Due amori uniti da una sola passione: l'analogico

Un lomografo sardo, ricco di passione per la fotografia analogica e un avventuriero esploratore. Abbiamo avuto il piacere di fare quattro chiacchere con Pierluigi aka PIERLU_RMR e siamo rimasti davvero colpiti dalla sua personalità! Due amori, la fotografia e la musica, uniti in una sola passione: analogico.

Pierluigi si prensenta così:

Mi piace tantissimo la fotografia spontanea, senza troppe pretese, soprattutto da parte di chi sta davanti allʼobiettivo, mi piace molto il movimento, la dinamicità. Le macchine lomo rendono tutto questo possibile, grazie al loro facile utilizzo e alla loro immediatezza.
Credits: pierlu_rmr

Ciao Pierluigi, è un piacere averti qui con noi! Ti andrebbe di presentarti alla community?

Ciao a tutti! Prima di tutto vorrei ringraziarvi di cuore per questa intervista, sono molto eccitato ed è per me un onore poter raccontare a tutti voi le mie esperienze riguardo la fotografia.Sono Pierluigi, un ragazzo sardo di 32 anni. La passione per la fotografia analogica mi è stata trasmessa, insieme a tante altre, dai miei genitori, per questo mi ritengo molto fortunato. Lʼaltra mia grande passione è la musica, sono infatti un musicista e compositore, attivo con vari progetti in giro per lʼItalia. Per il resto mi piace gironzolare qua e la, e come facilmente si può notare da i miei scatti, amo la pesca e il mare. Tornando alla fotografia analogica, dopo a che ho memoria ci ho sempre avuto più o meno a che fare, ho infatti ereditato le vecchie macchine di mio padre, e pian piano ho imparato da solo le basi per poter iniziare la mia avventura fotografica.

Credits: pierlu_rmr

Siamo stati colpiti dai tuoi scatti relizzati con la Lomography Sprocket Rocket, quando hai iniziato a scattare? Ti andrebbe di raccontarci quando hai scelto di volere questa fotocamera?

Con la Lomography Sprocket Rocket, è stato amore a prima vista! Fu infatti il mio primo acquisto lomografico, insieme alla Sardina 8ball. Acquistai queste due macchine 6 anni fa, quando vivevo a Roma, ed essendo questa una città molto caotica, capii che non mi andava più di girare con macchine troppo costose e ingombranti, e decisi di entrare nellʼinfinto e strabiliante mondo Lomography!

I tuoi scatti raccontano di un viaggio, diversi luoghi visitati, dal mare alla montagna. Hai scelto di portare la Sprocket per comodità, per il suo essere compatta e riuscire allo stesso tempo ad immortalare paesaggi?

Le foto che vedete fanno parte di un viaggio, consideratelo un viaggio tra le mie passioni, nel quale la Lomography Sprocket Rocket, mi ha felicemente accompagnato. Personalmente, penso che questa sia tuttʼaltro che una macchina esclusivamente panoramica e mi ha stupito (inaspettatamente, lo ammetto) sotto diversi aspetti.

Innanzitutto la limpidezza dellʼobiettivo, con il quale si possono facilmente raggiungere risultati ottimali anche quando si cercano particolari da vicino, la possibilità di poter scegliere tra nuvoloso e soleggiato sullʼobiettivo rende facile la scelta della luce, la messa a fuoco è perfettamente calibrata, mentre lo scatto è semplice da effettuare sopratutto a mano libera senza lʼausilio di treppiede. Parlando proprio dello scatto, è stata la mia prima macchina con comando dellʼotturatore sullʼobiettivo, e anche questa cosa ha fatto si che io mi innamorassi di lei!

Con il controllo dellʼotturatore in quel punto infatti, è molto semplice poter comandare la macchina, magari appoggiarla sul petto o sulle anche, per provare diversi punti di osservazione senza mai perdere completamente il controllo di quel che si sta facendo.

Credits: pierlu_rmr

Allʼinizio la Lomography Sprocket Rocket, è stata scelta per immortalare paesaggi e far foto panoramiche, ma col tempo siamo diventati praticamente inseparabili, proprio per la sua dinamicità.
Ma non finisce qui! Oltre ai comandi di cui ho parlato sopra, la macchina ha anche una funzione speciale, ossia la possibilità di scegliere se lasciare o meno i fori di trascinamento.
Io, purtroppo, ho avuto la sfortuna di non poter mai vedere il risultato perché, in fase di sviluppo, qualcosa non ha funzionato o semplicemente è stato sbagliato lo scanning, ma presto recupererò, sto infatti allestendo una piccola camera oscura dove poter ampliare i miei esperimenti sulla fotografia!

Quali pellicole hai utilizzato?

Avendo un particolare interesse per le pellicole a bassa sensibilità, su questa macchina ho sempre montato rulli dai 200 a i 400 ISO come il Kodak color 600, Lomography color negative 400 e Ilford hp5 plus 400, per questo motivo ho sempre scattato in condizioni di luce piena, ma al più presto vorrei provare a far qualche scatto notturno con pellicole ad alta sensibilità. Oltre alla Sprocket Rocket posseggo altri modelli della Lomography come la Diana F+, la Sardina, Konstruktor e la InstantWide.

Penso che il mondo Lomografico sia un enorme trampolino di lancio per chi ama lʼarte della fotografia e sopratutto per chi ha voglia di sperimentare.

Personalmente, ora come ora, difficilmente potrei far a meno di portare sempre con me almeno un paio dei modelli sopra citati e il mio consiglio è di provare sempre, sperimentare e non aver paura di sbagliare!

Credits: pierlu_rmr

Hai avuto il piacere di conoscere altri lomografi come te?

Si può cambiare il modo di vedere le cose anche solo per un istante, con uno scatto! Solo ultimamente mi è capitato di poter scambiare pareri e idee con altri lomografi e pian piano sto cercando di mettere su un collettivo di gente sognatrice e creativa! Spero, anche in futuro, di avere sempre la possibilità di poter curare i miei lavori, ho in mente tanti progetti fotografici come ad esempio documentare un tour con la mia band. Sarebbe bello riuscire a far vedere anche agli altri le stesse cose che vedo io, dal mio punto di vista, riuscire a fissare su pellicola certi momenti. Credo di esser fortunato perché le due cose mi permettono di viaggiare tanto e di conseguenza di aver infinite possibilità di scattare.

Credits: pierlu_rmr

---
Grazie Pierlugi per averci raccontato di te, delle tue passioni e del tuo amore per la Lomografia! Seguite la sua LomoHome

Scritto da macilomo il 2019-02-19 in #persone

La LomoChrome Metropolis è la prima e nuova pellicola color negative ad uscire negli ultimi anni. Dopo il successo della leggendaria LomoChrome Purple e LomoChrome Turquoise, questa nuova emulsione sarà disponibile nei formati da 35 mm, 110, 120, e 16 mm. Inondando le tue fotografie di colori tenui, contrasti sgargianti e toni desaturati, questa pellicola è misteriosa e grunge allo stesso tempo, come mai nessuna prima d'ora. Sostienici su Kickstarter e aiutaci a sancire l'inizio di una nuova era per la fotografia analogica!

Altri Articoli Interessanti