Oliver Astrologo: Videomaking a Londra con Neptune Convertible Art Lens

2017-11-13

Oliver Astrologo è un talentuoso video maker e fotografo italiano. Oltre a lavorare nell'ambito del turismo e della moda, sta dedicando un suo progetto personale alla scoperta di diversi luoghi e culture del mondo. Racchiude queste sue esperienze in video intensi e coinvolgenti dalla durata di pochi minuti: lavori che sono diventati presto virali sul Web.

Ha testato Neptune Convertible Art Lens System per le strade di Londra, ecco cosa ha realizzato:

Benvenuto su Lomography! Ci puoi raccontare del tuo percorso formativo e lavorativo?

Dopo l'università, a 21 anni, intrapresi la carriera nel campo pubblicitario. La scelta di lavorare nel marketing non fu casuale: la cura per la composizione grafica e le capacità comunicative sono elementi che condivido spesso con la fotografia e il videomaking. Sono convinto che il mio background formativo mi abbia aiutato molto nel mio processo di crescita creativa: i miei progetti personali vengono realizzati con la stessa cura e metodologia di un lavoro commissionato.

Sono proprio i progetti video realizzati a titolo personale che mi hanno aiutato a crescere e grazie alla visibilità ottenuta da alcuni miei lavori come ROMA e VIETNAM ho deciso di dedicarmi a tempo pieno in questo ambito. Ho la fortuna di poter viaggiare spesso lavorando per brand internazionali nel campo del turismo e della moda.

Come definiresti il tuo stile videografico?

In genere i miei video non durano più di 3 minuti: quello che colpisce lo spettatore è la cura e la selezione delle immagini, lo sguardo della videocamera è sempre rivolto a raccontare la destinazione con un punto di vista di chi la vive. Il montaggio veloce, spesso abbinato a musiche composte ad hoc, fa si che il tutto il video sembri girato con un unico piano sequenza.

Vivi tra Londra e Roma. Quale influenza hanno queste città sulla tua creatività e in generale sul tuo stile di vita?

Amo il continuo evolversi di Londra: si trasforma con una velocità incredibile, lo stesso skyline cambia a distanza di pochi mesi. Le persone che la vivono subiscono questo continuo mutamento trovandosi di fronte ad una infinità di situazioni stimolanti anche in ambito creativo.
Roma di contro è più "pigra". ma la sua bellezza rimane unica e indiscutibile, non è un caso che ho deciso di realizzare un video sulla Città Eterna.

Come avviene il processo creativo che porta alla realizzazione dei tuoi video?

Una volta che ho scelto la destinazione, creo una sorta di piano di lavoro: identifico quelle che sono le location potenzialmente meno battute dai turisti e cerco di entrare in contatto con persone o enti che potrebbero aiutarmi ad entrare nel vivo della vita locale.
Studio anche i lavori di altri videomaker; il processo di ricerca è fondamentale per capire come altri hanno approcciato la destinazione e identifico quelli che sono i temi da raccontare e anche cosa evitare assolutamente.

Una volta sulla location mi concedo sempre del tempo libero per esplorare, non è raro imbattersi in situazioni inaspettate che poi diventano il tema principale dei miei video.

Il mio suggerimento è sempre di pazientare prima iniziare a filmare: prendere il giusto tempo per conoscere meglio la location e valutare mentalmente come si potrebbe raccontare la situazione, girando in questo modo solamenteo le clip necessarie al proprio video.

Cosa hai realizzato con Neptune Convertible Art Lens System e quali lunghezze focali hai utilizzato?

Ho girato per la città di Londra. Ho lasciato spazio all'improvvisazione, catturando il ritmo frenetico di questa città. Ho realizzato alcuni scatti e uno short video che mostrano le caratteristiche di Neptune Convertible Art Lens System. Ho usato tutte e tre le lunghezze focali: mi è piaciuto molto Proteus 80mm: è eccellente per i ritratti e usato in ambito video offre un look & feel molto cinematografico. Le scene girate a Piccadilly Circus nell'ultima parte del filmato sono state realizzate con il Proteus.

Quale caratteristica di questo sistema ottico hai apprezzato di più?

Amo l'apertura variabile continua, è una caratteristica molto apprezzata da chi fa video. Molto originali i piatti di apertura drop-in, li ho usati spesso e nel filmato si nota il Bokeh particolare che si ottiene usando questa feature.
Chi usa fotocamere mirrorless, di solito ha grossi problemi con la polvere che si deposita sul sensore ogni volta che deve sostituire la lente. Il Kit Neptune è composto da due elementi di cui uno sempre fisso sul corpo macchina: in questo modo è possibile cambiare velocemente le focali e il sensore rimane sempre protetto da sporco e polvere.


Per vedere altri lavori di Oliver, date un'occhiata alla suo canale Vimeo, Youtube pagina Facebook e profilo Instagram.

Scritto da lomosmarti il 2017-11-13 in #videos #video #londra #videomaking #neptune-convertible-art-lens

Altri Articoli Interessanti