Meditazione durante il lock-down: Lisandro Capetillo Ortiz

Ognuno ha avuto il suo modo di sfruttare il tempo libero durante il lock-down. In questa rubrica, proviamo a vedere come i creativi da tutto il mondo hanno passato le giornate durante la quarantena. In questo episodio diamo uno sguardo al progetto di Lisandro Capetillo Ortiz che esplora le realtà condivisa attraverso la quarantena.

© Lisandro Capetillo Ortiz

Cosa fai nella vita e quando hai iniziato a fotografare?

Mi sono specializzato in ritratti fotografici in bianco e nero, ma ho anche lavorato con la fotografia istantanea, che amo. la mia storia d'amore con la fotografia è iniziata nel 1992, mentre seguivo il corso di grafica al liceo. Lì ho iniziato ad appassionarmi ai prodotti chimici legati al mondo dello sviluppo fotografico e alla camera oscura. Poi ho seguito delle lezioni all'Università di Porto Rico, al campus di Río Piedras e da quel momento in poi non ho mai smesso di esplorare e di imparare. Sono e continuerò ad essere un'artista in divenire.

Come te la sei passata durante la quarantena?

Ho sperimentato un po' di tutto a livello emozionale. Impotenza, disperazione, incertezza, tristezza e apprensione per gli altri. Vengo da Utuado, Porto Rico ma vivo in Claremont, nella contea di Catawba (North Carolina), quindi penso molto alla mia gente sull'isola. Penso sempre a mio figlio Dylan, di cinque anni, e a mia moglie Karla, così come ai miei genitori che vivono qui con me.

© Lisandro Capetillo Ortiz

Ci sono delle storie dietro le foto che hai scattato?

Durante questa quarantena ho acquistato la Lomo’Instant Wide, che ho sempre voluto avere, e ho cercato di collegare le istantanee alle mie emozioni. In questa serie di foto ce ne sono anche un paio dedicate all'impegno delle maestre di Dylan, che stava finendo le scuole materne quando è arrivato il CoVid-19. Queste insegnanti hanno dato il massimo per continuare ad educare online i loro studenti e hanno avuto parole d'affetto per loro, non hanno smesso di fargli sapere quanto gli mancassero. A mio figlio mancano molto le maestre e i suoi compagni di classe e volevo ricordare anche questo sentimento attraverso i miei scatti.

La quarantena, d'altra parte, ha portato anche buone nuove. Ho avuto la possibilità di condividere le mie foto con fotografi di tutto il mondo in un progetto riguardo al CoVid-19 della United Art Gallery, curato dal famoso fotografo austriaco Markus Hofstätter. tale contributo è stato indubbiamente utile alla comunità e ne vado fiero.

Quali soggetti ti è mancato fotografare?

Mi manca molto ritrarre la natura e l'architettura intorno a me. Vorrei che tornasse quel momento in cui potrò uscire sereno con la mia famiglia e scattare foto esprimendo una meravigliosa sensazione di libertà.

Quale sarà la prima cosa che farai/foto che scatterai quando tutto sarà tornato alla normalità?

La prima cosa che voglio fare è abbracciare mia madre Daisy, che non ho potuto vedere da vicino da quando tutto è iniziato. Uscire con la famiglia in un parco o sulle montagne e godermi un nuovo inizio. Voglio vivere e voglio fare arte!

© Lisandro Capetillo Ortiz

Vorremmo ringraziare Lisandro per averci concesso l'utilizzo delle sue foto sul nostro Magazine. Seguitelo su Instagram e Facebook per vedere altri suoi progetti.

Scritto da Luca Mantenuto il 2020-06-22 in #gear #persone

Maggiori informazioni

Lomo'Instant Wide

Lomo'Instant Wide

Siamo fieri di presentarvi la Lomo'Instant Wide, la fotocamera istantanea wide più creativa al mondo! Unione di eccezionale costruzione tecnica e funzionalità versatili, la Lomo'Instant Wide è la fotocamera istantanea ideale per ogni persona che vuole catturare la bellezza del mondo in un modo perfetto.

Altri Articoli Interessanti