Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

PinHolo - La storia di come ho costriuto una macchina fotografica Pinolo-Pinhole

Quando ero studente presso l'Accademia di Belle Arti di Perugia, mi sono innamorato della fotografia stenopeica ed ho iniziato quindi a raccogliere ogni tipo di informazione che riuscivo a trovare sul suo funzionamento e la sua evoluzione tecnica. Ho chiesto anche al mio insegnante di fotografia, Antonio Todini, che mi suggerì di cercare "Fotografia Pinhole" su internet e per farmi ricordare questo nome mi disse : "Pinhole, suona come pinolo (diversamente da Pin Nut in Ingelse, n.d.t.), ma con la 'H' dopo la 'N' e la 'E' finale". Da quel momento il pinolo si é piantato nella mia mente ed è cresciuto sotto forma di una sfida a costruire la mia personalissima macchina fotografica pinolo-stenopeica!

  • Dopo aver mangiato il frutto del pinolo, ho usato le due parti del guscio come una “camera oscura”. Avevo bisogno del colore nero al loro interno e così l’ho colorato. Poi ho fatto un buco al centro un uno dei due gusci e vi ho applicato una lamina sottile con un foro al centro. Ho anche fatto due piccoli anelli di metallo, allo scopo di tenere chiuso il pinolo e proteggerlo dalla luce.
  • In una stanza buia ho tagliato qualche pezzo di carta fotografica grande come il pinolo e l’ho messo nella piccola macchina fotografica che ho chiamato Pinholo. Ho usato il mio pollice per lo scatto.
  • ho tolto il pollice dal buco, puntando il pinolo verso il volto e poi mi sono sparato un flash in faccia (diventando cieco per un po’).
  • Tornato nella stanza buia ho aperto il Pinholo e messo la carta fotografica a sviluppare. Al centro dell carta ha iniziato ad apparire qualcosa, come simile ad un ritratto… il Pinolo aveva funzionato!
  • con lo scanner ho allargato il piccolo negativo e portato in positivo. Eureka! Il ritratto esisteva davvero!

E insomma, son riuscito a trasformare un pinolo in una macchina fotografica con foro stenopeico funzionante! ero cosí entusiasta che ho elaborato la mia tesi di laurea sul pinolo. Ed é stata una scelta vincente!

Nato come un gioco di parole, ben presto il pinholo é diventato una sfida e, anni dopo, ancora mi intriga mentre io continuo a giocare e ad affrontare le nuove sfide…

La giornata mondiale del foro stenopeico è Domenica! Per saperne di piùat www.pinholeday.org

scritto da francesccoe tradotto da lelenuccia

1 commento

  1. biondapiccola

    biondapiccola

    Evviva il PinHolo.

    circa 3 anni ago · report as spam