Reality So Subtle. Intervista a James Guerin, costruttore di fotocamere Pinhole

Se sei affascinato dall'arte della fotografia stenopeica e non hai mai sentito il nome James Guerin, allora devi assolutamente aggiornarti. James realizza fotocamere da quasi sei anni e non sembra aver voglia di fermarsi. Ogni anno rafforza la passione e il desiderio di creare fotocamere con materiali sempre diversi. Ecco cosa ci racconta

First row: RSS 4×5, RSS 8×10 Second row: RSS 6×9F, RSS 6×6 © James Guerin

Ciao James, benvenuto! Ti andrebbe di presentarti?

Ciao, lomografi! Mi chiamo James Guerin e adoro la fotografia e le fotocamere. Sono di Limerick City, Irlanda, ma dal 2011 vivo vicino a Nantes in Francia. Costruisco e vendo fotocamere a foro stenopeico RealitySoSubtle.

Il design delle tue fotocamere stenopeiche e gli scatti che pubblichi sul tuo portale ci affascinano. Quando hai capito che volevi progettare e produrre fotocamere?

Nella vita sono un ingegnere meccanico, ho studiato per diventare un professionista. Ma quando ci siamo trasferiti in Francia, il mio livello di conoscenza del francese non era in linea con le esigenze del mercato del lavoro, così ho scelto di iniziare la mia attività nella produzione di fotocamere stenopieche. Nel 2013 sono partito con una 6x17 per poi sviluppare altre fotocamere. Devo dire che non è stato semplice, ma sono felice di quello che faccio e devo confessare che ho avuto anche le mie gratificazioni.

"Reality So Subtle" è intrigante, qual è la sua storia?

Proviene da una citazione di Alfred Stieglitz: "Nella fotografia, c'è una realtà così sottile che diventa più reale della realtà.''

Mi ha colpito molto, tant'è vero che avevo un blog chiamato appunto "Reality So Subtle". Il nome l'ho mantenuto, ho pensato che si adattasse al modo in cui le foto stenopeiche catturano il mondo.

Shot with RSS 6×6 and 8×10 lens array cameras © James Guerin

Ti andrebbe di condividere con noi le fasi di realizzazione?

Adoro mettere tutti i pezzi insieme e realizzare il corpo macchina come i fermi, i livelli e il foro stenopeico. La fotocamera si trasforma ed è una grande soddisfazione vederla completata. E' come se prendesse vita. A dirla tutta, la parte che mi interessa particolamente è il design. Mi piace prima costruirla nella mia mente, e poi svilupparla. Giorno dopo giorno costruisco delle fotocamere, è il mio "lavoro".

Da cosa ti fai ispirare? Perché ti sei concentrato sulla fotografia stenopeica?

Ho diverse fotocamere analogiche e le adoro tutte, mi diverto a scattare con ognuna di esse, ma la fotografia stenopeica ha il suo fascino ed è molto più divertente. Ti permette di essere presente, di vivere il momento, cosa che con una fotocamera moderna non succede. Non hai nessuno ostacolo tra te e il mirino, e poi mi sono convinto che quando fotografi, si instaura una sorta di connessione con l'ambiente circostante, lo trovo terapeutico.

L'ispirazione arriva dalle mie esigenze. A volte penso: "Non sarebbe bello se avessi una macchina fotografica in grado di fare questo o quello", e poi vado dritto a fare quella macchina fotografica per me stesso.

Quando capisco che si potrebbe aprire un mercato su quella fotocamera, cerco di produrne un bel po'.

Ho realizzato diverese tipologie di macchine fotografie, con obiettivi, completamente nuove e anche "hackerate". Ho in progetto una fotocamera a slit-scan e un'atra con un obiettivo che scatta 30 distinte cellule su pellicola 8×10. Ho anche altri progetti hai quali sto lavorando, ma che condividerò in seguito. Da poco ho iniziato a realizzare stampe in cianotipo e mi sto davvero divertendo.

Fotografata con slit-scan and RSS 6×17 © James Guerin

Come ci si sente a progettare e realizzare una fotocamera che verrà usata da altri per esprimere se stessi? Ti è mai successo che un cliente ti volesse incontrare per parlare del tuo lavoro?

Quando si costruisce una fotocamare, hai ben in mente che questa sarà lo strumento di qualcuno e come tutti gli strumenti acquisirà la personalità del destinatario. In un certo senso, mi piace pensare che siano vive. E poi credo di giocare un ruolo importante nella creazione di un prodotto che verrà utilizzato da terzi e che verrà usato in modi che non avrei mai pensato potessero essere utilizzate.

I miei clienti spesso chattano con me, sono sempre felice di connettermi con loro attraverso diversi canali e la loro opinione, per me, è davvero una grande leva motivazionale.

RSS 6×17F camera © James Guerin

Hai qualche consiglio per chi sta cercando di costruire la propria macchina fotografica?

Fallo! Non dev'essere sexy, deve solo funzionare. Abbracciare i difetti e gli errori. Se posso raccomandare uno strumento utile per la realizzazione di modelli efficaci, allora raccomando la sega circolare. Quando ho iniziato, ne ho usata una, se non erro per le prime centinaia, ed in seguito l'ho sostituita con un router CNC che taglia automaticamente le parti. Ma devo confessare che la sega a spirale è uno strumento eccellente, perchè puoi tagliare in modo molto preciso. E poi è sicura, economica e divertente da usare.
Per la realizzazione delle fotocamere stampo un disegno su larga scala su un normale foglio di carta per poi incollarlo su un foglio di materiale. In questo modo puoi tagliare lungo le linee per creare la parte che ti interessa. Una volta fatto questo, si può rimovere la carta bagnandola con un pochino di acqua. Questo è un modo efficace per lavorarci.

Fotografata con RSS 6×9F © James Guerin

Chi è James Guerin quando non fa fotocamere e scatta fotografie?

È un padre, un marito, un amante della birra e dei cani. Segue il Liverpool F.C e il rugby irlandese. Ama guardare Netflix con la sua signora. Le sue scoregge hanno un cattivo odore e sta perdendo i capelli. È pieno di dubbi a volte e troppo sicuro di sé in altri momenti. Ama parlare di sciocchezze e ridere. Ama i suoi amici e ama tornare a casa. Ama vivere all'estero ed essere un uomo strano. Odia essere un uomo strano. È felice con il suo destino.

RSS 8×10 cyanotype, RSS 4×5 cyanotype © James Guerin

Grazie James per aver presentato il tuo lavoro. Scopri altri suoi lavoari sul suo website e sulla sua pagina Instagram.

Scritto da cheeo il 2019-04-24 in #gear #persone

Apriamo le porte di un nuovo reame della fotografia e del video: il nuovo Petzval 80.5 mm f/1.9 MKII celebra i 180 anni di ritratti fotografici. Compatibile con attacchi Canon EF, Nikon F e, con i relativi adattatori, per altre fotocamere digitali. Supportaci su Kickstarter per risparmiare fino al 35% sul prezzo finale al dettaglio del Petzval 80.5 mm f/1.9 MKII, ora inferiore ai $300 USD! Fai presto, però: questa offerta durerà solo 24 ore!

Altri Articoli Interessanti