Passeggiando fra i colori con il lomografo matteovanini

2018-02-07 5

Matteovanini è un talentuoso membro della community Lomography da Marzo 2013. La sua capacità di destreggiarsi fra formati e pellicole diverse ci ha incuriosito e spinto a contattarlo per scoprire i segreti del suo stile fotografico.

Credits: Matteovanini

Ciao Matteo, benvenuto su Lomography!

Per iniziare vorremo proporti il quiz che abbiamo sviluppato per capire che tipo di fotografo sei. Puoi dirci il tuo risultato? Ti rispecchia come fotografo?

Avevo già provato il test a dire il vero, ma l’ho rifatto volentieri, e mi è uscito lo stesso risultato, cioè Urban Explorer.
Direi che mi rispecchia in quanto uno dei miei passatempi preferiti è andare a Milano, o in altri posti, e girare e fotografare quello che più mi piace.

Credits: Matteovanini

Quando e come è iniziata la tua passione per la fotografia?

Ho sempre avuto una certa passione per la fotografia fin da piccolo, infatti spesso i miei genitori mi regalavano un usa e getta Kodak con cui potevo divertirmi a fare delle foto delle cose che vedevo.
Dopo il digitale ho deciso di ritornare all’analogico prima per un motivo pratico, cioè riutilizzare le ottiche di mio padre, poi perché condividevo i valori della fotografia analogica.

Credits: Matteovanini

Da cosa ti fai ispirare per scattare una fotografia?

Non ho una fonte d'ispirazione precisa. A volte fotografo ciò che più mi piace.
In altre occasioni penso ad un filo logico, ad un progetto che sviluppo nei miei scatti.
Spesso anche solo camminando per il mio quartiere mi piace fotografare le cose più banali e che nonostante tutto mi danno un idea per comporre un immagine.

Credits: Matteovanini

Cosa ti piace della fotografia analogica e dei prodotti Lomography?

Della fotografia analogica adoro la sua capacità a spingerti a ragionare sul tuo scatto.

Sia che devi cogliere un momento sia che devi comporre un immagine sei sempre di fronte al dilemma dell’economia degli scatti, che a differenza del digitale dove hai infiniti scatti, ti mette di fronte ad una sfida fatta di soddisfazioni e delusioni, per questo è molto stimolante.

Dei prodotti Lomography amo la capacità di stimolare la creatività: dalle pellicole alle macchine fotografiche infondono sempre la voglia di sperimentare.

Credits: Matteovanini

Scatti con diverse macchine fotografiche, usando pellicole diverse e ti diletti anche con la fotografia istantanea. Come nasce l'abbinamento fra ciò che vuoi scattare ed il mezzo tecnico? Parti con una precisa idea in mente oppure tendi a improvvisare?

Ho un forte legame tra la scelta della macchina e l’idea che ho in mente. Se voglio comporre nel modo più preciso possibile uso una reflex, se voglio semplicemente scattare uso la mia Minox piccola e con esposizione automatica.

Chiaramente anche le pellicole seguono una mia logica: se ho uno scopo scopo o un'idea ben definita sceglierò una pellicola precisa, adatta al mio scopo. Mentre, se scatto senza un'idea precisa scelgo una pellicola qualunque, solitamente a colori.

Infine se voglio una sintesi materiale del processo fotografico uso le mie Polaroid o la Lomo Instant Wide. Punta, scatta, tocca.

Credits: Matteovanini

C'è una foto alla quale sei particolarmente affezionato?

Questo è sicuramente uno scatto che mi sta a cuore, in quanto è l’ultima fotografia di mia nonna, purtroppo già ammalata e che nonostante tutto si impegnava per andare avanti come se nulla fosse.

Credits: Matteovanini

Cosa rende un fotografo un bravo fotografo?

Ci sono differenti modi di essere bravi, ma per me l’essenziale è cercare di far passare un messaggio attraverso il processo fotografico, riuscire a comunicare perché ho scattato questa foto e quale era il mio intento.
Personalmente, anche per i miei studi come architetto, credo nella necessità di un processo critico nella produzione per così dire artistica. Probabilmente è bravo chi attraverso le proprie creazioni riesce a far passare meglio un messaggio.

Credits: Matteovanini

Hai qualche consiglio da dare ai membri della nostra community?

Se dovessi dare un consiglio sarebbe certamente quello di sperimentare mezzi e soluzioni diverse, ragionando si, ma senza fossilizzarsi su determinate soluzioni.
L’essenziale secondo me è sempre capire il perché di quello che si sta facendo, al fine di trovare il modo di esprimerlo meglio.

Credits: Matteovanini

Grazie a Matteo per aver condiviso con noi queste foto e questa intervista, scopri tutte le foto di Matteo nella sua LomoHome

Scritto da paolocunico il 2018-02-07 in #cultura #persone

Orgogliosi di presentare una nuova edizione limitata per la Lomo LC-A+, la LC-Wide e la LC-A 120 caratterizzata da una ricopertura in pelle con una stampa in rilievo. Disponibile in quantità limitate, fai tuo un pezzo di storia Lomography dal nostro shop online o nei nostri Gallery store!

5 Commenti

  1. sirio174
    sirio174 ·

    splendida intervista

  2. goonies
    goonies ·

    @matteovanini complimenti davvero, bellissime foto

  3. matteovanini
    matteovanini ·

    @goonies grazie mille:)

  4. superlighter
    superlighter ·

    bella intervista e belle foto! ho anche notato degli scatti "marchigiani" :)

  5. matteovanini
    matteovanini ·

    @superlighter grazie!:) Si ci sono delle foto della mia vacanza nella zona del Conero, una zona davvero bella!

Altri Articoli Interessanti