Black_friday_en
Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

Lomography Day Trips: il distretto di Gion, a Kyoto, Giappone

Essendo la ex capitale imperiale del Giappone, Kyoto è la custode di molti monumenti culturali e storici che sicuramente richiedono più di un giorno di viaggio per essere visitati con attenzione. Per questa puntata di Trips Lomography Day, vediamo una delle zone più popolari della città: Gion, uno dei quartieri Hanamachi dove possiamo trovare le belle ed eleganti geisha.

Oltre ad essere la vecchia capitale imperiale del Giappone, Kyoto è diventata anche il sinonimo di Geisha: la donna delle arti, elegante, bella, ed educata a intrattenere con le tradizionali arti della musica e della danza.
Pertanto, oltre a visitare alcuni luoghi molto popolari, come il Fushimi Inari Shrine e il Palazzo Imperiale, vale la pena di visitare i distretti hanamachi per vivere da vicino l’esperienza delle geishe.

Hanamachi letteralmente significa “la via dei fiori” e si riferisce alle zone dove si trovano le okiya (le case delle geishe) e le ochaya (le case da tè). A Kyoto comunque, oltre ad Hanamachi, è ancora di uso comune nominare i quartieri “del piacere” col termine kagai, ovvero quartiere “a luci rosse”, di cui fanno parte Miyagawa-cho, Kamishichiken, Ponto-cho, e i più popolari, Gion Kobu e Gion Higashi generalmente uniti sotto il nome Gion.

Gion è situato lungo Shijo Avenue, tra Yasaka a est e il fiume Kamo a ovest. Questo quartiere è caratterizzato dalle tradizionali case machiya di legno che fungono da negozi, ristoranti, e ochaya dove le geiko (nel dialetto di Kyoto significa geisha) e maiko (apprendista geisha) intrattengono i clienti. E’ molto bello ma altrettanto costoso cenare in questi ristoranti e case da tè, però è innegabile che l’esperienza unica di vedere come queste donne eleganti svolgono le loro attività, fa sì che ne valga veramente la pena!

Iniziate la vostra esperienza con una passeggiata al Distretto di Higashiyama posto tra Yasaka Shrine e Kiyomizudera. E’ una delle aree meglio preservate di Kyoto, quindi state ben attenti ad avere le fotocamere pronte e le pellicole caricate. Poi, per vivere un’esperienza con le geishe piuttosto accessibile, si può andare al Gion Corner a Yasaka Hall, dove si può godere di sette tipi di arti: danza Kyo-mai, Composizione di fiori, Cerimonia del tè, suono del Koto, Gagaku ovvero l’antica musica di corte, teatro Kyogen, e il teatro delle marionette Bunraku.

Per coronare la giornata, è possibile godere di un altra passeggiata panoramica nella zona di Shirakawa, seguita da una cena abbondante o di un tè rilassante in uno dei ristoranti più tranquille o le case da tè, oppure se siete riusciti a prenotare presso un’agenzia di viaggi o un hotel, una deliziosa cena con una geiko o una maiko.

Tutte le informazioni contenute in questo articolo provengono da Japan Guide
Gion Corner Wikipedia

scritto da plasticpopsiclee tradotto da valentina-testa

No comments yet, be the first

Cos'è questo?

Nearby popular photos – see more

Leggi questo articolo in un'altra lingua

La versione originale di questo articolo è scritta in: English E' inoltre disponibile in: Deutsch.