#istillshootfilm: la popolarità della fotografia analogica sui social media - parte seconda

1

Chiunque con uno smartphone può scattare una foto e applicare un filtro per darle un aspetto analogico. Tuttavia, sempre più fotografi scattano in analogico e postano i loro lavori sui social media, contribuendo così al ritorno della fotografia analogica nell'era digitale. Proseguendo la nostra prima discussione sul tema, scaviamo più a fondo in cerca di consigli da fotografi che se ne intendono.

Credits: CJ Méndez

Quali pensi siano i pro e i contro nel postare una fotografia analogica sui social?

"Penso che le fotografie analogiche diano una sensazione di autenticità e minor manipolazione che è così difficile da trovare nella nostra era, dove quasi tutto è ritoccato. Inoltre, le foto in analogico hanno generalmente un colore unico e tonalità più ricche rispetto a qualsiasi foto in digitale. Il più grande svantaggio dell'analogico è probabilmente il costo della scansione digitale, che comunque richiedo ogni volta. A volte, far entrare le differenti proporzioni fotografiche nel quadrato di Instagram può essere un'altra seccatura." – Timothy Lim

Credits: Kana

"A dire il vero sono abbastanza combattuto da questo paradosso e i miei professori alla Parsons avrebbero da ridire su questo. Il vantaggio è che Instagram e i social media sono i mezzi migliori per portare la mia arte nel mondo, ed è un modo di fare marketing che è completamente sotto il mio controllo. Lo svantaggio è quello che mi piacciono le foto nella loro origine, dunque fuori da internet. Adoro avere le fotografie da poter toccare e hanno un qualcosa di più prezioso e reale in questo modo. Vorrei che le persone potessero vedere le mie foto solamente di persona ma un vantaggio innegabile dei social media è la possibilità di raggiungere e connettersti con chi non potrebbe mai vedere quelle foto perché troppo lontano." – Juliana Gagne

"Penso che il vantaggio di caricare fotografie analogiche sui social networks è che ti porta a pensare più in termini di qualità che di quantità. La mia produzione è limitata e quindi non posto foto troppo spesso. Lo svantaggio è che a volte mi perdo tra tutto quel flusso di immagini e ho paura che il mio lavoro non venga realmente apprezzato per il suo giusto valore (se ne ha). Dall'altro lato, mi piace l'idea di offrire un contenuto di qualità ed "educare" persone che non hanno necessariamente una cultura dell'immagine." Cécile André

Credits: João Henrique de Melo Alves

"Credo che far parte di una bella community online di fotografi in analogico è un grande vantaggio. Usando semplicemente degli hashtags puoi scoprire ed essere scoperto a tua volta da tanti fotografi di talento. Di contro, il fatto che quasi tutti i social network utilizzano uno specifico formato fotografico costituisce un grande svantaggio. Sei spesso costretto a tagliare l'immagine e di conseguenza, la composizione e la risoluzione delle tue foto peggiora." – Gabriel del Canto

"Uso i social media per far sapere alla gente che la fotografia analogica non è semplicemente scattare fotografie con belle tonalità, ma piuttosto un'esperienza totale. Tornare alle radici e riscoprire luci ed ombre in una maniera diversa." – Ria Silva

"Forse, psicologicamente, scatto in analogico per tornare indietro nel tempo, a quando da bambino passavo giornate con i miei genitori senza cellulare e né computer." – Juliana Gagne

Credits: Teay Thoranit

Pensi che i social media hanno reso la fotografia analogica più "trendy"?

"Si, ho iniziato a scattare in analogico anche grazie ai social media. Volevo provare quando vedevo tutte quelle fotografie in analogico su Instagram. È un trend tra le giovani generazioni in Giappone. Sentono che la fotografia analogica trasmette delle emozioni grazie alla grana, le sfumature, e al senso di nostalgia che produce." – Kana

"Sono sicura che l'abbia resa più popolare grazie alla sua unicità e alle fotografie che risultano molto differenti da quelle fatte in digitale. C'è un lato più umano nella fotografia analogica" –João Henrique de Melo Alves

"Le persone possono essere ispirate dai lavori di altri e riprodurre qualcosa di simile senza esserne consapevoli, questa catena si trasforma in un trend" – Teay Thoranit

Credits: Gabriel del Canto

"Credo che in un certo senso lo abbia fatto. Vediamo tanta gente scattare in analogico dopo aver visto una celebrity usare una camera analogica. Tuttavia, penso che una volta che si immergono in questo mondo, riescono ad apprezzarlo sempre di più e nel lungo termine, a mantenere in vita l'analogico." – CJ Méndez

"Sono d'accordo sul fatto che la fotografia analogica sia diventata "trendy" grazie anche ai social media. Però non credo che sia la ragione principale. Credo che la rinascita della pellicola sia una reazione a quest'era digitale in cui viviamo. Oggi, chiunque possiede uno smartphone ha più pixels e una camera migliore della mia prima fotocamera analogica. Osservo la gente a New York scattare continuamente con i loro smartphones e credo che il fatto che la fotografia sia così accessibile renda le fotografie digitali, in un certo senso, meno preziose." – Juliana Gagne

Credits: Juliana Gagne

Cosa ti piace di più della fotografia analogica?

"Mi diverto tantissimo a provare fotocamere e pellicole diverse. Invece di modificare per ore fotografie su Lightroom o Photoshop per ottenere il risultato che voglio, posso andare sul sito Lomography e vedere le pellicole disponibili e quali risultati posso ottenere con quelle. Mi piace come l'analogico mi faccia rallentare e fare più attenzione alla corretta composizione, esposizione, e alle altre impostazioni. Essendo limitato nel numero di scatti, invece di fotografare in qualsiasi momento devi sempre assicurarti che il soggetto che fotografi sia abbastanza vicino per ottenere il risultato voluto. Infine, mi diverto durante tutto il processo analogico, dal comprare le pellicole allo sviluppo a casa e avere i negativi in mano. Una volta che li vedo sul mio computer e stampati, il ciclo è completo e lo adoro." – CJ Méndez

"Per me c'è un elemento di nostalgia che amo perché mi ricorda le foto della mia infanzia. Sono nata nella metà degli anni '90 e la maggior parte delle foto di quegli anni sono fatte in analogico dai miei genitori. Nessuno dei miei parenti è un fotografo ma sono stati capaci di catturare bellissime immagini di mio fratello più piccolo e me, sono fotografie speciali molto più di ogni foto digitale scattata nella mia adolescenza." – Juliana Gagne

Credits: Timothy Lim

"C'è qualcosa di magico nell'analogico che non riesco a spiegare in realtà. La principale differenza tra una foto della stessa scena in digitale e su pellicola è che la foto in analogico possiede un'atmosfera. Ha una qualità diversa che sembra quasi surreale a volte. Rispecchia il mio modo di osservare il mondo. Adoro le imperfezioni che ottieni con la pellicola, non le avresti mai con il digitale. Per me l'analogico è un'importante esercizio di perdita del controllo." – Juliana Gagne

Credits: Cecile André

"C'è qualcosa di veramente gratificante nell'avere la fotografia nelle tue mani piuttosto che vederla sullo schermo del computer. Questa è stata una delle ragioni per cui ho iniziato a scattare in analogico, per avere le stampe fisiche delle foto. Credo che ti faccia apprezzare il tuo lavoro molto di più. Ti insegna quello che devi fare o non, perché la foto venga bene." – CJ Méndez

"Preferisco il processo analogico, in particolare la fase di composizione e selezione dell'immagine. Mi sento sempre come in un processo di meditazione quando libero la mente e penso solo alla foto che sto scattando, adoro perdermi in quel momento, anche se la foto non esce sempre bene." – Timothy Lim

Credits: Ria Silva

"Le piacevoli sorprese (come colori o infiltrazioni di luce che rendono la foto più accattivante) e l'attesa di vedere il risultato delle tue foto dopo lo sviluppo sono le cose che più amo della fotografia analogica." – Ria Silva

"Quello che amo dell'analogico è la sua grana. La profondità e l'intensità, il carattere casuale della resa. Mi piace l'idea di utilizzare vecchie camere che hanno un'anima, l'interazione che crea con gli altri membri del mio team di fotografi e la capacità di creare coesione nel gruppo. Mi diverto a sviluppare le pellicole, il lavoro manuale e potrei andare avanti all'infinito perché adoro tutto della fotografia analogica!" – Cecile André

Conclusione

La fotografia, come la tecnologia, si sta evolvendo e i fotografi che usano l'analogico oggi, possono beneficiare di questi sviluppi. I social media sono comodi e divertenti ma in certi casi, possono diventare scoraggianti e opprimenti. Devi avere una buona dose di coraggio per mettere i tuoi lavori là fuori, che sia per promuoverlo o per ricevere un feedback. In qualsiasi caso, bisogna tenere a mente la ragione principale per cui si scatta e cercare di capire quelle persone creative come te che decidono di condividere i loro lavori con il resto del mondo.


Vorremmo ringraziare questi fantastici fotografi per aver condiviso con noi i loro pensieri e fotografie. Sei anche tu sui social media? Seguici su Instagram! Se hai scattato con fotocamere Lomography, obiettivi artistici e pellicole, carica le tue foto e usa l'hashtag #heylomography. Saremmo felicissimi di vedere i tuoi scatti!

Scritto da _ il 2019-05-13 in #cultura #news #persone

Apriamo le porte di un nuovo reame della fotografia e del video: il nuovo Petzval 80.5 mm f/1.9 MKII celebra i 180 anni di ritratti fotografici. Compatibile con attacchi Canon EF, Nikon F e, con i relativi adattatori, per altre fotocamere digitali. Supportaci su Kickstarter per risparmiare fino al 35% sul prezzo finale al dettaglio del Petzval 80.5 mm f/1.9 MKII, ora inferiore ai $300 USD! Fai presto, però: questa offerta durerà solo 24 ore!

Un Commento

  1. aronne
    aronne ·

    "far entrare le differenti proporzioni fotografiche nel quadrato di Instagram può essere un'altra seccatura"... semplice, prova a scattare con la diana! XD

Altri Articoli Interessanti