Fotografia istantanea: prima e adesso

2017-08-14

La fotografia istantanea ha fatto grandi passi durante la storia e l'entusiasmo nei suoi confronti non sembra arrestarsi. Persino ora che la convenienza del digitale è alla portata di tutti, il mondo dell'istantanea continua a prosperare grazie a incredibili sviluppi che la mantengono viva.

Credits: mattydk & roxyvonschlotterstein

Gli inizi

L'ispirazione dietro la creazione della prima fotocamera istantanea avvenne quando la figlia di tre anni di Edwin Land (fisico americano e fondatore di Polaroid) pose un'innocente domanda: perchè non posso vedere la foto che mi ha fatto papà? Land stava già sperimentando da un po' con vari attrezzi fotografici – creò infatti il filtro di polarizzazione che eliminò il bagliore e il riflesso dagli obiettivi fotografici – perciò l'idea di una fotocamera istantanea non fu così lontana dai suoi usuali esperimenti. Nel 1948 fu presentata la prima vera fotocamera istantanea. Chiamata Polaroid 95, fu subito un successo e andò immediatamente sold out.

SX-70 negli anni '70

Sin dall'inizio, furono sviluppati diversi modelli della Polaroid 95, ma solo nel 1972 nacque una vera leggenda: la Polaroid SX-70. Si trattava di una fotocamera istantanea SLR che sfruttava il processo di sviluppo a secco. Fu talmente popolare che la compagnia doveva produrre 5.000 unità al giorno. Cinque anni dopo fu la volta di un altro best-seller: la Polaroid OneStep Land, un'istantanea con la messa a fuoco fissa.

Credits: eyecon, minimodi, kruzhkova & ajagee24701

Instant Power negli anni '80

Questa è l'era in cui furono presentati la fotocamera Polaroid Sun 600 e il rullino colorato Type 600. Nel 1982, Land decise di abbandonare la compagnia Polaroid, che però continuò a sviluppare prodotti di fotografia istantanea, fino al sistema Polaroid Spectra.

Credits: anthonystone, ronailer, tsingtao & nigelk

Gli anni '90 e Instax

Due anni prima del millennio, Fujifilm introdusse la serie Instax Camera che utilizza pellicole colorate ISO 800 delle dimensioni di una carta di credito. Un anno dopo, Polaroid lanciò i-Zone, che divenne super popolare tra i giovani.

Credits: weleasewoger72, dida & okashii

2000 e oltre

Fujifilm rimase sempre forte nel settore della fotografia istantanea. I primi passi di Lomography riguardarono invece la creazione di dorsi istantanei per le fotocamere Diana F+, Lomo LC-A+ e Belair X 6-12. Attaccando semplicemente il dorso istantaneo (caricato di pellicole Fuji Instax) alla fotocamera corrispondente, permetteva di scattare istantanee caratterizzate dal tipico effetto Lomo.

Credits: satomi, reneg88 & somapic

Nel 2014, grazie a Kickstarter, Lomography iniziò a sviluppare la Lomo'Instant, una fotocamera istantanea che utilizza le pellicole Fuji Instax Mini. Chiamata la "fotocamera istantanea più creativa al mondo", la Lomo'Instant presenta due modalità di scatto creative (così da essere utilizzabile per normali scatti diurni o lunghe esposizioni notturne) e obiettivi addizionali grandangolari, fisheye, close-up e da ritratto. Inoltre ha anche filtri in gel colorati perfetti per il colorsplashing.

Credits: dream, sanamiii, lomography, tomas_bates & grad

Un anno dopo cominciò la produzione della Lomo'Instant Wide. Conservava le opzioni creative dell'originale Lomo'Instant, e il suo copriobiettivo fu modificato in modo da funzionare anche come telecomando e permettere la realizzazione di autoritratti, scatti di gruppo e lunghe esposizioni.

Credits: lomographyfrance, klemidesigns, lafilledeer, dop, pinkbutterfly, pearlgirl77 & zonderbar

Nel 2016 fu introdotta la Lomo'Instant Automat. Molto semplicemente, è la fotocamera istantanea che fa tutto per te -- adatta automaticamente l'apertura, il tempo di esposizione e il flash per scatti sempre perfetti in qualsiasi situazione di luce.

E ora, Lomography punta a segnare un'altra pietra miliare nella storia della fotografia istantanea con la Lomo'Instant Square! Aiutaci a realizzare questo progetto speciale supportandoci su Kickstarter. La Lomo'Instant Square presenta un obiettivo multi-strato di vetro, una modalità di scatto completamente automatica e un sacco di opzioni creative, così che tu abbia sempre tutto ciò di cui hai bisogno per realizzare scatti incredibili ovunque.

Scritto da lomographymagazine il 2017-08-14 in #news #25yearsoflomography

Altri Articoli Interessanti