Trees

Un'antologia, Paolo Pellegrin in mostra al MAXXI di Roma

1

Paolo Pellegrin (Roma, 1964) è uno dei fotografi più importanti della scena internazionale di cui il MAXXI ha deciso di dedicare una grande mostra a cura di Germano Celant fino al 10 marzo 2019. L’eposizione, intitolata Paolo Pellegrin. Un’antologia, nasce da un intenso lavoro di due anni sull’archivio del fotografo e ripercorre attraverso oltre 150 immagini, tra cui numerosi inediti e alcuni contributi video, vent’anni del suo lavoro, dal 1998 al 2017. La mostra rappresenta un’occasione preziosa per conoscere il suo percorso creativo e documentario e per approfondire i temi che animano il suo lavoro, dove la visione del reporter e l’intensità visiva dell’artista si intrecciano e diventano un tutt’uno.

© Paolo Pellegrin

Il percorso, immersivo e coinvolgente, si articola tra due estremi: il buio e la luce. La parte iniziale è buia. Domina il colore nero, popolato dal racconto di un’umanità sofferente: la guerra, le
tensioni, la distruzione, ma anche l’intima bellezza dell’essere umano nell’espressione delle sue emozioni più profonde. La seconda parte è caratterizzata invece da uno spazio luminoso in cui prevalgono immagini di una natura che, nella sua maestosità e lontananza, sembra ricordarci la fragilità della condizione umana.


Per informazioni sugli orari della mostra e sull'acquisto dei biglietti, potete visitare il sito web del MAXXI

Scritto da chiaracarlucci il 2019-01-13 in #news

Un Commento

  1. sirio174
    sirio174 ·

    Pellegrin è un grandissimo. Il libro "Terre Spezzate" è uno tra i più importanti reportage degli ultimi 100 anni.

Altri Articoli Interessanti

Lomography 2001–2019 · Terms & Privacy · Privacy Policy · Lavoro · Bisogno di aiuto?
Ci trovi anche
Consultaci in altre lingue