Lomogon Stories: Agathe Savonet

In questo nuovo capitolo delle Lomogon Stories, abbiamo raccontato dell'esperienza della fotografa francese Agathe Savonet, a.k.a. theblues, durante i suoi vagabondaggi per le strade di Parigi con l'obiettivo artistico Lomogon 2.5/32.

Hey, sono Agathe Savonet e ho scattato con l'obiettivo Lomogon lens in analogico e digitale.

Durante la prima sessione, ho usato una Canon Eos 300 con un obiettivo Lomo CN 100. L'ho portata in giro per il centro di Parigi, c'era un bel sole ed erano i primi giorni d'estate. Piena di gente e turisti, è una zona bellissima della città.

Ma con una fotocamera sono anche io una turista nella mia stessa città. Così sono andata nei tipici luoghi turistici e tradizionali: il Giardino delle Tuileries, perchè sapevo che ci sarebbero state persone a godersi il sole meraviglioso di quel giorno; e dove ci sono persone, ci sono foto da scattare!

In seguito mi sono recata presso le gallerie; è stato bellissimo grazie ai soffitti delle vetrine dei negozi antichi. La cosa divertente è che la gente osservava la Lomogon in modo strano a causa del cerchio di apertura (e perchè è nera e lucida). Addirittura, mentre ero in attesa del giusto momento, le persone erano gentili abbastanza da aspettare per vedere che cosa stessi fotografando. La luce è molto diversa nella galleria rispetto alla luce del sole all'aperto; in questo modo anche i colori risultano diversi. L'aspetto fantastico delLomogon è la sua capacità di catturare i colori (e intensamente soprattutto la luce).

Con la fotocamera digitale ho scattato l'ultima sessione, sotto il ponte di Bir Hakeim, un altro posto meraviglioso sempre piacevole! E con i bei tipici paesaggi parigini, credo che sia perfetti per le fotografie di matrimonio; e ovviamente c'erano molte persone desiderose di fare qualche foto. Il luogo è inoltre interessante per i treni della metro che vanno e vengono, che tra l'altro sono tra i miei soggetti preferiti.

Ciò che ha reso speciale gli scatti è stato proprio l'uso dell'obiettivo. All'inizio sembra ingrombrante ma in realtà è utile per dare stabilità. Il cerchio di apertura può essere mosso semplicemente con la punta delle dita senza lasciare il mirino, il che è un buon modo per vedere l'immagine che si vuole scattare. A volte mi perdo, non ricordandomi a quale apertura mi trovo.

A proposito delle proprietà ottiche, la nitidezza a F11 è molto bella, in particolare quando ho fotografato gli scorci di Parigi. L'altra qualità che ho apprezzato riguarda i colori: li ho trovati molto intensi indipendentemente dall'apertura.


Visita il Tumblr e la LomoHome di Agathe per vedere altri suoi lavori.

2019-03-07 #lomogon

Altri Articoli Interessanti