Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

La Mia Giornata E' Stata Interrotta Dalla Belair

Sono arrivata nel mio ufficio la mattina del 28 novembre trovando un pacchetto che aspettava me: la mia impazientemente attesa e giunta prima del previsto Belair X 6-12 Globetrotter nuova. La mia giornata stava diventando bella!

Non voglio entrare nei dettagli di questa fotocamera, visto che sono sicura abbiate visto le pubblicità e le recensioni e tutto ciò che c’è stato fin’ora. Come sempre, la confezione è interessante e piena di sorprese. No, voglio raccontarvi della pura gioia che si prova scattando con la Belair. Voglio raccomandare a chiunque non si sia ancora lanciato nella fotografia 120mm medio formato di darle un’opportunità. Sarete meravigliati nel vedere quanto sono grandi i negativi, le scansioni e le stampe. Ora, prendetevi un minuto per pensare a come sia un negativo grande il doppio di uno 120. Benvenuti nel mondo della Belair!

La mia prima incursione è stata durante la pausa pranzo dello stesso giorno, con un rullino di Lomography Redscale XR 50-200, la mascherina 6×12 e senza batterie visto che non ebbi il tempo di trovarne. Nessun problema, la Belair ha una velocità dell’otturatore di 1/125 quando usata senza batterie. Non mi sono lasciata scoraggiare, come potete notare dalle scene urbane che ho colto nei dintorni del mio ufficio.

Non volendo fermarmi, ho preso delle batterie durante il mio rientro a casa ed ho scattato un rullino di Ilford HP5 utilizzando l’esposimetro. Ho visitato alcuni dei miei luoghi di ritrovo a Sunshine Coast. Ovviamente, passavo dall’obiettivo 58mm al 90mm in base alla scena.

La volta successiva ho utilizzato la mascherina 6×9 con un rullino di Lomography Colour Negative 400. Adoro poter scegliere in quale formato scattare nel momento in cui scelgo una pellicola. Ho scattato l’intero rullino nel mio viaggio di ritorno in città.

Non potevo fermarmi ora, dovevo vedere com’era il formato 6×6 della Belair. Avevo un altro rullino di Ilford HP5 nella borsa della fotocamera e Granville Island da visitare. La giornata era grigia e tetra, ma la Belair ce l’ha fatta.

Non vedo l’ora di avere una storia lunga e felice con la mia Belair. Ho scelto l’edizione limitata Globetrotter perché amo la sua fantastica pelle dall’aspetto retrò in serpente e di sicuro non sono rimasta delusa quando è arrivata ed era più bella di quanto sembrasse dal monitor del computer. Devo dirvi che uno dei motivi per cui l’ho comprata era la possibilità di usare tre formati (6×6, 6×9 e 6×12) con una sola fotocamera ed il fatto che venisse venduta con due obiettivi per una visuale più ampia (58mm) o più vicina (90mm).

E’ la fotocamera perfetta? Esiste una creatura del genere? Probabilmente no, ma è veramente una buona fotocamera per chiunque voglia la qualità del 120 e la versatilità di tre formati. Non vedo l’ora di cominciare a caricare i miei album!

scritto da troche tradotto da violetz

No comments yet, be the first

Leggi questo articolo in un'altra lingua

La versione originale di questo articolo è scritta in: English E' inoltre disponibile in: Deutsch.