Scegliere una pellicola "stimolante"

2

Scattare fotografie è un'attività meravigliosa. Siamo sicuri che tutti noi qua della Community possiamo provarlo. È decisamente un'esperienza molto immersiva — dal momento in cui decidi quale soggetto andrai a ritrarre fino all'attimo in cui schiacci il pulsante di scatto. Ogni volta è un'emozione diversa.

© Balazs Benjamin

E come ogni esercizio, dovresti progredire nell'apprendimento. Un modo per farlo è sicuramente quello di testare pellicole differenti da quelle che solitamente utilizzi. Ogni tipologia di pellicola ha le proprie caratteristiche e provare nuovi rullini ti aiuterà a tenerti in allenamento. Ma vediamo perché!

Ti fa pensare

Avere una pellicola favorita, una marca favorita va benissimo. Hai tutto sotto controllo e sai perfettamente come gestire il tutto. Padroneggiare una pellicola è frutto di pratica costante. Ma adesso che ne padroneggi una perfettamente hai più tempo per cimentarti con nuovi rullini. Utilizzare una nuova pellicola ti spinge a pensare attentamente ad ogni scatto, non conoscendo la risposta di quella particolare emulsione, ogni dettaglio deve essere pensato per bene. E molto spesso questo esercizio di estrema attenzione è quello che ci vuole.

Devi mettere maggior impegno

Una tipica abitudine di un bravo fotografo è quella di spingersi sempre oltre, al fine di scattare fotografie sempre migliori. Non si tratta solo di scattare più foto e sperare che alcune di queste risultino decenti. Si tratta di impegnarsi al fine di assicurarsi la buona riuscita di ogni scatto, degno di ampliare un bel portfolio. Scattare con una nuova pellicola ti aiuta a fare questo. Ti rendi conto di quanto sia differente da ciò che utilizzavi, per cui l'impegno che devi mettere è sicuramente maggiore del solito.

Le sfide ti rendono più elastico

Nuove pellicole e differenti impostazioni ti aiutano a divenire più flessibile. In qualche modo, ti aiuta ad apprendere nuove tecniche di problem-solving. La luce è troppo forte per l'ISO che possidi? Tempo di regolare la tua apertura e la velocità del tuo otturatore. Se vuoi diventare un bravo fotografo devi imparare a saper gestire le varie situazioni che si presentano! Piccole complicazioni sono all'ordine del giorno in questa professione e devi renderti duttile!


E tu? Ti piace metterti in gioco? Condividi i tuoi pensieri con noi qua sotto!

Scritto da cheeo il 2018-10-15 in #cultura

La LomoChrome Metropolis è la prima e nuova pellicola color negative ad uscire negli ultimi anni. Dopo il successo della leggendaria LomoChrome Purple e LomoChrome Turquoise, questa nuova emulsione sarà disponibile nei formati da 35 mm, 110, 120, e 16 mm. Inondando le tue fotografie di colori tenui, contrasti sgargianti e toni desaturati, questa pellicola è misteriosa e grunge allo stesso tempo, come mai nessuna prima d'ora. Sostienici su Kickstarter e aiutaci a sancire l'inizio di una nuova era per la fotografia analogica!

2 Commenti

  1. sirio174
    sirio174 ·

    Imparate a conoscere una pellicola e quando l'avete trovata restateci fedeli. Uso quasi sempre Ilford FP4+, HP5+ (raramente PanF+ e Kodak Tri-X) per il BN; Lomography CN 100, CN 400 e Fujicolor 200 per il colore (raramente altre pellicole).

  2. mirkos91
    mirkos91 ·

    @sirio174 La Fujicolor 200 è ottima, le sue tonalità rispecchiano il mio modo di vedere il colore; ho provato anche il Lomography 100 ed ha sfumature molto simili. La pellicola deve rispecchiare gli stati d'animo e il proprio punto di vista; sono d'accordo, quando la si trova bisogna restarle fedele!

Altri Articoli Interessanti