Palermo, the City Where I Live

Palermo è una storica città della costa nord occidentale della Sicilia. La città è stata fondata 2,700 anni fa dai Fenici e da allora, il suo nome ha subito diversi cambiamenti così come le dominazioni. Se ti piace il cibo, il clima caldo e i luoghi esotici, questa è la città è il luogo perfetto per te.

Palermo è situata sulla costa nord occidentale della Sicilia. La città fu fondata dai Fenici 2700 anni fa. Quando arrivarono gli antichi Greci​​, la chiamarono Panormus, il nome attuale della città è in realtà una miscela di questo nome e di quello dato dagli arabi più tardi: Balarm.

La Sicilia ebbe molte dominazioni – Fenici, Greci, Romani, Normanni (che arrivarono in Sicilia nel 1861). Sotto i Normanni, la Sicilia divenne un regno, costituendo il primo melting pot della storia. Ci sono moschee, sinagoghe e chiese e niente ghetti per le persone non cristiane. Cattedrali e chiese furono costruite dagli arabi, ebrei, ecc. Questo durò fino a quando la Sicilia divenne una zona di influenza spagnola e tutto ciò che è stato modificato per fino a diventare una chiesa. Quindi ci sono molte tracce negli edifici, nel cibo e nel comportamento di questa città.

Oggi, è la quinta città più grande d’italia, per molte versi è una città pericolosa, per altri molto povera, in qualche modo esotica, decadente ma allo stesso tempo sorprendente.

Il clima è caldo, anche il 25 di dicembre c’erano 25° C e in estate invece 40° con l’80% di umidità, e qui l’estate dura da giugno a ottobre, quindi ci sono più o meno 120 giorni di inferno. La prima cosa che mi chiedono quando vado all’estero e dico che sono di Palermo è: dov’è la mafia? Forse sarò deludente dicendo questo, ma non troverai queste persone per le strade ed è una città sicura come Milano o Parigi, credo forse anche più sicura di Milano e Parigi.

Cibo: una delle cose che alla gente piace fare giorno dopo giorno è mangiare. Ci sono molti venditori ambulanti di cibo, puoi provare lo Sfincione (che è simile alla pizza), panelle (fritti di farina di ceci setacciata) e persino il polpo. Ma se siete veramente avventuroso quando si tratta di cibo, allora dovete provare il panino con la milza. Si tratta di un panino imbottito con la milza e polmoni, fritti nello strutto, ma se sei una persona delicata, devi provare le viscere (stigghiuala), vendono viscere arrosto anche in autostrada intorno alla città, e, ovviamente, sono letteralmente in strada .

Se non sei per il cibo esotico, puoi provare i dolci. I dolci tipici sono ripieni di ricotta e puoi anche trovare ogni tipo di gelato che usiamo mettere in crepes o brioches. Penso che posso smettere di parlare di cibo perché potrei andare avanti a riempire cinque pagine.

Monumenti: ci sono un sacco di monumenti, chiese e qualsiasi cosa. Se vi piace visitare cose del genere vi consiglio la Cattedrale di Monreale (10 minuti da Palermo), è un posto fantastico.

Vita notturna: se non volete spendere troppo allora basta andare a Vucciria e Ballarò, che sono zone dove durante il giorno si può anche trovare il mercato storico.

Spazzatura: se il sindaco sparisce e va a Ibiza o più seriamente, nessuno sa dove sia, o se assumono altri 4.000 lavoratori che non fanno niente o la discarica impazzisce, potreste troverare spazzatura in ogni angolo della città, ma la gente butta tutto sulle strade tutto l’anno e questo, quindi, non è per nulla sorprendente.

Transporti: per i turisti che non hanno fretta non sarà un problema, e dopo i trasporti saranno accettabili.

Spiagge: ci sono molte belle spiagge intorno alla città.

In mezzo alle strade: devi sempre fare attenzione agli autisti perché loro non si fermano mai, devono provare ad andare sempre più veloce.

Scritto da icomewhenieatcaponata il 2011-03-14 in #mondo #locations #travel-destination #food #city #destination #lc-a #travel #italy #palermo #places #sicily

Altri Articoli Interessanti

  • Lomo'Instant Caribbean Edition? Corpo di mille balene, siete stati fregati!

    Scritto da giulialaura il 2015-04-01 in #gear #news
    Lomo'Instant Caribbean Edition? Corpo di mille balene, siete stati fregati!

    Pesce d´aprile! Siete venuti per intascarvi una Lomo'Instant Caribbean Edition e ci siete cascati in pieno anche quest´anno! La pillola é amara da digerire! Ma non abbattetevi...ci sono tanti pesci da pescare nel mare lomografico!

    2
  • Lomo instant e t'innamori in un'instant 

    Scritto da simonesavo il 2015-03-30 in #gear #reviews
    Lomo instant e t'innamori in un'instant 

    Una macchina instantanea in grado di   regalarci fotografie mozzafiato. Dotata di ottiche intercambiabili di elevata qualità, e di esposimetro esterno per non sbagliare i nostri scatti. Questo e molto altro é la Lomo'Instant.. 

  • Trasforma le tue lomografie in stampe analogiche fatte a mano

    Scritto da giulialaura il 2015-03-25 in #gear #news
    Trasforma le tue lomografie in stampe analogiche fatte a mano

    Hai fatto un sacco di foto stupende: perché non trasformarle in stampe analogiche da mostrare con orgoglio a casa e in ufficio? Se non sei sicuro di come stamparle, prova Analogue Prints: il nostro impeccabile servizio stampa per fotografia analogica. Tutti i lomografi d´Italia (e Spagna, Austria, Regno Unito, Francia, Germania, Belgio e Olanda) possono usufruire di questo servizio giá da ora!

  • Shop News

    Inkodye - Come usarlo?

    Inkodye - Come usarlo?

    1.Scuoti bene e applica sul tessuto, usando un fazzoletto di carta per rimuovere l´eccesso. 2.Crea il tuo stile usando Inkofilm, o anche qualsiasi cosa che possa creare un´ombra. 3.Dopodiché esponi il tutto alla luce del sole, o sotto raggi ultravioletti per 10-20 minuti, finché il colore diventa saturo. 4.Metti tutto in lavatrice con Inkowash per rimuovere la tinta superflua. 5.Raddopia il tempo di esposizione se il cielo é coperto. 6.Goditi il risultato!

  • LomoGuru della settimana: sirio174

    Scritto da Eunice Abique il 2015-03-23 in #persone #lifestyle
    LomoGuru della settimana: sirio174

    Lo conosciamo giá tutti come l´uomo dietro ad alcuni degli scatti di street photography piú incredibili della nostra community, oltre che allo scrittore di numerosi articoli per il nostro Magazine. Oltre a tutto ció é anche un ingeniere ed insegnante di elettronica, nonché un radioamatore. In questa intervista Davide Tambuchi ci parla di radio, ciclismo, Subbuteo e, ovviamente, di fotografia analogica!

  • Le Avventure di John e Wolf

    Scritto da Julien Matabuena il 2015-03-20 in #persone #lifestyle
    Le Avventure di John e Wolf

    Per molte persone andare in viaggio in posti meravigliosi sarebbe noioso ed incompleto senza un compagno di viaggio affidabile e divertente. Per John Stortz, un illustratore di Los Angeles in California, è il suo amato cane Wolfgang.

  • Manipolazioni Chimiche con la Lomo’Instant

    Scritto da tomas_bates il 2015-03-19 in #gear #tipster
    Manipolazioni Chimiche con la Lomo’Instant

    Se hai già provato il light painting, le doppie esposizioni e le lunghe esposizioni con la tua Lomo’Instant, con che cosa puoi sperimentare ora? Questo esatto pensiero mi ha portato a creare il tipster di oggi. Volevo provare a scattare delle foto con la Lomo’Instant che fossero più "disordinate" del solito e volevo usare una tecnica che non avevo mai provato prima che mi portasse a immagini nuove e sorprendenti con la mia fotocamera istantanea preferita. Pronti, via!

  • Shop News

    Risplendi anche di notte

    Risplendi anche di notte

    Ora che le sere si stanno allungando e l´aria diventa piú mite, non farti cogliere impreparato! La Diana F+ Glow in the Dark ti fará compagnia nelle notti della bella stagione, non solo grazie al suo flash, ma anche grazie alla sua natura fluorescente! Prendila ora che é in offerta nel nostro shop online!

  • Irina Mattioli: un passo a due con la Petzval

    Scritto da giulialaura il 2015-03-19 in #persone #lomoamigos
    Irina Mattioli: un passo a due con la Petzval

    La fotografa Irina Mattioli ha realizzato per noi alcuni scatti con la lente Petzval: il risultato è una vorticosa danza nel mondo del ritratto. Godiamoci insieme questa intervista!

  • Olivier Barjolle: Ode alla Pellicola

    Scritto da Julien Matabuena il 2015-03-19 in #persone #lifestyle
    Olivier Barjolle: Ode alla Pellicola

    Qualche anno fa Olivier Barjolle si è stortato la caviglia mentre andava in skateboard. Per ingannare il tempo e l´attesa obbligata della convalescenza, Barjolle ha iniziato a fotografare un po´per caso, avendo trovato una vecchia Polaroid in un mercatino delle pulci. Da allora non si è piú fermato.

  • Conto alla rovescia del Film Photography Day 2015: Sfida della prima settimana

    Scritto da Eunice Abique il 2015-03-17 in #mondo #competizioni
    Conto alla rovescia del Film Photography Day 2015: Sfida della prima settimana

    Manca solo un mese al Film Photography Day 2015! Per questo abbiamo preparato una serie di sfide giornaliere che vi terranno occupati in attesa del grande evento!

  • Shop News

    Portati a casa un pezzo di storia

    Portati a casa un pezzo di storia

    La Zenit MF-1 è stata davvero parte dell´arsenale dell´Intelligence Sovietica. Grazie alle sue ridotte dimensioni, ma corredata di tutte le features necessarie, questa piccola fotocamera è la scelta perfetta per missioni di spionaggio. Ne vengono prodotte poche all´anno e la chance di aggiudicarsene una, è davvero unica! Prendi anche tu il tuo pezzo di storia sovietica! Spedizione esclusiva da Vienna, Austria.

  • Dalla Russia con amore (Parte 3)

    Scritto da Julien Matabuena il 2015-03-17 in #mondo #lifestyle #locations
    Dalla Russia con amore (Parte 3)

    Nell'ultima edizione della sua storia d'amore russa, Herr Willie ci parla di alcune delle sue più memorabili esperienze dai suoi viaggi nella Russia post-Sovietica. Incluso il viaggio lungo la ferrovia Trans-Siberiana, le sue foto con la Sardina richieste e desiderate da Lomography, e la nostalgia per le persone che ha incontrato.

    2
  • Lightpainting Pixelstick: lo strumento del futuro!

    Scritto da giulialaura il 2015-03-16 in #gear #news
    Lightpainting Pixelstick: lo strumento del futuro!

    Hai mai sognato di poter creare immagini scenografiche solo grazie al movimento della tua mano? Ora puoi aprire gli occhi perché il sogno é diventato realtá! Dotato di 200 high fidelity LED colorati e lungo 1.80 m, Pixelstick é il tuo biglietto per il futuro. È da ora disponibile nel nostro Shop Online, per la prima volta in assoluto: crea anche tu sensazionali lightpainting!

  • Attraverso gli occhi di Armin Amirian

    Scritto da Jill Tan Radovan il 2015-03-13 in #persone #lifestyle
    Attraverso gli occhi di Armin Amirian

    Il fotografo Iraniano ci spiega la sua visione, le sue opinioni personali le problematiche sociali del suo paese che si riflettono sul suo lavoro.