Eleonora Sabet: riflessioni fotografiche

Eleonora Sabet ama scattare ritratti delle persone che le stanno accanto e autoritratti: la sua fotografia si caratterizza infatti per una forte impronta introspettiva ed espressiva.

Eleonora ha provato in anteprima il nostro nuovo sistema ottico Neptune Convertible Art Lens System, mentre ha utilizzato alcuni rullini Lomography Color Negative 400 per degli scatti con la sua Nikon F401x.

Eleonora Sabet, digital

Ciao Eleonora, ci puoi raccontare cosa hai scattato?

Ho avuto l’onore di testare Convertible ed è stata una piacevole sorpresa! Considerando che la caratteristica principale di questi obiettivi è la possibilità di ottenere effetti bokeh molto creativi, ho optato per la realizzazione di scatti notturni. Ho sfruttato le luci di semafori e lampioni di Milano, aprendo il diaframma al massimo, ottenendo così un maggiore contrasto fra soggetto e sfondo.

Ho sempre usato focali 1.4/1.8 per permettere alla luce di entrare all’interno dell’obiettivo ottenendo così un bel effetto bokeh. La caratteristica che ho apprezzato maggiormente è sicuramente l’aspetto creativo. Scattando con Convertible devi prestare attenzione a molti dettagli e questo ti porta a dover tenere la situazione perfettamente sotto controllo. È un ottimo modo per imparare le tecniche di aperture focali!

Eleonora Sabet, digital

Per quanto riguarda gli scatti in analogico, amo essere ispirata da ciò che mi circonda. Una volta viste le fotografie mi ricordo di dettagli che hanno catturato la mia attenzione precedentemente.

Dal punto di vista tecnico, cerco di mantenere sempre 1.4/1.8 di focale, amo mantenere distacco fra il soggetto e lo sfondo. Invece per quanto riguarda i palazzi, cerco sempre di rendere tutto più nitido possibile, quindi chiudo il diaframma facendo attenzione a non scurire troppo la foto.

Eleonora Sabet, analogue

Quale foto ti piace di più delle due serie e quale storia si nasconde dietro?

Sicuramente questa è la mia preferita della serie che ho realizzato. Mi trasmette serenità e spensieratezza. Il soggetto, che è mia sorella Giulia, guarda davanti a sé e non la vediamo in volto. Ho scelto di abbinare i cuori per rappresentare l’amore adolescenziale.

Guardare avanti, sperare sempre ed essere travolti totalmente da emozioni contrastanti.
Eleonora Sabet, digital

Per quanto riguarda quelle a rullino sicuramente le foto dei palazzi con i mattoni.
Si tratta di una scuola molto conosciuta qua a Milano. Fin da piccola ho avuto problemi a scuola, soprattutto riguardo l’aspetto sociale… sono stata per molti anni vittima di bullismo. Quando passo davanti a delle scuole tendo a fotografare la struttura per esorcizzare ciò che ho dovuto subire quando ero più piccola. Potrà risultare stupido, però abbinare qualcosa che mi fa stare bene (la fotografia) a un brutto ricordo mi aiuta a mantenere la calma in situazioni di stress.

Eleonora Sabet, analogue

Qual è il tuo rullino Lomography preferito?

Il mio obiettivo preferito di Lomography è sicuramente Lady Grey 35mm film 400 ISO. Grazie a voi ho avuto modo di riprovarli, ma già in passato la mia scelta ricadeva su quest’ultimi. Sono un’amante del bianco e nero e sono dell’idea che i vostri rullini abbiano una resa spettacolare!

Scatti sia in analogico che in digitale. Come alterni tra questi due mezzi? Per quali tipologie di progetti preferisci scattare in digitale e perchè?

Amo scattare in entrambi i modi. Adoro la post produzione digitale, mi piace sperimentare e programmi come Photoshop mi permettono di farlo senza il timore di sbagliare. Gli autoritratti li preferisco in digitale, semplicemente per una questione di comodità. Allo stesso tempo amo la resa analogica, spesso porto con me la mia macchina a rullino in vacanza per dare una sensazione più vissuta agli scatti. Quando dimentico di portarla, o semplicemente non ho abbastanza spazio, compro sul posto un’usa e getta.

Eleonora Sabet, analogue

Grazie mille a Eleonora per aver condiviso con noi i suoi scatti. Per vedere i suoi lavori, potete visitare il suo profilo Instagram e sito Internet.

Scritto da lomosmarti il 2017-12-13 in #persone #sony #fotografia-analogica #neptune-convertible-art-lens

Altri Articoli Interessanti