Petzval_preorder_header_kit

Now Available for Pre-Order - First Come, First Served

Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

La mia storia con la fotografia

Come quasi tutti i miei interessi, la mia passione per la fotografia é iniziata quando ero al college, ma prima di iniziare ci tengo a specificare che non ho mai studiato nulla di inerente la fotografia, quindi non sono ferrato sulle tecniche. Si potrebbe dire che finora sono andato avanti a tentativi, successi e fallimenti.

Ricordo di aver voluto fare esperienza prima con la fotografia analogica, prima di passare al digitale, perché sono convinto che questo sia l’unico modo per adentrarsi nel mondo della fotografia; eppure la mia prima fotocamera non fu analogica e neache un modello tra i piú economici: era una Canon digitale, una delle piccole IXUS, regalatami per il mio 18esimo compleanno. Prima di allora mi ero esercitato con la vechia fotocamera di mia madre, soprattutto su come caricare le pellicole.

Ho sempre portato la mia Canon con me, scattando foto a tutto e tutti. La utilizzavo principalmente per documentare, anche perché ero convinto che non fosse possibile scattare foto “serie” con quella fotocamera, non che io lo abbia mai fatto in generale.

Sfortunatamente tutti i ricordi che ho di quegli anni li ho catturati con quella macchinetta. Avrei potuto chiedere a mia madre di comprarmene una nuova, migliore, ma non ne ho mai sentito il bisogno. Gli insegnati a scuola non ci chiedevano di avere macchine migliori e, fino a che le immagini erano sufficientemente buone per loro, tutto andava bene.

Ogni settimana avevamo il compito di andare in un posto differente a scattar foto: ad esempio mercati, stradem o giardini. Un giorno, parlandici dei risultati di un compito, rimasi sorpreso di sapere che riteneva che questa foto scattata da me fosse una delle sue preferite. In effetti anche io amavo molto quello scatto, ma non avrei mai pensato che fosse meglio di altre 45 foto scattate da altrettante persone. É sfocata e realizzata solo con una macchina digitale, a differenza di altre foto. Non so perché ma lo trovai anche un po’ imbarazzante, ma dopo tutto divertente.

Ironicamente ho ricevuto la mia prima vera macchina analogica qualche tempo dopo aver finito il corso di fotografia. Uno dei miei zii é stato cosí carino da cedermi la sua vecchia Minolta α-7700i. Anche se un po’ rovinata, funzionava perfettamente e, come con la IXUS, la portai con me sempre. Mi piaceva scattare ritratti ai miei amici oppure semplicemente documentare cosa accadeva a scuola, University of Santo Tomas a Manila.

Dopo poco, agli inizi del 2009, come regalo per la laurea, mia madre e le mie zie mi regalarono la prima reflex digitale, – Sony α200k. Anche altri miei amici erano appassionati di fotografia a quei tempi e a me piaceva scattare foto del dietro le quinte. Ho anche partecipato a una passeggiata fotografica con qualche amico e compagno di scuola prima della laurea. Siamo andati fuori Manila, nel distretto di Quiapo, fono a Sta. Cruz.

Per ora, invece, ho solo una Vivitar EZ35 e la Minolta nel mio arsenale, ma entrambe sono abbastanza piene di polvere visto che é un po’ che non scatto foto. L’ultima volta fu lo scorso marzo e non fu per scuola o per una passeggiata fotografica. Con due miei amici, sono andato una settimana a Singapore; cone me ho portato la Vivitar o ho preso in prestito una Diana F+ flash. Sfortunatamente il primo rullino é andato perso, ma con il secondo é andato tutto liscio.

Adesso, lavorare per Lomography, mi sta facendo tornare la voglia di scattare ancora: non vedo l’ora di provare le fantastiche fotocamere LOMO che giá dai tempi del college amavo.

scritto da chooolsse tradotto da martadublin

No comments yet, be the first

Leggi questo articolo in un'altra lingua

La versione originale di questo articolo è scritta in: English E' inoltre disponibile in: Français.