798 il distretto artistico di Pechino!!!

2011-02-04

Il Distretto artistico 798 è situato nel nord-est di Pechino. Questo luogo fornisce ai creativi un’opportunità e uno sbocco per perseguire entusiasticamente i propri ideali artistici. Offre anche una patria unica e spirituale. Gli artisti cinesi hanno infuso realmente una nuova vita in questo spazio di Pechino, resuscitando i fantasmi del passato, respirando l’energia e l’innovazione nel presente. Infatti, l’avanguardia cinese ha trasformato un cimitero industriale in un paradiso artistico.

798 significa molto di più di queste tre cifre numeriche, a Pechino, questi numeri simboleggiano il movimento artistico dell’avanguardia cinese che si è mossa ai margini, slegata dalle personalità artistiche con obiettivi di vita alternativi. All’interno del Distretto artistico 798 sono diffuse attitudini sfrenate e di rivincita, vi è un’atmosfera libera ed errante. Questa zona presenta alcune affinità con ciò che si può trovare e percepire lungo la riva sinistra di Parigi o intorno al Greenwich Village di New York.

ll Distretto artistico 798 si trova nella zona di Dashanzi, nel distretto Chaoyang, nel nord-est di Pechino, oltre al quarto anello. Questo grande spazio una volta, durante il pieno boom, era un’area adibita e composta per le industrie di pre-riforma elettronica dello Stato. Dopo che l’economia ha rovesciato questi dinosauri, il luogo è diventato uno spazio libero e queste ex unità industriali si sono trasformate nella ormai celebre Factory 798.

Gli edifici furono di vitale importanza per i progetti di industrializzazione della vecchia Cina e sono altrettanto fondamentali per la scena artistica della 798. Costruita con l’aiuto dell’ex Unione Sovietica e progettata dall’ex Repubblica della Germania dell’est, l’architettura rivela e ricorda ai visitatori la storia della nuova industrializzazione della Cina, fondendo liberamente, uno spirito creativo con uno vecchio, amplificando lo stile architettonico comunista.

Poiché l’economia di Pechino si è sviluppata dopo le riforme di Deng Xiao Ping, la struttura dell’industria è cambiata; la missione iniziale del Distretto 798 è appassita e morta. Questa zona industriale è diventata rapidamente desolata: le attività si sono trasferite, lasciando dietro di loro fabbriche vuote come gusci di conchiglie. Come un cimitero, il luogo è diventato paurosamente tranquillo e morto.

Nel 2002, è iniziato uno straordinario processo di reincarnazione quando sono iniziati a spuntare vivacemente artisti, quasi come fossero delle margherite sulle tombe. Oggi la maggior parte degli immobili sono affittati; una nuova vita e luce è stata creata da queste cave, da questi edifici inutilizzati. Gradualmente l’area si è trasformata in una combinazione di gallerie alla moda, centri e studi di arte trendy, società di progettazione e negozi di moda costosi, confortevoli caffetterie e bar.

798 è diventata la più grande area delle arti in Cina e si è guadagnata una grande fama internazionale in soli due anni.

ll Distretto 798 impressiona i visitatori poiché in maniera bizzarra e armoniosa riesce a combinare fattori storici ed artistici … la formazione del nuovo, gli stili moderni di vita in spazi del passato. Qui l’arte è viva e reale, gli artisti alla 798 vivono e lavorano in spazi in sintonia con il passato e il presente.

Scritto da phiphu il 2011-02-04 in #luoghi #arte #location #museo #cina # # #798 # #giro-turistico #esibizione #pechino
tradotto da domyblue

Ti piace quello che vedi? Clicca qui per leggere più articoli sulla nostra pagina Happy Holidays. Qui puoi inoltre partecipare alla competizione per vincere un Cofanetto Lomography, divertirti con il nostro quiz e trovare tutte le promozioni quotidiane!

Altri Articoli Interessanti