La riscoperta di Vivian Maier e della sua fotografia

Di originne Franco-Austriaca, la fotografa Vivien Mair ha trascorso la maggior parte della sua vita in Francia e nella città di New York. La fotografa di strada è rimasta sepolta e dimenticata dalla storia fino a quando, un giorno nel 2009 sono state trovate le sue fotografie.

Selbstporträt 1978, Selbstporträt Undatiert (1970er-Jahre), Mai 1979 Alle Bilder © Estate of Vivian Maier, Courtesy of Maloof Collection and Howard Greenberg Gallery, NY

Molti dicono che il primo contatto della Maier con il mondo della fotografia è stato Jeanne Bertrand, una fotografa ritrattista che ha vissuto con la famiglia di Maier a New York per qualche tempo. Negli anni '40, iniziò a usare la Kodak Brownie Box per fotografare le strade della Francia. Tornata a New York, prese impiego presso la famiglia Southampton per lavorare come tata. Ha iniziato a usare la Rolleiflex e si è trasferita a Chicago, dove, nel suo appartamento, ha creato la propria camera oscura. La fotografia era un profondo hobby.

Era tra le strade di Chicago dove Maier brillava veramente, anche se la sua fotografia non ha mai avuto un vero successo o un riconoscimento. Un giorno un giovane agente immobiliare di nome John Maloof si occupò delle proprietà dei Maier. Quando la società iniziò a mettere all'asta i beni dopo la sua morte nel 2009. Maloof condivise le foto su tutti i social media, diventando un fenomeno virale, riconoscendola postmorte come una delle eccellenze della fotofrafia di strada al pari di Henri Cartier-Bresson, Robert Frank, Lee Friedlander e Diane Arbus.

Non perdere la mostra su Vivian Maier alla galleria WestLicht, a Vienna. Inaugurata lo scorso 29 maggio sarà aperta al pubblico fino al 19 agosto.

Florida 9. Januar 1957, Chicago 1963, Selbstporträt New York 1953, New York 10. April 1955, Selbstporträt1956, Alle Bilder © Estate of Vivian Maier, Courtesy of Maloof Collection and Howard Greenberg Gallery, NY

Le immagini provengono da un press kit.

2018-06-15 #news

Kickstarter

Portiamo l'estetica iconica nella fotografia istantanea in formato quadrato, la Diana Instant Square riempie le fotografie con colori forti e saturi e una forte vignettatura . Costruita per far scatenare la tua ispirazione, la nostra ultima innovazione include la modalità per le esposizioni multiple, la modalità Bulb per le esposizioni lunghe, un adattatore per il flash e molto altro! È persino compatibile con tutti gli obiettivi della Diana F+ in modo che tu possa allargare la tua prospettiva sempre e ovunque. Non ci saranno mai due scatti uguali. Sostienici su Kickstarter!

Altri Articoli Interessanti