Ilaria Gialdino e i suoi ritratti con la lente artistica Petzval 85

Ilaria Gialdino è una giovane fotografa sensibile all'animo delle persone a tal punto che ha trasformato la sua passione in mestiere facendo dei ritratti la sua arma vincente. Ha scelto di mettersi in gioco con la lente artistica Petzval 85 per catturare l'io dei suoi soggetti.

Ciao Ilaria, ci piacerebbe che raccontassi qualcosa di te.

La fotografia mi ha da sempre affascinata e incuriosita. Sin da piccola guardavo e riguardavo le foto di famiglia e rimanevo stupita di come un momento potesse rimanere li per sempre. Gli anni passano, ma ciò che era stato catturato rimaneva li.
La vera passione fotografica è scoppia con l'acquisto della mia prima reflex una nikon d5300. Pensavo fosse l'inizio, sai quando compri qualcosa l'entusiasmo è alle stelle e vuoi sapere tutto e divorare informazioni, così trascorrevo le mie serate a guardare tutorial, leggere libri e a post produrre foto fino a notte fonda. Questo stesso entuasiasmo non mi ha mai abbondanato perchè continuo tutt'oggi, eh eh.

Come definiresti il tuo stile?

Non so definire il mio stile, ma una cosa della quale sono certa è che mi piace giocare con i colori. Il mio stile è stato influenzato in maniera decisiva durante un workshop con Alessandro Di Cicco, grazie a lui ho appurato tecniche e fatto mei le sue conoscenze. E' grazie a lui se oggi riesco a fare dei ritratti cosi.

Come tutti quando inizi a fotografare, sperimenti finche non trovi la tua strada. A me piace molto viaggiare e ho iniziato fotografando i miei viaggi (diverse mie foto sono state anche selezionate da Vogue), e solo dopo ho scoperto che ciò che amavo più fotografare erano le persone. Mi piace catturare l'essenza femminile, il sorriso di un bambino, la risata di una donna in dolce attesa.
Quando fotografo mi sento davvero io, non ho bisogno di parlare, di fare finti sorrisi o di semplicemente di fingere come ci impone la società. Scatto e sono felice di farlo, anche se non ho persone da fotografare esco in giardino e scatto al fiore appena nato o alla formichina che rientra nella sua tana.

>La verità è che amo fotografare in senso ampio è una parte di me e sento il bisogno di farlo.

Quali sono state le tue prime impressioni con la lente artistica Petzval 85? E’ stata all’altezza delle tue aspettative?

Il Petzval 85 è una grande lente! Sicuramente non facile da gestire per via del fuoco manuale, è una lente che va usata un pochino per aquisire maggiore destrezza. Capita anche che la maf risulta a fuoc, ma poi è fuori fuoco. Il mio consiglio è di scattare molto nonostante ciò il suo bokeh l'ho amato sin da subito, regalandomi delle bellissime foto.

I luoghi che hai scelto sono stati studiati per accompagnare il ritratto?

I posti che scelgo per le mie foto a volte sono casuali , altre sono studiati, ma non mi piace studiarci o pensarci troppo al set che dovrò fare, mi lascio trasportare dall'intuizione e inspirazione che ho sul momento , lasciando anche un po al caso , cercando di adattarmi alla modella e al luogo in cui mi trovo.

Quali obiettivi hai per il 2019?

Per il 2019 spero di continuare cosi , e di riuscire a farmi conoscere ulteriormente , spero un giorno di poter vivere solo di fotografia .

Grazie Ilaria per questa piacevole chicchierata con te. Se vuoi continuare a seguire i suoi lavori, ecco la sua pagina Instagram

Se sei rimasto affascinanto dagli scatti realizzati con la lente artistica Petzval 85, non perdere l'occasione di acquistarla nel nostro shop online

Scritto da macilomo il 2018-08-14 in #news #persone

Altri Articoli Interessanti