Giovani talenti della fotografia: Anna di Prospero

2017-04-14 1

Anna di Prospero è una vecchia conoscenza di Lomography, l'avevamo conosciuta infatti già qualche anno fa, quando si era divertita a scattare con la Sardina. Anna è una fotografa che, nonostante la sua giovane età, ha già avuto diversi riconoscimenti, quali il Sony World Photography nella categoria Portraiture, il People Photographer of the Year degli International Photography Awards e il Discovery of the Year dei Lucie Awards 2011. Le sue opere sono state esposte in numerose mostre personali e collettive in Italia e Stati Uniti, tra cui Les Rencontres D’Arles, Month of Photography Los Angeles, FotoGrafia Festival Internazionale di Roma e La Triennale di Milano.

Anna sta continuando con successo la sua carriera fotografica e oggi ci racconta le ultime novità, condividendo con noi alcuni scatti istantanei rubati alla sua quotidianità.

Ciao Anna, è bello ritrovarti dopo qualche anno. Già ti conosciamo, ma potresti comunque raccontarci di quando è nata la voglia di iniziare a scattare degli autoritratti?

Ho iniziato a fotografare a quindici anni quando ho partecipato e vinto un concorso rivolto agli studenti liceali della città di Latina. Successivamente, ho studiato pittura per tre anni. Ho ripreso a fotografare nel 2007 quando ho scoperto il sito di condivisione fotografica Flickr, grande fonte d’ispirazione per i miei primi lavori.

Cosa ci racconti del tuo percorso evolutivo degli ultimi 3-4 anni?

Negli ultimi quattro anni ho realizzato cinque nuove serie fotografiche, partecipato a dieci esposizioni di cui tre personali in Francia e pubblicato il mio primo libro fotografico Marseille(s).

Come nascono i tuoi progetti? Per realizzare gli scatti ti lasci trasportare dall'instinto o sono frutto di un'attenta e lunga preparazione e studio?

Studio e preparazione. Per realizzare una serie posso impiegarci anche anni. Attualmente sto lavorando alla chiusura di due serie iniziate nel 2013.

Osservando le tue foto, ne sono completamente immersa, mi ritrovo in un'altra dimensione, soffice, e silenziosa, sono davvero ipnotiche. Le tue fotografie rappresentano un tratto specifico della tua personalità o al contrario sono un modo per distaccartene?

Grazie per queste bellissime parole! Nel mio processo creativo non penso di voler esprimere completamente me stessa, ne di volerne fuggire. La mia immagine vuole essere un “anche io” e non un “solo io”.

Abbiamo letto del recente successo anche alla MIA Fair. Qual è secondo te il segreto del tuo successo?

Non penso si possa parlare ancora di successo. Sono molto felice dell’attenzione che sto ricevendo ma sono altrettanto consapevole che la strada è ancora lunga.

Qual è il complimento più bello in assoluto che hai ricevuto?

Personalmente apprezzo ogni complimento. Non ne ricordo uno in particolare, li custodisco tutti con estrema gratitudine.

Quale parte del tuo lavoro ti piace di più?

La forte emozione che provo ogni volta che riesco a tradurre le mie intenzioni in immagini.

Raccontaci del tuo rapporto con la fotografia istantanea. Quali sono state le tue prime impressioni ed esperienze?

Ho una vera e propria adorazione per la fotografia istantanea. La utilizzo nel mio processo creativo e nella vita quotidiana di affetti e amicizie. Ho una collezione di dieci istantanee e non esco mai di casa senza portarne una con me.

Trovi ci siano differenze di approccio e contenuto rispetto alla fotografia analogica classica?

Sono due modi profondamente diversi di pensare e concepire la fotografia.

Per vedere le altre opere di Anna, potete visitare il suo sito Internet.

Scritto da lomogiu il 2017-04-14 in #persone #instant #autoritratti #annadiprospero #fotografia-istanteanea

Un Commento

  1. lunasimoncini
    lunasimoncini ·

    Bravissima! Adoro i suoi autoritratti *_*

Altri Articoli Interessanti