Anthony Stone: amore a prima vista per la Lomo'Instant Automat Glass

2017-10-13

@anthonystone è un membro della community di Lomography che si è fatto notare per il suo amore per la fotografia istantanea, e in particolare per la Lomo'Instant Automat Glass.

L'abbiamo contattato chiedendogli di raccontarci la sua esperienza con questa fotocamera e di condividere con noi tutti qualche consiglio di scatto: preparatevi un buon tè caldo e gustatevi questa lettura.

Il mio incontro con la Lomo'Instant Automat Glass è avvenuto solo pochi mesi fa e credo di non poterne più fare a meno.

Uso macchine istantanee da 4 anni: ho 7 Polaroid di diversi formati, adatte a qualsiasi tipo di pellicola: dalle integrali, come le classiche 600, alle oramai decedute peel a part.
Ho nutrito in questi anni molta diffidenza nei confronti delle pellicole Fuji Instax, in particolare verso il formato mini: non mi sembravano adeguate ad un uso più professionale, ma adatte solo per un frivolo punta e clicca da poche pretese. La qualità delle pellicole è buona ma il formato mi ha sempre lasciato perplesso.

Quando Lomography ha lanciato la Lomo'Instant Automat Glass la mia curiosità si è attivata. Stava nascendo finalmente una macchina con ottica in vetro e apertura ampia (f:4.5 contro i canonici f:8), con funzionalità interessanti, quali doppie esposizioni e lunghe esposizioni, semplice ed immediata grazie agli automatismi, ma versatile per lavori più ricercati. Così mi sono deciso a comprarla.

È stato amore a prima vista. Sono bastati i primi scatti per farmi letteralmente innamorare del mood che la macchina restituisce.

Per quel che mi riguarda è proprio la vignettatura il punto di forza assoluto dell'Automat Glass, quello che me la fa apprezzare sempre di più, scatto dopo scatto. È' un valore aggiunto non da poco che qualsiasi amante della lomografia non può che amare.

Mi definisco un ritrattista, il ritratto è il genere di fotografia che più mi affascina ed è praticamente l'unico tipo di fotografia che faccio. Per me è un atto catartico di scoperta, un modo per ritrovare se stessi nella fisionomia degli altri... è vita, un attimo che si cristallizza nel tempo per divenire una traccia indelebile della propria esistenza. E quale mezzo migliore per esprimere tutto questo se non la fotografia istantanea?

Nella mia ricerca mi è capitato di sperimentare varie macchine e supporti ma alla fine il mio percorso mi ha portato a preferirne solo due: una sx-70 modificata per le pellicole 600 e la Lomo'Instant Automat Glass. Quest'ultima ha preso il sopravvento nei miei ultimi lavori proprio grazie alla sua semplicità di utilizzo e al suo mood unico.

Nei miei ritratti la utilizzo sempre con il flash, l'automatismo è ottimizzato bene, per cui non brucia neanche a luce piena, restituendo un incarnato netto e vivace. È presente la possibilità di escludere il flash, in quel caso ho notato che a luce naturale la foto tende ai toni più caldi, il che mi fa piacere vista la tipica tendenza delle pellicole Fuji a virare sui toni freddi.

Comunque la macchina fornisce dei gel colorati da applicare davanti al flash che permettono di modificare il tono del lampo così da ottenere differenti temperature. La messa a fuoco è semplice ed intuitiva. Anche se è a stima, ho notato che è molto precisa.
Sulle foto verticali i problemi di parallasse sono quasi impercettibili e si correggono facilmente dopo pochi scatti, in definitiva basta spostare la macchina di pochissimo verso destra per avere foto perfettamente centrate anche a distanza ravvicinata.
In orizzontale, invece, le cose si complicano perché la forbice tra mirino e obiettivo è troppo ampia in questa posizione e componendo da mirino la foto esce decentrata. Per le foto orizzontali consiglio vivamente di comporre ad occhio nudo, senza guardare nel mirino, è più semplice di quello che può sembrare perché i 21mm della lente aiutano moltissimo a comporre "al volo". Per questo, basta semplicemente puntare l'obiettivo verso ciò che si vuole fotografare, sia esso un paesaggio, un oggetto o una persona, e vedrete che la foto sarà centrata perfettamente, magari inizialmente serviranno un paio di scatti di studio, ma poi sarà tutto molto facile.

Un discorso a parte merita la fotografia notturna e il nightlife. Qui credo sia tutta questione di gusti personali. La vignettatura in condizioni di luce bassa è invasiva, restituendo un mood più cupo rispetto a quello che si è abituati a vedere in queste situazioni. Anche in questa occasione, la mia amata vignettatura continua a dare quel qualcosa in più alle foto, distinguendole nettamente dal piattume tipico delle fotocamere del cellulare, che è il mezzo prediletto per questo genere di foto, però ammetto che è gusto personale e che deve piacere (certo è che se si è lomografi la vignettatura non si può che amare sempre e comunque).

La possibilità di decidere il tempo di scatto, invece, prolungando lo stesso fino ad un massimo di 15 secondi, viene incontro alle esigenze dei più creativi. Non è un tipo di fotografia che pratico abitualmente, ma ho fatto qualche esperimento e i risultati non sono niente male, aspetto con ansia di vedere lavori di fotografi più bravi di me in queste situazioni perché la macchina può davvero dare tanto di notte.

In conclusione, devo dire, a costo di sembrare ripetitivo e prolisso, che amo questa macchina, è stato un colpo di fulmine e ne sono felice. È versatile, semplice, intuitiva, creativa. Provatela e vi giuro che non ve ne pentirete. Dal canto mio, in attesa di provare la nuova Lomo'Instant Square, credo continuerò a divertirmi molto con lei.

----

Grazie mille a Anthony per aver condiviso con noi la sua esperienza! Date un'occhiata alla sua foto sulla sua LomoHome e sul suo profilo Instagram
Se anche voi volete condividere con noi la vostra storia, potete scrivere un'email a martina.stefanic@lomography.com

Scritto da lomosmarti il 2017-10-13 in #gear #persone #instax #fotografia-istantanea #lomo-instant-automat-glass

Maggiori informazioni

Fuji Instax Mini

Fuji Instax Mini

Le pellicole Fuji Instax sono veloci, precise e comode. Una confezione Fuji Instax Single include 10 scatti tascabili dai colori vivaci e chiari.

Altri Articoli Interessanti