Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

Lomographic Milestones: prime soddisfazioni sviluppando da solo pellicole in Bianco e Nero

Quest'anno, la mia vita ha ruotato quasi interamente attorno alla fotografia analogica e a Lomography. Vi racconto dei miei cinque mesi dedicati alle mie beate attività lomografiche.

La mia ossessione per la lomografia é iniziata quando ho comprato la mia seconda pellicola a gennaio. A questo acquisto, ne sono seguiti altri nel Lomography online store e altrove. Mi sono trovato a comprare 5 fotocamere in 8 mesi e tutti i miei risparmi sono stati spesi per comprare pellicole o macchine fotografiche.

L’ultima macchinetta che ho acquistato nello store online é la Lubitel 166+: la mia prima medio formato. Ricordo che la prima volta che l’ho presa in mano ho provato un’emozione magica. Mi sentivo allo stesso tempo impaziente di usarla, ma anche spaventato, soprattutto considerato che non avevo nessuna esperienza con le medio formato. Il primo rullino é stato un 35mm, un Fujicolor 200 per la precisione. L’adattatore per pellicole 35mm della Lubitel mi ha permesso di sperimentare e divertirmi. Fotografie panoramiche con i fori di trascinamento erano una novitá per me, ma mi ha dato modo di sfogare la mia creativitá, soprattutto sui ritratti.

Nello stesso mese in cui ho acquistato la Lubitel, ho preso anche un kit per lo sviluppo di manufattura sovietica, ovviamente di seconda mano. Non vedevo l’ora di capire come sviluppare le mie pellicole, cosí ho deciso di sviluppare il primo rullino realizzato con la Lubitel. Il kit comprende la tank per lo sviluppo e i liquidi per pellicole bianco/nero.

Quando ho iniziato a lavorare con termometri, siringhe, cilindri graduati e tutto il resto mi sentibo mancare il respiro, ma in fondo la pressione é stata terapeutica. Durante lo sviluppo, si sente una sorta di pace interiore.

Dopo aver visto i risultati, mi sono sentito piú sicuro di me e ho iniziato a sperimentare e addentrarmi nelle avventure lomografiche.

Ho trasformato in redscale un Fuji Superia 400: é stata per me un’esperienza meravigliosa .

Penso si possa dire che é andata alla grande: un enorme traguardo per la mia vita lomografica.

La Lubitel 166+ è un rifacimento del classico dell’era sovietica. Basata su un design di oltre 60 anni, questa camera ha nuove caratteristiche, come la possibilità di scattare sia 120 che 35mm. Scatta immagini sorprendenti con la Lubitel 166+, disponibile nel nostro Online Shop.

scritto da patsnapse tradotto da martadublin

No comments yet, be the first

Leggi questo articolo in un'altra lingua

La versione originale di questo articolo è scritta in: English