La Fotocamera più creativa al mondo: Ora Disponibile in Preordine!

Header
Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

Divertimento Half-frame Con La Sardina

L'obiettivo super-grandangolare e le funzioni di riavvolgimento personalizzabili de La Sardina la rendono una valida candidata per l'__half-frame__. Per saperne di più, continuate a leggere dopo il salto.

Qualche premessa

La Lomographic Society ha un paio di proposte per l’__half-frame__. Il formato half-frame è molto interessante per alcuni motivi. Il formato half-frame è in realtà il più antico formato su pellicola 35mm. La pellicola 35mm è stata utilizzata per la ripresa di filmati, prima di essere utilizzata nelle fotocamere. La pellicola scorreva verticalmente attraverso la cinepresa ed il proiettore, ed ogni singolo fotogramma aveva la dimensione di quello che noi oggi chiamiamo half-frame. Successivamente, qualcuno decise di farla passare orizzontalmente attraverso la macchina fotografica e di rendere ogni fotogramma largo il doppio, per ottenere un formato landscape. Questo formato ha preso piede ed è diventato il formato standard per la pellicola 35mm. Qualche tempo dopo, i produttori di apparecchi fotografici hanno cominciato a realizzare delle macchine fotografiche half-frame che effettivamente producevano fotogrammi delle stesse dimensioni dell’originale fotogramma dei 35mm, ma in modalità portrait anziché landscape. Era frequente progettare fotocamere half-frame che potessero tenersi di lato, in modo da poter produrre immagini in modalità landscape.

Il vantaggio principale delle fotocamere half-frame sta nella capacità di scattare il doppio delle foto di un apparecchio standard 35mm, su un rullino della stessa lunghezza. Un altro vantaggio delle macchine fotografiche half-frame è la loro dimensione. Esse possono essere molto più piccole e leggere rispetto alle normali fotocamere 35mm. L’half-frame è stato in realtà un formato molto diffuso per un po’ di tempo, ma non poteva superare due svantaggi. Innanzitutto, un fotogramma più piccolo implica una minore risoluzione. Molte pellicole dell’epoca avevano una struttura molto granulare (o presentavano chiazze di colore), il che significa che non si possono ingrandire i negativi half-frame quanto quelli standard, senza che essi non diventino davvero sfuocati. Un altro problema con le fotocamere half-frame era esattamente lo stesso che oggi hanno molte fotocamere digitali – il fattore di crop. Un sensore piccolo implica che un obiettivo della stessa dimensione funzionerà come se avesse una maggiore lunghezza focale. Una fotocamera half-frame ha un fattore di crop di circa 1.33×. Questo significa che è difficile creare obiettivi grandangolari per le fotocamere half-frame. La maggior parte di esse funzionavano con obiettivi da “normali” a teleobiettivi, anche quando avevano lenti con lunghezza focale molto più piccola. Ad esempio, un obiettivo 32mm come quello della LC-A+ si comporterà come uno 42mm su una fotocamera half-frame. 32mm è grandangolare, ma 42mm è “normale”.

La Lomographic Society produce due macchine fotografiche che possono scattare in modalità half-frame. La Diana Mini ha un obiettivo 24mm. Quando si usa la modalità half-frame sulla MINI, il suo obiettivo funziona come un 32mm su una fotocamera 35mm standard. È la stessa ampiezza di campo della LC-A+. Questa è davvero una cosa importante. Solo un paio di altri apparecchi half-frame hanno avuto un obiettivo così grandangolare. Anche la LC-Wide dispone di una modalità half-frame. La LC-Wide è munita di un obiettivo 17mm. Ciò significa che, in modalità half-frame, la LC-Wide ha la stessa ampiezza di campo che avrebbe un obiettivo 23mm su una fotocamera 35mm standard! Questo è incredibilmente fantastico. Nessun’altra macchina fotografica half-frame ha mai fatto questo – nemmeno le costose reflex Olympus Pen half-frame SLRs con obiettivi intercambiabili. Personalmente, non credo che la LC-Wide sia un buon sostituto per la LC-A+, ma penso che probabilmente sia la migliore fotocamera half-frame mai realizzata.

Ma questo cosa ha a che fare con La Sardina? La Sardina ha un obiettivo 22mm. Se potessimo farla funzionare come una fotocamera half-frame, avrebbe la stessa ampiezza di campo di un obiettivo 29mm montato su una macchina fotografica 35mm standard. Non è come la LC-Wide, ma è meglio della Diana Mini, ed ha un sacco di altre caratteristiche che la renderebbero un’ottima fotocamera half-frame – Modalità “B”, esposizioni multiple, flash potente, ecc.

Allora qual è il trucco? Si tratta di modificare il meccanismo interno per fare in modo che la fotocamera esponga solo mezzo fotogramma per volta, e poi trovare un sistema per far avanzare la pellicola quanto basta perché i fotogrammi non si sovrappongano – a meno che non lo vogliate, ma questo è un altro tipster. Fortunatamente, La Sardina ha un meccanismo di riavvolgimento perfetto per consentirci di farlo. Potete riavvolgere la pellicola nella La Sardina di quanto volete in qualsiasi momento – come accade con la Sprocket Rocket. A proposito, questo trick funziona anche per lei. Ci sono altre fotocamere che permettono di farlo, ma quando riavvolgete la pellicola con La Sardina viene mantenuta la giusta tensione su entrambi i rocchetti e, soprattutto, potete vedere di quanto state riavvolgendo guardando la ghiera di avanzamento della pellicola.

Il Tipster

Prima di tutto avete bisogno di creare una maschera half-frame all’interno della fotocamera, utilizzando del nastro isolante nero come questo:

Si noti che l’apertura della maschera è larga all’incirca quanto la zona dove il mirino è attaccato alla fotocamera.

In seguito, potete eventualmente mascherare il mirino in questo modo:

Questo passaggio è facoltativo, ma farlo vi permetterà di inquadrare correttamente il soggetto.

Ora, caricate la macchina fotografica come fareste normalmente, ma quando scattate eseguite le seguenti operazioni:

  1. Scattate il vostro half-frame. Ricordatevi di girare la fotocamera di lato, se desiderate una foto in modalità landscape.
  2. Guardate la ghiera di avanzamento della pellicola. Ricordate in che posizione si trova. Pensate alla lancetta delle ore in un orologio.
  3. Fate avanzare la pellicola al fotogramma successivo fino all’arresto. Guardate la ghiera di avanzamento della pellicola per vedere fin dove gira. Questo resetterà l’otturatore e vi permetterà di vedere di quanto dovete riavvolgere per eseguire il passo successivo. Per i vostri primi scatti, la ghiera farà più di un giro completo. Per i vostri ultimi scatti, farà meno di un giro completo. Fate attenzione a quanto gira.
  4. Riavvolgete metà di un fotogramma. Guardate la ghiera di avanzamento della pellicola mentre lo state facendo e pensate a quanto ha girato. Per esempio, se la ghiera di avanzamento della pellicola ha iniziato a girare quando si trovava nella posizione delle ore 12:00, ed ha finito di girare alle 12:00, saprete di dover riavvolgere la pellicola fino a quando la ghiera sarà alle 6:00.

Tutto qui. Ora, è sufficiente ripetere questi passaggi per ogni foto. In realtà non è così difficile, una volta che vi ci siete abituati.

Così apparirà la pellicola quando scattate in half-frame:

Ecco alcuni scatti eseguiti seguendo questo tipster. Si noti che le foto con orientamento landscape hanno un’atmosfera cinematografica. Questo perché hanno le stesse proporzioni delle prime pellicole 35mm.

Preparatevi a navigare in alto mare con la nostra nuova collezione La Sardina! Queste fotocamere 35mm sono dotate di uno spettacolare obiettivo grandangolare, funzioni di esposizione multipla, e una ghiera di riavvolgimento—-tutto ciò di cui avete bisogno per avventure divertenti e intrise di emozione. Ottieni la tua fotocamera La Sardina camera ora!

scritto da gvelascoe tradotto da dott_nero

No comments yet, be the first

Leggi questo articolo in un'altra lingua

La versione originale di questo articolo è scritta in: English