Have an account? Login | Nuovo su Lomography? Registrati | Lab | Current Site:

Il Cerchio di Nubi: un esperimento targato MX

Qualche tempo fa, ho scoperto quanto può essere elettrizzante usare le nuvole nelle foto aggiungendo una piccola modifica. Dovo aver scattato parecchi rullini con nuvole fluttuanti dappertutto, ho sentito il bisogno di qualcosa di diverso. Perché non tentare allora di utilizzarle come cornice, sistemandole tutte attorno al soggetto fotografato? Eccoti svelato il segreto del Cerchio di Nubi: mai vista una cosa tanto semplice!

Foto di sandravo

Basta un’occhiata al mio Lomohome per capire quanto mi piacciono i colori. Lo sviluppo invertito delle pellicole scadute è un ottimo modo per dare un tocco di colore alle tue foto, anche se i risultati sono abbastanza imprevedibili. D’altra parte, i filtri colorati sono un modo economico, sicuro e semplice per ottenere i colori che desideri. Recentemente ho scattato una serie di rullini combinando splitzer e filtri colorati affinché i soggetti fotografati fluttuassero su nubi anch’esse colorate, usando sia la mia LC-A+ che la mia Lubitel 166+.

Una volta giunto al quinto rullino scattato in questo modo, molto del mio entusiasmo iniziale se n’era bello che andato. Non fraintendetemi: continuo ad apprezzare i risultati che ho ottenuto, ma ho sentito come un formicolio; era come se il risultato non fosse esattamente quello che volevo. Ho dunque tentato di nuovo di cambiare le cose, ed è così che mi è venuta l’idea dell’esperimento del cerchio di nubi. Cosa avrei ottenuto mettendo le nubi tutt’attorno al mio soggetto, invece che al centro dell’immagine? Per provarci avrei avuto bisogno di uno Splitzer circolare. Inoltre, dal momento che non volevo fare una doppia esposizione, avevo bisogno di ben due Splitzer: uno che mi oscurasse il centro mentre il resto veniva ricoperto dalle nubi, e l’altro che mi oscurasse l’intorno mentre mi accingevo a riempirne il centro con un soggetto. Siccome avevo intenzione di combinare il tutto con i filtri colorati, la soluzione più semplice è stata quella usare i filtri per fare lo splitzer. Guarda le foto qui sotto: è stato più semplice del previsto.

Per gli scatti alle nuvole, ho messo un cerchiolino di nastro nero al centro del filtro, ho aspettato una giornata davvero nuvolosa e ho scattato un intero rullino di nubi. Per movimentare un po’ la questione, ogni tanto cambiavo il colore del filtro. Dopo aver riavvolto il rullino, l’ho usato lo scorso weekend, cercando di tenere i soggetti fotografati più o meno al centro dell’immagine. Per evitare le doppie esposizioni, ho tagliato un cerchio di carta da quella che si trova sul retro dei rullini da 120 con un buco in mezzo. Dal momento che non si trattava di carta adesiva e io non volevo usare la colla sul filtro, l’ho semplicemente incastrata tra il filtro e l’anello.

È davvero tutto quello che ho fatto! Dai un occhio ai risultati qui sotto e dimmi cosa ne pensi. E se decidi di provare tu stesso, fammi un fischio!

Note: Ho usato tutto quanto sulla mia Lubitel 166+: il cerchio aveva il diametro della moneta da un’euro (circa 15mm). Non c’è ragione per cui questo processo non debba funzionare su qualsiasi altra fotocamera sulla quale è possibile montare dei filtri, (anche una LC-A+ seguendo questo tipster), infatti, basta aggiustare il diametro del cerchio in relazione a quello della lente.

La Lubitel 166+ è una splendida riproduzione del classico modello sovietico. Costruita con un design che è lo stesso da 60 anni, questa fotocamera è dotata di nuove caratteristiche come la possibilità di scattare su pellicole sia da 120 che da 35mm. Scatta immagini da sballo, con la tua Lubitel 166+, disponibile sul nostro Online Shop.

scritto da sandravoe tradotto da opzioniavariate

No comments yet, be the first