Struggenti paesaggi: un viaggio in Irlanda con Barbara

4

Ciao KII_87, è un piacere averti nuovamente qui sul nostro Magazine di Lomography! Vogliamo oggi raccontare del tuo viaggio in Irlanda e in particolare dei suoi paesaggi estremamente struggenti. Perché proprio l’Irlanda?

L’Irlanda mi ha sempre affascinata, soprattutto per i suoi paesaggi selvaggi, la cultura musicale e gli abitanti cordiali e alla mano. È un Paese dove istintivamente mi sento a casa. Spesso la definisco come l’Italia dell’Europa settentrionale. Ero già stata in Irlanda due volte negli ultimi anni, ma mi ero sempre limitata per questioni logistiche alla capitale Dublino e alle scogliere di Moher. Quest’anno invece io e mio marito abbiamo deciso di organizzare un tour in macchina con una coppia di amici per vedere più posti possibili. Ovviamente non è stato possibile includere tutto il Paese nel nostro viaggio di 15 giorni, ma siamo comunque riusciti a visitare diverse contee, ognuna con le sue caratteristiche.

È una meta che consiglieresti ai nostri Lomografi?

Assolutamente sì! Per chi ama fotografare paesaggi, l’Irlanda offre una scelta immensa. Allo stesso tempo, gli amanti di street photography, fotografia di architettura e ritratto possono trovare pane per i loro denti nelle città di Dublino e Belfast… e perché no, anche nei piccoli villaggi sparsi un po’ ovunque.

Credits: kii_87

Di questi paesaggi che cosa ti ha affascinato di più?

I paesaggi irlandesi che mi hanno affascinato di più sono stati quelli costieri, dove ho assaporato direttamente il contatto con questa terra. Mi bastava chiudere gli occhi, ascoltare il vento e il mare, per essermi felice (oltre che infreddolita). Inoltre, mi ha colpito molto la velocità con la quale il paesaggio può cambiare aspetto in base alla luce: questa cambia continuamente, perché le nuvole si muovono nel cielo in maniera accelerata rispetto a come siamo abituati in Italia. Il fenomeno è particolarmente pronunciato nel punto più settentrionale d’Irlanda, Malin Head: qui abbiamo sperimentato in prima persona come si possa arrivare su una spiaggia sotto un sole accecante, venire investiti dalla pioggia e ritrovarsi di nuovo sotto il sole, tutto nel giro di 10 minuti. La pioggia è durata poco, ma noi eravamo ormai completamente zuppi… e sottolineo “completamente”.
Dal punto di vista fotografico questi cambi di luce sono una sfida: bisogna adattarsi controllando frequentemente l’esposizione e la presenza di raggi di luce particolarmente suggestivi.

Che cosa ti piace fotografare di più quando ti trovi in viaggio? Che cosa vuoi ricordare con i tuoi scatti?

Come si sarà già capito da quello che ho menzionato prima e dalle mie foto, quando viaggio mi concentro sui paesaggi naturali. In realtà la natura è il mio soggetto preferito in assoluto, fotografico e non. I paesaggi naturali sono centrali per me, perché variano da un luogo all’altro, ma nonostante le diverse lingue, culture, architetture, etnie (...) mi fanno sempre sentire “a casa”. Spesso mi basta andare in un giardino o uscire dalla città per ritrovare questa connessione in nuovo Paese, e sentirmi subito più a mio agio. Con i miei scatti cerco di catturare non solo l’aspetto del luogo, ma anche parte di queste sensazioni molto personali.

Quale fotocamera Lomography porteresti con te, per un viaggio come questo, e perché?

Per un viaggio simile potrebbe essere interessante portare una Holga 120 Stereo Pinhole Camera, in modo da poter rivedere i paesaggi preferiti in 3D una volta tornati a casa.

Hai qualche altra meta in programma?

Mi sono trasferita da poco a Kobe, in Giappone, dove dovrei restare per 1-2 anni. Cercherò di approfittarne per visitare molte zone di questo Paese. Ho già iniziato a spuntare la lista dei luoghi da vedere, ma siamo solo all’inizio!


E tu hai qualche meta in programma per questo 2019? Non dimenticare di scrivercelo nei commenti qua sotto e condividere le foto dei tuoi viaggi piú belli sulla Lomohome.

Scritto da chiaracarlucci il 2018-12-28 in

La LomoChrome Metropolis è la prima e nuova pellicola color negative ad uscire negli ultimi anni. Dopo il successo della leggendaria LomoChrome Purple e LomoChrome Turquoise, questa nuova emulsione sarà disponibile nei formati da 35 mm, 110, 120, e 16 mm. Inondando le tue fotografie di colori tenui, contrasti sgargianti e toni desaturati, questa pellicola è misteriosa e grunge allo stesso tempo, come mai nessuna prima d'ora. Sostienici su Kickstarter e aiutaci a sancire l'inizio di una nuova era per la fotografia analogica!

4 Commenti

  1. aronne
    aronne ·

    Che sogno! Complimenti, bellissima intervista / viaggio!

  2. kii_87
    kii_87 ·

    @aronne Grazie! L’Irlanda è un Paese che ispira davvero tanto!

  3. aronne
    aronne ·

    @kii_87 con che macchina hai scattato?

  4. kii_87
    kii_87 ·

    @aronne Con una Mamiya C330 d'epoca :)

Altri Articoli Interessanti