Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

Paragon e la Giornata Mondiale della Fotografia Pinhole

Ho passato il pomeriggio del 27 aprile del 2014 alla fattoria Langley, in Canada, scattando fotografie con una fotocamera pinhole creata da una barattolo di vernice in casa, celebrando così la Giornata Mondiale della Fotografia Pinhole. Io sono Akula, una insegnante di fotografia delle scuole superiori, ed ecco perché la fotografia pinhole funziona per me.

Foto di akula

Ho passato il 27 aprile 2014 a lottare per la fotografia perfetta scattata con una macchina fotografica fatta con un barattolo di vernice. Mi sono organizzato per questo giorno trasformando il mio bagno in una camera oscura. La mia pinhole scatta una foto da 18×25 cm alla volta. Mi ci sono voluti tre tentativi falliti per trovare la giusta esposizione, che sta tra i tre e i quattro minuti. L’apertura del diaframma molto piccola (fatta con un ago nel pezzo di alluminio tagliato da una lattina) e il negativo largo servono per un’immagine nitida. Uno degli aspetti più interessanti della fotografia pinhole è potenzialmente l’infinita profondità di campo. Mi piacciono anche gli effetti fantasma che si posso ottenere con le esposizioni lunghe. Il retro curvato del mio barattolo di vernice distorce l’immagine; le linee dritte appaiono curvate e incrinate.

Ogni stampa è stata processata tra uno scatto e l’altro; questo e’ stato un processo molto lungo. Essere lento e metodico mi ha comunque permesso di lavorare sulla composizione e sul concetto. La prima immagine è un autoritratto con una tazza e un piattino Paragon, con me seduto sulla panchina al lato della casa. Ero piacevolmente sorpreso di come i movimenti del cedro fossero ben resi. Gli ondeggiamenti del cedro mostrano le distorsioni create dal retro curvo del barattolo di vernice. Ho scattato quattro versioni di questa foto. Ogni versione crea una diversa narrazione.

Ho anche fotografato la bicicletta di mio figlio e me stesso su una scala.

Le ultime due foto che ho scattato quel giorno erano al calar del sole, la macchina fotografica era per terra, puntata verso un cancello ed un recinto illuminati da dietro. Ho posato in uno di questi scatti, appoggiato contro il cancello, tenendo ancora l’esposizione da quattro minuti. A causa dell’effetto fantasma. Sembra che io stia dall’altra parte del cancello.

Sono compiaciuto dei risultati degli sforzi di quel pomeriggio e sono felice che la Giornata Mondiale della Fotografia Pinhole mi abbia dato un motivo per giocare con una lenta ma eccezionale fotocamera fatta in casa.

scritto da akulae tradotto da pam_

No comments yet, be the first

Leggi questo articolo in un'altra lingua

La versione originale di questo articolo è scritta in: English