Petzval_preorder_header_kit

Now Available for Pre-Order - First Come, First Served

Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

L'Uso Migliore delle vostre Pellicole

Alcuni consigli su quali pellicole usare e sulle migliori condizioni in cui utilizzarle.

Foto di suizidekid

Ciao, se siete dei fanatici Lomo come me e volete scattare quandunque sia possibile ma non siete sicuri di quando sia il caso di usare un certo tipo di pellicola o per quali scatti, beh, ecco alcuni consigli:

1) Pellicola diapositiva (cross processata):
La pellicola diapositiva funziona ogni volta che avete molta luce e cieli azzurri, magari con qualche nuvola.
La cosa più importante da sapere se decidete di cross processare una diapositiva è che i colori si modificheranno, perciò otterrete un effetto migliore fotografando cose molto colorate piuttosto che strade grigie con muri grigi.

Ottenete dei buoni risultati anche scattando al tramonto. In questo caso otterrete un aspetto sognante e non realistico.

Scegliendo la giusta pellicola diapositiva potrete anche ottenere atmosfere forti per le vostre foto.
Per esempio, durante l’autunno, provate ad utilizzare una Fuji Velvia 100 per ottenere più toni rossi e marroni nelle vostre foto.

In primavera potete usare una Lomography X-Pro Slide 200, in modo da ottenere delle foto dall’aspetto più fresco e per intensificare i colori della primavera.

Adoro scattare silhouette con differenti tipi di pellicola, perché dà un effetto sensazionale e i colori che si ottengono sono grandiosi

2) Pellicole Negative

Quelle classiche. Non potete mai sbagliarvi con una pellicola negativa, ma non potrete mai ottenere quei coloratissimi effetti di quando cross processate una pellicola diapositiva. Ma ci sono occasioni in cui preferisco scattare con un buon rulino negativo, come le foto di boschi e quelle della neve o sulla neve. Rispetto alle pellicole diapositive, è disponibile un assortimento maggiore di pellicole di diversi ISO. Così, se il tempo è brutto, basta prendere una pellicola ISO 400 o anche una ISO 800. Stessa cosa se volete scattare in interni senza flash. Le pellicole negative sono anche meravigliose per i ritratti (come il Bianco e Nero), perché ottenete la tonalità naturale della pelle. Usando le diapositive crossate per i ritratti, se non state attenti, le persone sembreranno degli alieni. A meno che non preferiate ottenere questo effetto.

3) Pellicole Bianco e Nero

Amo veramente la pellicola in bianco e nero perché la potete usare qualunque sia il tempo fuori. Perciò immaginiamo che sia una fredda giornata di novembre col cielo grigio e niente sole… è il tempo ideale di prendere un rullino b/n come il Lomography Lady Grey e sarete felici dei vostri risultati.
Sarebbe uno spreco usare una diapositiva, e probabilmente uscirebbe sottoesposta.
Immaginiamo di essere a luglio in una giornata molto soleggiata. Ecco che potete usare la Lomography Earl Grey e ottenere un effetto diverso con molto contrasto.
La mia preferita è la pellicola Ilford Xp2 400. E’ una pellicola bianco e nero C-41, più economica da sviluppare rispetto alle altre pellicole in bianco e nero ed è veramente una buona pellicola tuttofare.

4) Pellicola Redscale

Potete fare un sacco di cose con una pellicola redscale. E’ molto versatile e la cosa bella è che potete usarla sia che la giornata sia assolata sia che sia nuvolosa. Potete ottenere molti effetti diversi modificando l’impostazione dell’ISO. Ecco alcuni esempi:

scritto da suizidekide tradotto da violetz

2 commenti

  1. buxy

    Ottimi consigli,grazie :-)

    circa un anno ago · report as spam
  2. jurimorselli

    jurimorselli

    Ottimo!
    circa un anno ago · report as spam

Leggi questo articolo in un'altra lingua

La versione originale di questo articolo è scritta in: English E' inoltre disponibile in: Nederlands, Türkçe, Русский, Deutsch, 中文(繁體版), Československy, Français, ภาษาไทย & Spanish.