Community Member Article: Tonollinski

2017-01-10 5

La nostra community è per noi continua fonte di ispirazione e ne siamo davvero orgogliosi. Ci piace osservare il percorso fotografico di tanti appassionati e incontrare diverse visioni del mondo.

@tonollinski è un giovanissimo membro della nostra community che ci ha colpiti per i suoi scatti delicati e innocenti. Conosciamolo meglio.

Ciao e benvenuto su Lomography! Ti va di raccontarci qualcosa di te?

Mi chiamo Marco e vengo da Rovereto, una cittadina in provincia di Trento. Ho 16 anni e studio graphic design, multimedia e design presso l’Istituto Pavoniano Artigianelli di Trento. Ho cominciato a fotografare poco più di un’anno fa, dapprima in digitale ma ero (e sono) completamente insoddisfatto dai risultati, per me è stato troppo frustrante avere un concetto nella mente e non riuscire ad esprimerne al meglio il significato. Passavo troppo tempo dietro alla post-produzione e smarrivo completamente il significato di base.

Come è avvenuto il tuo percorso di "iniziazione" alla fotografia analogica?

La scoperta è avvenuta quando mi sono avvicinato alla pellicola grazie ad una Canon Eos 1000 regalatami dal mio docente di fotografia. Da subito mi sono innamorato dell’analogico e da allora utilizzo praticamente solo quest’ultimo.

Da poco ho cominciato, insieme alla mia fidanzata, a sviluppare in autonomia le pellicole monocromatiche ed in futuro ci piacerebbe cominciare a sviluppare anche in C-41 e perchè no, allestire una camera oscura insieme ad altri nostri amici.

Cosa ti piace fotografare?

Scatto principalmente ritratti, vorrei essere in grado di racchiudere e restituire una minuscola particella di ogni persona in pochi centimetri di emulsione. Ovunque io vada ho sempre con me una macchina carica: scatto nel tempo libero, mentre mi sposto in treno, mentre viaggio per l’Italia e durante i momenti in cui mi sento coinvolto emotivamente dalle storie che vivo nella mia quotidianità. Mi piacerebbe essere in grado di creare, anche solo per una mera soddisfazione personale, una nuova percezione sulla vita che mi circonda, provando ad evocare atmosfere oniriche, tragiche e magari anche un po' sognanti.

Spesso nelle mie fotografie i soggetti ritratti hanno gli occhi chiusi, ma nonostante ció non mi sono mai fermato a riflettere riguardo questa "scelta stilistica". Trovo nello sguardo serrato quel senso di irrequietezza che frequentemente caratterizza i miei pensieri. Mi piacerebbe affermare che i miei scatti non sono altro che delle microscopiche trasposizioni visive di ció che sono i miei sogni, i miei incubi e i miei pensieri in genere.

Quali rullini utilizzi?

Scatto sia su 35mm che su 120, le pellicole che uso maggiormente per il colore sono le Kodak Color Plus 200, le Fujicolor C200 ed ogni tanto qualche Kodak Porta, mentre per il bianco e nero faccio un uso massiccio di Rollei Retro 400s e Ilford HP5. Maltratto e gioco con le pellicole di frequente: eseguo trattamenti di tiraggio su molte di esse, anche se ultimamente sto cominciando ad utilizzarle in maniera più “semplice” e lineare. Sono alla ricerca di una nuova metodologia di lavoro per “editare” le mie fotografie attraverso l’utilizzo di chimici e acidi ma sono ancora in alto mare, quindi per ora mi limito a cercare situazioni naturali; per Natale ho ricevuto una Lomo Instant Black edition e non vedo l’ora di vivere nuove possibilità d’espressione attraverso la fotografia istantanea. Attualmente uso più macchine, recuperate per pochi spiccioli o per pura casualità. Quelle che uso maggiormente sono una Nikon F100 e una Yashica Fx3, una Belomo Vilia (rigorosamente made in USSR), una fantastica Lomography Kostruktor e, per estrema cortesia da parte del mio istituto scolastico, una meravigliosa Hasselblad 500 c/m.

Credits: tonollinski

Come hai conosciuto Lomography?

Ho conosciuto Lomography dopo aver visto qualche scatto in rete realizzato con i diversi obiettivi artistici. Mi sono innamorato delle fotografie effetto “soft focus” create dalla Daguerreotype Achromat: la trovo meravigliosa. Sono veramente entusiasta nel vedere che ci siano così tante persone come me, ancora affascinate dalla fotografia tradizionale e sperimentale. Attraverso Lomography ho scoperto molti fotografi di talento, i cui lavori sono rimasti profondamente impressi nella mia mente; tanto per citarne alcuni: Francesco Frizzera, Alison Scarpulla e Normen Gadiel. Altre persone che ispirano e prendono fisicamente parte ai miei scatti sono la mia ragazza (@julieemala) e la nostra compagnia di amici.

Credits: tonollinski

Complimenti a @tonollinski per i suoi lavori e un grande in bocca al lupo per la sua evoluzione fotografica, passate a visitarlo nella sua LomoHome.

Scritto da lomosmarti il 2017-01-10 in #persone

Ti piace quello che vedi? Clicca qui per leggere più articoli sulla nostra pagina Happy Holidays. Qui puoi inoltre partecipare alla competizione per vincere un Cofanetto Lomography, divertirti con il nostro quiz e trovare tutte le promozioni quotidiane!

5 Commenti

  1. goonies
    goonies ·

    @tonolliski complimenti ;)

  2. aronne
    aronne ·

    @tonolliski complimenti, bravo!

  3. gianmarcospagnolo
    gianmarcospagnolo ·

    Bravo e complimenti! Trovare uno stile non è semplice ma credo che funzioni come l'amore. Quando meno te l'aspetti, tak, uscirà il tuo stile. (Anche se a mio parere è gia uscito)

  4. tonollinski
    tonollinski ·

    @gianmarcospagnolo Ti ringrazio infinitamente!

  5. tonollinski
    tonollinski ·

    @goonies @aronne @gianmarcospagnolo Vi ringrazio infinitamente!

Altri Articoli Interessanti