevale organizzata dalla Pro Loco cittadina, si è svolto un simpaticissimo flash mob di pochi minuti, che ho ripreso con la mia Olympus a telemetro. Come vedrete, c'è sempre un valido motivo per tenere sempre con noi una macchina fotografica, ovunque andiamo. Ma bando alle chiacchiere e gustatevi questa storiella, omaggio al grande Fabrizio de Andrè ed alla sua Geordie.

  • Shop News

    Foto in un istante

    Foto in un istante

    Cosa c´è di meglio delle fotografie istantanee? Farle con una Lomo´Instant Sanremo. Il suo splendido design retró e le sue dimensioni la rendono la fotocamera perfetta da portare in giro! Prendila ora e condividi subito le tue foto!

  • Il Cerchio Magico ed Altri Racconti di Fuoco

    Scritto da sirio174 il 2015-08-14 in #persone #lifestyle
    Il Cerchio Magico ed Altri Racconti di Fuoco

    Quest'articolo è dedicato ad un simpatico artista di strada che tutti gli anni torna nella mia Como col suo spettacolo di mangiafuoco, sempre arricchito di nuove sorprese. Con la mia Zorki 6, caricata con un rullino in bianco e nero, ho ripreso il suo recente show in Piazza Duomo. State a vedere!

  • Son tornate a potare le rose...

    Scritto da sirio174 il 2015-08-10 in #persone #lifestyle
    Son tornate a potare le rose...

    Questa'articolo è dedicato ad un gruppo di volontari comaschi che da tempo si occupa di rendere l'arredo urbano della città più bello e più pulito. Dopo molti interventi di cancellazione dei graffiti, documentata in un mio precedente articolo, questa volta si è provveduto alla risistemazione di una parte del verde pubblico cittadino. State a vedere!

  • Album Pazzeschi: Il Collodio Umido di seanyeo

    Scritto da Julien Matabuena il 2015-08-05 in #mondo #lifestyle
    Album Pazzeschi: Il Collodio Umido di seanyeo

    Seanyeo é un appassionato lomografo che si é servito di una tecnica antica per produrre questa serie di immagini sensazionali.

  • Shop News

    Il regalo che vogliono

    Il regalo che vogliono

    Un voucher Lomography è il regalo perfetto: lascia che il tuo fortunato prescelto decida da sè il suo regalo, cosí potrá anche divertirsi a passeggiare nel nostro negozio online. Disponibili a partire da 10 EUR sono validi per tutti i nostri prodotti e durano per un anno intero! Il voucher puó anche essere combinato con i piggies...cogli la tua chance!

  • 10 Passi per foto perfette con la tua Horizon

    Scritto da Julien Matabuena il 2015-08-03 in #gear #tipster
    10 Passi per foto perfette con la tua Horizon

    Non fermarti ai soliti panorami con le fotocamere Horizon Kompakt e Perfekt. Ecco pronte per te alcune idee su come fare foto da sogno con queste macchine fotografiche!

  • Kyoto in un battito d´ali

    Scritto da kenaz il 2015-07-31 in #gear #lifestyle
    Kyoto in un battito d´ali

    Come un chiostro di ciliegi in fiore, cosí i tepmli di Kyoto incantano e rapiscono il cuore dei loro visitatori, che assumono la posture di statue con le fotocamere che pendono dalle mani! Durante la prima visita in particolare si potrebbe soffrire della costante urgnza di fotografare ogni angolo di questa cittá.Il tempio di Kinkaku-ji Temple aed il Fushimi Inari-Taisha sono una costante meta di pellegrinaggio; si potrebbe credere che i turisti vadano sempre di fretta. Ma in realtá sono occupati a gustarsi Kyoto in tutto il suo splendore.

  • Argus Paul Estabrook: I suoi lavori, Ispirazioni e Aspirazioni

    Scritto da Julien Matabuena il 2015-07-31 in #persone #lifestyle
    Argus Paul Estabrook: I suoi lavori, Ispirazioni e Aspirazioni

    Argus Paul Estabrook è un talentuoso artista che si ispira a a molte cose diverse e crea la sua arte coniugando il suo interesse per la poesia con altri media. In questa intervista, esploriamo la sua mente per scoprire cosa lo interessa e ispira quando crea la sua arte.