La Fotocamera più creativa al mondo: Ora Disponibile in Preordine!

Header
Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

Cross Processing e Top Fuel

Attrezzato con pellicola dia e una fotocamera LOMO LC-A+, ho voluto documentare la gare Top Fuel. Top Fuel è una categoria di dragster in cui le auto sono alimentate con una miscela di nitrometano e metanolo.

È difficile descrivere una gara ‘top fuel’. È qualcosa che uno deve sperimentare in prima persona, per poter apprezzare la grandezza dell’evento. Attrezzato con un cartone da sei birre, alcuni rullini di diapositive e una fotocamera LOMO LC-A+, ho provato a documentare questa avventura ad alta velocità.

Senza scendere nei minimi dettagli, ecco una descrizione molto semplificata di questo sport. ‘Top fuel’ è una categoria di dragster in cui le auto sono alimentate con una miscela di nitrometano e metanolo. Due auto si affrontano su una distanza lineare di un quarto di miglio (0.04 km). Queste auto raggiungono velocità di 325 mph (523 km/h) in meno di 5 secondi. Il pilota che raggiunge la velocità maggiore vince.

Nitro non è solo il carburante usato durante la gara. Tipicamente, all’evento partecipano anche altre categorie, quali ‘top gas’, ‘top alcool’ e ‘pro mod’ in cui si utilizza ossido nitroso. Ogni classe ha le proprie norme e regolamenti.

Quando si arriva sulla pista, il rumore assordante delle sessioni di qualificazione che si stanno svolgendo, ti fa capire subito che quella che si sta per svolgere sarà una esibizione di potenza pura. Mentre una coppia dopo l’altra di veicoli dalle straordinarie perfomance raggiunge il tracciato, noto che gli spettatori si infilano dei tappi, del cotono o le dita nelle orecchie; qualunque cosa per attutire il rumore. L’unico modo per descrivere il rumore è di immaginare due caccia jet in volo giusto sopra le vostre orecchie.

Dagli spalti, si gode di una vista di tutto, a volo d’uccello. Tra la folla, ci sono personaggi tra i più pittoreschi che io abbia mai visto. Una splendida collezione di tatuaggi, acconciature (‘mullet’) e fanatici delle corse. Praticamente tutti hanno una borsa termica con bevande ghiacciate e qualche snack.

Mentre mi avvicino alla linea di partenza, il rumore e l’odore delle auto si fa più intenso. Si comincia a sentire il calore del sole bruciare l’asfalto nero. Il terreno vibra sotto i miei piedi, quando questi straordinari motori cominciano a ruggire. Queste auto hanno motori di circa 6000 cavalli di potenza che ti fanno vibrare i denti e ogni singolo osso, non appena decollano per raggiungere il traguardo. Quando il fumo scaturisce dagli pneumatici, faccio quello che posso per catturare un’immagine del pilota più veloce sulla faccia della terra, in gara per raggiungere la velocità massima.

La gara continua per tutta la giornata, fino a notte. La maggior parte degli spettatori scatta fotografie con macchine digitali o smart phones. Per quanto mi riguarda, sono ben felice di usare una fotocamera analogica per fissare la cultura di questo sport estremo. Le infiltrazioni di luce, la doppia esposizione e il cross processing aggiungono un po’ di sapore all’evento.

scritto da flashbacke tradotto da eremigi

No comments yet, be the first

Leggi questo articolo in un'altra lingua

La versione originale di questo articolo è scritta in: English