Pinhegg – La storia di come ho costruito un Uovo Stenopeico

3

Da quando ho iniziato a trasformare in Pinhole tutto in mio mondo ho sempre desiderato costruirmi una macchina fotografica speciale, che nascesse cono con lo scopo di scattare una sola fotografia. L'idea era quello di sacrificare la fotocamera nel processo di creazione di foto. Volevo che la macchina fotografica diventasse la fotografia. Per farvi capire, il processo che lega la fotocamera alla fotografia doveva essere lo stesso che lega un pulcino al suo uovo: l'uccellino cresce protetto dal guscio e, quando sarà abbastanza grande, romperà l'uovo e ne nascerà. Quindi ho deciso di creare il Pinhegg - un Uovo Stenopeico.

Credits: francescco

Da un lato non mi sembrava troppo difficile, ma volevo creare il Pinhegg senza rompere l’uovo, usando lo stesso come “camera obscura” e, dopo averlo rotto, trovare la fotografia impressa nell’interno del guscio.

Bene.

D’altra parte il progetto in realtà non era per niente facile e l’ho rimandato per anni fino a quando Lomography e la Giornata Mondiale della fotografia stenopeica che cadeva proprio il giorno di Pasqua non mi hanno dato la scusa giusta per farlo.

Ho provato molte volte e in diversi modi, sporcandomi le mani con un’enorme quantità di uova rotte. Ora i polli mi guardano con dolore e terrore, ma finalmente ho trovatola ricetta giusta per il mio Uovo alla Pinhole

Credits: francescco

Ingredienti:

  • Uova
  • Pinhole
  • Emulsione fotografica liquida (ho usato quella della Rolley)
  • Acidi fotografici (sviluppo e fissaggio)
  • Nastro isolante
  • Stoffa nera
  • Un giardino
  • Testardaggine
  • Pazienza
  • Altra pazienza

Istruzioni

Prendete l’uovo e bucatelo con un multiutensile (io ho usato un Dremel) in modo da ottenere un foro quadrato (2 cm). A questo punto, di solito, vi troverete completamente ricoperti di albume d’uovo. Prima di lavarsi essere sicuri che il guscio d’uovo sia vuoto. Ora lavate voi stessi e l’interno dell’uovo. In camera oscura dipingere l’interno del guscio con l’emulsione in modo da renderlo fotosensibile.

Credits: francescco

Chiudete l’apertura con una scocca (la mia è di rame battuto) in modo da ricreare la naturale forma dell’uovo e alla quale avrete applicato il Pinhole.
Con il nastro adesivo nero tenete unita tutta la struttura.
Noterete che il guscio è trasparente: per evitare ogni problema avvolgere l’uovo con il panno nero accuratamente bucato per lasciare fuori il foro stenopeico. Durante ogni tappa di questo processo l’uovo potrebbe rompersi. Di solito lo fa.

Dovreste finalmente essere riusciti ad avere un perfeto pinhegg incartato. Ora ci vuole un giardino. Mettete voi stessi (io mi sono messo nudo, immobile e accovacciato) al sole di fronte l’uovo (di fronte al pinhole!) per circa trenta secondi. Per fortuna, i miei vicini non mi hanno denunciato alla polizia per oltraggio al pudore – mi auguro che anche i vostri siano così gentili.

Quando ho sentito che l’uovo era rimasto abbastanza impressionato dal mio corpo nudo in giardino sono rietrato in camera oscura. Fate lo stesso, anche se siete rimasti vestiti. Lì, scartare l’uovo, togliete il foro stenopeico (con attenzione) e riempire l’uovo con gli acidi fotografici, prima lo sviluppo e poi il fissaggio. Fatto questo dovreste vedere apparire qualcosa sulla superficie interna. Allargando l’apertura dell’uovo potrete vedere meglio l’immagine: la fotografia dovrebbe essere lì, al negativo e leggermente deformata dalla rotondità del guscio. A questo punto ho rifotografato (con una macchina fotografica ‘normale’) il guscio e lo ho portato al negativo, così da vedere il positivo dell’originale. Potete fare la stessa cosa o sfidare voi stessi per trovare un altro modo per farlo.

La visione del mio ispido corpo nudo non era per me troppo bella, così ho chiesto ad una ragazza di posare per il mio uovo. L’uovo deve aver apprezzato questo, perché la foto che ho fatto dopo tale decisione sono state più ampie e precise dei miei autoritratti.

Credits: francescco

Come potete vedere il tutto appare abbastanza semplice. La parte peggiore è quello di affrontare la fragilità del guscio. Per riuscire a fare quattro fotografie di buona qualità ho distrutto una cinquantina di uova. Avrei potuto fare il ritratto della più grande frittata pinhole fin dai tempi del dadaismo.

Quindi come volevo l’uovo è la fotocamera e la fotografia al tempo stesso. E’ l’inizio e la fine del processo fotografico. Se si aggiungesse una rinascita (non chiedetemi come, per favore), avrete un uovo stenopeico perfetto per pasqua.

Credits: francescco

L’immagine nasce nell’uovo ed è felice lì, tanto da voler rimanerci dentro per sempre. Non uscirà per crescere o invecchiere. Al massimo, a volte, guarderà fuori.

Questo è tutto. Buona Pasqua. E per favore, non dimenticate di pinholizzare il mondo e tutto ciò che vedete!

Francesco Capponi
www.francescocapponi.it

Scritto da francescco il 2011-05-26 in #lifestyle #francesco-capponi #uovo #stenopeico #francesco #pinhegg #giornata-mondiale-della-fotografia-stenopeicay
tradotto da francescco

3 Commenti

  1. biondapiccola
    biondapiccola ·

    Rinnovo i complimenti che ti avevo fatto a Pasqua ... ma con gli albumi e i tuorli ci hai fatto almeno un ciambellone? :)

  2. photonyx
    photonyx ·

    ê geniale!!
    solo un suggerimento più che fotografico tecnico.
    per evitare che luovo ti si spacchi con tanta facilità puoi irobustirlo per esempio con della lacca, ancora meglio con vinavil o vernice trasparente per legno.
    Certo resta sempre fragile, ma sempre più robusto.
    Se sapessi sviluppare , cosa che mi piacerebbe imparare ci proverei!
    La tua è pura arte! fantastico!!

  3. alekskuntz
    alekskuntz ·

    L'articolo è davvero interessantissimo. Purtroppo con la mia scarsa manualità potrò davvero poco ma... davvero ti faccio i miei più vivi complimenti. Splendido percorso che ha portato ad un eccellente risultato!

Altri Articoli Interessanti

  • Fotografare un concerto di musica classica con una Lomo LC-A

    Scritto da sirio174 il 2014-07-10 in #gear #tipster
    Fotografare un concerto di musica classica con una Lomo LC-A

    Questa primavera lo spazio espositivo presso l'ex chiesa di San Francesco a Como ha ospitato una mostra di pittura inaugurata con un concerto di musica classica. Passavo di lì per caso, portando come sempre con me una macchina fotografica analogica. La mia curiosità per tutti gli eventi culturali mi ha spinto a visitare questa splendida mostra, inaugurata da un concerto di musica classica. Che ho ripreso in condizioni di luce estreme. State a vedere!

    2
  • Quadrati perfetti con la LC-A 120

    Scritto da pripri2000 il 2015-04-23 in #gear #news
    Quadrati perfetti con la LC-A 120

    Cattura tutto ció che hai intorno e fallo tuo con vibranti foto grandangolari! La LC-A 120 ti regalerá avventure e sensazioni uniche e ti sorprenderá con tutte le sue funzioni da sperimentare, tra cui lunghe esposizioni e totale controllo ISO. Inoltre é una fotocamera super veloce ed ultra compatta: perfetta da portare sempre con te. Se ti preoccupano le pellicole di medio formato, rilassati! Puoi usare qualsiasi pellicola da 120, e la scelta é ampia: é proprio questo che rende la LC-A 120 cosí versatile! Goditi questa gallery per avere un´anteprima delle mirabolanti qualitá di questa stupenda macchina fotografica!

  • Mostrare la bellezza: un'intervista con Francesco Poroli

    Scritto da giulialaura il 2015-07-03 in #persone #lomoamigos
    Mostrare la bellezza: un'intervista con Francesco Poroli

    Siamo contentissimi di aver lavorato con l´illustratore milanese Francesco Poroli, che vanta collaborazioni con molte delle principali testate italiane ed internazionali, come Il Sole 24 Ore, Panorama ed anche il New York Times. Per noi ha personalizzato la sua La Sardina e ci ha parlato un po´di lui e del suo lavoro. Siamo sicuri che vi piacerá.

    1
  • Shop News

    Un attacco grandangolare

    Un attacco grandangolare

    Monta questa lente grandangolare sulla tua LC-A+ e trasforma i tuoi scatti in un secondo! Scorila ora nel nostro shop online: é ancora in sconto!

  • Effetti Collaterali: Un Rullino Affogato nella Pepsi

    Scritto da simonesavo il 2015-07-03 in #persone #tipster
    Effetti Collaterali: Un Rullino Affogato nella Pepsi

    Anche questo mese vi parlo di un esperimento sulla manipolazione dei rulli, questa volta é toccato a un povero Konica Centuria SXG 200 dimenticato per qualche ora in un bicchiere con della Pepsi..

  • Un fantastico matrimonio visto con gli occhi della Lente Artistica New Petzval 85

    Scritto da shhquiet il 2015-07-01 in #gear #news
    Un fantastico matrimonio visto con gli occhi della Lente Artistica New Petzval 85

    Non é un segreto che la Lente New Petzval 85 sia stata la silenziosa testimone di tanti eventi importanti, matrimoni inclusi. Poco tempo fa Juan Hoyos, conosciuto nella community come antoniocastello, se ne é servito per immortalare il matrimonio di un collega, ed é stato tanto gentile da condividere con noi i suoi scatti.

  • Lomo LC-A 120: versatilità e semplicità d'uso per le tue foto!

    Scritto da sirio174 il 2015-06-30 in #gear #reviews
    Lomo LC-A 120: versatilità e semplicità d'uso per le tue foto!

    In questo articolo vi presento le mie prime impressioni sulla straordinaria Lomo LC-A 120, una macchina che abbina semplicità d'uso, versatilità, super grandangolo alla grande ricchezza di dettagli registrati su una pellicola medio formato. L'ho testata con due differenti rullini, in due differenti occasioni con due tematiche completamente diverse tra loro. State a vedere!

    1
  • Shop News

    Risplendi anche di notte

    Risplendi anche di notte

    Ora che le sere si stanno allungando e l´aria diventa piú mite, non farti cogliere impreparato! La Diana F+ Glow in the Dark ti fará compagnia nelle notti della bella stagione, non solo grazie al suo flash, ma anche grazie alla sua natura fluorescente! Prendila ora che é in offerta nel nostro shop online!

  • Estetica e dramma: il cupo mondo di Fabio Interra e della sua Petzval

    Scritto da giulialaura il 2015-06-26 in #persone #lomoamigos
    Estetica e dramma: il cupo mondo di Fabio Interra e della sua Petzval

    Un altro giovane fotografo si aggiunge alla lista degli artisti che Lomography é fiera di poter presentare. Godetevi le bellissime foto di Fabio Interra, corredate da una spontanea intervista che vi fará innamorare!

  • Issa Ng e le sue foto di bordo con la New Petzval 58

    Scritto da minawoo il 2015-06-25 in #persone #lifestyle
    Issa Ng e le sue foto di bordo con la New Petzval 58

    È con immenso piacere che possiamo condividere ancora una volta le foto scattate con New Petzval 58 dal talentuoso fotografo di Hong Kong Issa Ng. Queste foto sono la prova ulteriore dell´immenso gusto estetico e della bravura di questo artista, godiamocele insieme.

    1
  • Premi e vantaggi di Kickstarter: 30 ore per assicurarti la Lente Artistica New Petzval 58 Bokeh Control

    Scritto da Kwyn Kenaz Aquino il 2015-06-25 in #gear #news
    Premi e vantaggi di Kickstarter: 30 ore per assicurarti la Lente Artistica New Petzval 58 Bokeh Control

    Ora che il traguardo é in vista, Lomography da a tutti i fotografi l´opportunitá di possedere una Lente Artistica New Petzval 58 Bokeh Control corredata dei suoi accessori per risaltare i colori.

  • Shop News

    Portati a casa un pezzo di storia

    Portati a casa un pezzo di storia

    La Zenit MF-1 è stata davvero parte dell´arsenale dell´Intelligence Sovietica. Grazie alle sue ridotte dimensioni, ma corredata di tutte le features necessarie, questa piccola fotocamera è la scelta perfetta per missioni di spionaggio. Ne vengono prodotte poche all´anno e la chance di aggiudicarsene una, è davvero unica! Prendi anche tu il tuo pezzo di storia sovietica! Spedizione esclusiva da Vienna, Austria.

  • Geoffrey Berliner ci parla della New Petzval 58

    Scritto da Julien Matabuena il 2015-06-24 in #gear #news
    Geoffrey Berliner ci parla della New Petzval 58

    Sei curioso di vedere cone l´anello di controllo del bokeh marca la differenza tra la Lente Artistica New Petzval 58 Bokeh Control e il suo predecessore, la New Petzval 85?Allora segui Geoffrey Berliner, il direttore esecutivo della Penumbra Foundation, nonché avido collezionista di lenti Petzval, che ci spiega tutta la faccenda in questo video.

  • I vincitori della competizione Natura in Festa: Lomography x Musica Distesa

    Scritto da giulialaura il 2015-06-23 in #mondo #news #competizioni
    I vincitori della competizione Natura in Festa: Lomography x Musica Distesa

    Ogni volta siamo piú stupiti dalle bellissime ed evocative foto che ci presentate. Questa volta siete stati numerosissimi e ci avete reso il compito ancora piú difficile!

    2
  • Hai perso la bussola?

    Scritto da sirio174 il 2015-06-23 in #persone #lifestyle
    Hai perso la bussola?

    Pochi giorni fa il centro storico di Como ha ospitato una manifestazione di orienteering, una divertentissima disciplina sportiva che raramente capita di vedere in televisione. In una bella mattina di fine Maggio, il centro cittadino si è popolato di atleti e di non agonisti tutti pronti a gareggiare per raccogliere fondi a scopo benefico, mentre pochi giorni prima c'era stata una competizione analoga riservata alle scuole. State a vedere!