Cieli meravigliosi, Manuel Cosentino e il suo Behind a Little House

Il fotografo italiano Manuel Cosentino ha utilizzato una casetta per porsi grandi domande. Catturando sottili cambiamenti nel paesaggio e splendide riprese del cielo, mette in discussione il nostro ruolo come esseri umani nel plasmare il futuro del mondo e avanza l'eterno quesito su quali siano le ragioni della nostra esistenza. Il suo bellissimo progetto Behind a Little House rappresenta una serie di scatti narrativi che invitano l'osservatore a riflettere.

© Manuel Cosentino, per gentile concessione di Lens Culture

I commenti di Manuel alla sua serie offrono una comprensione più dettagliata del suo progetto:

“Serie realizzata in due anni, Behind a Little House è un progetto di arte partecipativa che ha come obbiettivo quello di fornire uno spunto di riflessione sul concetto di posto nel mondo sotto un unico cielo. Il luogo gioca un ruolo fondamentale nel concetto di identità.”

Behind a Little House si riferisce al paesaggio come una delle nozioni utilizzate nella costruzione del concetto di identità nazionale, originato nel XVIII e XIX secolo. La retorica nazionalista viene abbandonata e cielo e casa fungono da simboli universali e transnazionali. In questo contesto retorico invito l'osservatore a riflettere sulla natura effimera del paesaggio che ci circonda e sul nostro ruolo nel plasmare il futuro del mondo naturale e civilizzato."

“L'interpretazione è lasciata libera all'osservatore, che può contribuire con la propria storia a interpretare le immagini, offrendo così nuovi spunti di riflessione.”

© Manuel Cosentino, per gentile concessione di Lens Culture

Manuel riassume Behind a Little House affermando che "viviamo tutti sotto un unico cielo; queste foto mostrano come la nozione di identità nazionale possa essere cancellata quando riconosciamo la natura unificante dell' ambiente.”

Manuel si riferisce al suo lavoro come “focalizzati sul ruolo dell'individuo – e la responsabilità collettiva – nella società contemporanea, e sul ruolo dell'arte come promotrice del cambiamento.”

© Manuel Cosentino, per gentile concessione di Lens Culture

Per conoscere meglio il lavoro di Manuel leggi questo articolo e dirigiti sul suo sito web.

Scritto da crissyrobles il 2018-11-03 in

Altri Articoli Interessanti