Hashem McAdam: scatti monocromatici con la pellicola Berlin Kino

Hashem McAdam fotografo australiano di grande talento, sostiene che la fotografia analogica sia una sorta di procedura magica che può essere paragonata a una ricetta. Recentemente ha provato la pellicola Berlin Kino 35mm, ha condiviso i suoi pensieri sulla fotografia monocromatica e espresso dei pensieri sulla pellicola.

© Hashem McAdam

Hey Hashem! Benvenuto in Lomography! Ti andrebbe di raccontare qualcosa di te ai nostri lettori?

Grazie a voi per questa intervista. Sono un fotografo freelance di Melbourne, Australia, con la passione per la fotografia analogica. La maggior parte dei miei scatti sono duranti eventi sportivi e ho iniziato anche ad insegnare tecniche di fotografia da poco tempo. Scatto per divertimento, specialmente con l'analogico per mantenere alta l'eccitazione di essere un fotografo.

Sappiamo che hai un particolare talento per i ritratti, fotografie di famiglia e matrimio. Preferisci scattare in analogico o in digitale?

Grazie mille! Ho ancora molta strada da fare per rientrare in questa categoria. Fotografare in analogico o in digitale sono entrambi a loro modo incredibili, ognuno con le loro specificità e vantaggi. Ed è per questo che mi reputo fortunato, perchè ho il vantaggio di poter scattare in entrambi i modi, ho accesso a diverse sfumature che altri non hanno.
Per quanto riguarda il divertimento, l'analogico batte tutto!

Cos'è per te la fotografia analogica?

La fotografia analogica fa della scienza, o della magia se si vuol chiamar così, di un processo visibile. Ti rende parte fondamentale di un processo, hai un ruolo attivo, partecipi realmente, come quando cucini qualcosa di speciale. Infatti è molto più gratificante offrire e divertirisi con quello che hai preparato, hai messo molto più sforzo, attenzione e lavoro.

Come descriveresti il tuo stile in 3 parole?

Dualità, conflitto, vita.

© Hashem McAdam

Hai testato la pellicola Berlin Kino, e, abbiamo ricevuto degli scatti incredibili! Qual era la tua idea dietro lo shooting?

Mi sono davvero divertito con questa pellicola! Ho cercato di essere molto più tecnico del solito per essere sicuro di non fare errori in troppi scatti. Così, ho scattato una serie di cose. Il bianco e nero per me riguarda soprattutto l'umore o le emozioni. Con i ritratti, io penso di mostrare il vero io del soggetto rappresentato inclusa la sua vulnerabilità. Per gli scatti ho avuto la tendenza a ritrarre un pacifico isolamento, come il momento in cui ti senti quando sei fuori da solo e fermati e goditi ciò che vedi nell'ambiente intorno a te. La pesante trama del film in bianco e nero ad alta velocità si presta bene a questo perché, per me, i ricordi e le vecchie emozioni sono appena netti e vividi nella mia mente.

Cosa apprezzi di più in una foto?

La capacità di far sentire qualcosa a me o agli altri, anche se è sottile.

© Hashem McAdam

A volte ci sentiamo bloccati senza che ci vengano in mente idee interessanti. Cosa fai di solito in questo tipo di situazione? Da dove trai ispirazione?

Sono fortunato per il fatto di essere circondato da parecchi creativi che la pensano nel mio stesso modo, in particolare la mia compagna Sarah che vedi nei ritratti su. Questo sicuramente mi aiuta a rimanere ispirato, stare solo con altri creativi e condividere pensieri e fare bei ricordi. Le idee nascono principalmente dall'esperienza. Altrimenti, sono ancora una ventosa per ingerire ispirazione da coloro che non conosco; che si tratti di libri fotografici, mostre, il lavoro di altri fotografi che vedo online ... anche i film sono un altro grande per me! Un buon film ti permette di metterti momentaneamente in un'altra realtà, o un'esperienza lontana dalla tua.

Non sei solo un fotografo professionista ma anche uno YouTuber. Raccontaci un po 'di come il tuo canale YouTube è legato alla fotografia analogica.

Il canale su YouTube è nato dalla passione di parlare della fotografia analogica con il mio amico. Insieme abbiamo sempre ammirato gli stessi YouTuber analogici (e digitali) ma sempre di altre località, e all'epoca non c'era nessuno che facesse qualcosa di simile a livello locale, quindi abbiamo pensato perché no! Quindi così è iniziato davvero e continua ad essere focalizzato sulla fotografia analogica. Non voglio un canale statico o un solo argomento, così lo arricchiamo fin dall'inizio di interviste, video informativi, recensioni e persino vlog.

Qual è il tuo motto?

Haha, non ne ho mai avuto uno, ma se lo dovessi pensare, sicuramente sarebbe proiettato sul non dimenticare di divertirmi.

© Hashem McAdam

Cosa ci dobbiamo aspettare per il futuro?

Ho parecchie cose che voglio fare! Come sapete, vorrei riunire una parte della comunità della fotografia cinematografica organizzando qui in Australia seminari Pushing Film workshops. Alla fine, ci saranno collaborazioni per questi seminari con altri creativi che sono forti in alcune abilità specifiche. Voglio continuare a crescere come fotografo e insegnante mentre continuo a cercare di affinare il mio stile. Voglio fare più stampe e alla fine mettere su team. Mi piacerebbe tornare a fare cinema come ai tempi dell'università e forse sperimentare qualcosa comela pellicola Super-8mm!


Visita il suo profilo Hashem's YouTube Channel e seguilo su Instagram per ammirare molti più lavori.

Scritto da irynakhytruk il 2019-09-30 in #persone

Altri Articoli Interessanti