Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

Abbaglianti Foto Doppie con la Diana F+ e lo Splitzer: Uno di Fianco all'Altro

Volevi vedere qualche altro impressionante lavoro dei nostri cari lomografi con la Diana F+ e con lo Splitzer per la Diana F+? Oggi ti portiamo una serie di queste lomografie, questa volta mostrando alcune immagini con differenti soggetti, impostazioni o pose uno di fianco all'altro in una foto sola!

Non vedi l’ora di provare qualcosa di nuovo con la tua Diana F+? Se per caso hai con te uno Splitzer per la Diana F+, eccoti uno dei tanti esperimenti e approcci creativi che puoi fare con la tecnica delle doppie esposizioni: si tratta di mettere diversi soggetti, angolazioni, impostazioni o pose uno di fianco all’altro, un po’ come raccontare una storia in due pannelli o come gli scatti a half-frame.

Alcuni dei nostri cari lomografi ci hanno provato, con risultati interessanti! Se ti sei divertito ha girare tra le stupende foto “splitzerate” fatte con la Diana F+ che abbiamo mostrato precedentemente, siamo sicuri che apprezzerai anche quelle qui sotto e forse sarai abbastanza ispirato da provare anche tu la tecnica. Puoi anche usare l’Instant Back per la Diana F+ per scattare istantanee splitzerate o splitzantanee

La Diana F+ è una riedizione della macchina fotografica classica cult degli anni ’60. Famosa per le sue immagini oniriche e con messa a fuoco morbida, la Diana F+ è ora fornita di nuove caratteristiche come i panorami e la modalità pinhole. Disponibile nel nostro Online Shop.

Fai a fettine le immagini oniriche della tua Diana con il Diana+ Splitzer! Due piccole lame di plastica possono essere girate per tagliare le tue immagini in metà, quarti, ottavi e sedicesimi. Le parti dell’immagine si uniscono senza problemi l’una nell’altra. Il Diana+ Splitzer si attacca e stacca facilmente sugli obiettivi della Diana + e funziona con tutte le macchine Lomography Diana+ e Diana F+.

scritto da plasticpopsiclee tradotto da virtualflyer

No comments yet, be the first

Leggi questo articolo in un'altra lingua

La versione originale di questo articolo è scritta in: English