Found in Translation: Uitwaaien nell'estate

A volte stare chiusi in casa durante le afose giornate estive può essere molto peggio che dirigersi fuori all’aria aperta. Perché non visitare il tuo santuario preferito — mare, foresta, parco che sia— per godere del refrigerio immersi in uno scenario meraviglioso? Questo è ciò che viene chiamato uitwaaien.

Credits: ccwu, debja, 87lomotempura & blueskyandhardrock

Utwaaien è un termine olandese, che letteralmente significa fuori ventoso, indicante l’azione di camminare nel vento, o andare nella natura per schiarirsi le idee.

La blogger Lifestyle Ella di LaWhimsy scrive:

“Uitwaaien è una parola olandese che non ha nessun equivalente in inglese, cosa che ritengo un vero peccato essendo una parola talmente carina nel suo significato (in olandese credo sia un piacere pronunciarla, per non parlare poi dello spelling!). Spesso ho proprio voglia di farmi una uitwaaien, quando le giornate si fanno caotiche e la mia mente diventa un grande caos. Respirare aria fresca, assaporare i suoni e i profumi della natura e sentire il mio benessere mentale ritrovare un equilibrio, mentre il vento schiarisce anima e corpo... ahhh. Potrei partire per una uitwaaien anche adesso!”

È interessante pensare come la parola uitwaaien sia così estranea a molte culture, al contrario dell’atto di uitwaaien che è a tutti così familiare. Infatti è una cosa che spesso facciamo quando abbiamo bisogno di chiarire gli obiettivi o necessitiamo di una fonte d’ispirazione. Una passeggiata nella natura, contro vento, è qualche cosa che noi tutti abbiamo fatto almeno una volta nella vita e l’abbiamo estremamente apprezzata.

Adesso immagina di camminare lungo la costa, guardando verso l’orizzonte, mentre una dolce brezza soffia nella tua direzione. O altrimenti immaginati di correre in un prato verde, colmo di fiori, mentre un venticello ti scompiglia gonna e capelli. Beh, queste situazioni sarebbero delle belle lomografie! Assicurati che qualcuno sia là a scattare questi romantici attimi!

Credits: natalieerachel, brettac, daitita, marta1901 & emkei

2018-08-23 #cultura

Altri Articoli Interessanti