Neowise 2020, si mostra ad occhio nudo

La cometa visibile a occhio nudo, si potrà osservare facilmente dall’Italia fino a fine luglio, senza l’ausilio di telescopi spaziali o altre strumentazioni astronomiche.
Attrezzatevi cari lomografi e non perdetevi la possibilità di immortalare uno spettacolo unico!

Il 3 luglio è transitata a soli 44 milioni di chilometri dal Sole e ora si sta avvicinando alla Terra e fra il 22 e il 23 luglio si troverà a “soli” 104 milioni di chilometri.

Consiglio: Il momento migliore di osservazione è poco prima dell’alba, alle 4.30 del mattino, in direzione Nord-Est.

Ecco la cometa "Neowise 2020" in tutto il suo splendore grazie allo scatto del fotografo siciliano, Dario Giannobile

Credits: @dariogiannobile canon 6d, sigma 150-600mm, f/5.6, iso 4000, 2 sec

Il fotografo Dario Giannobile nella sua pagina Facebook descrive l'emozione del momento.

Riportiamo le sue parole:

"Dopo tantissimi anni di attesa finalmente una cometa si mostra ad occhio nudo. Subito i ricordi vanno alla cometa Hale Bopp e alla cometa Hyakutake....un altra epoca....durante la quale la pellicola era ancora il mezzo più utilizzato per riprendere il cielo. La cometa NEOWISE 2020, è una occasione troppo ghiotta per lasciarsela scappare.

Ma come fare per riuscire a riprenderla e cercare di valorizzare la nostra meravigliosa terra?Non è stato facile!

Ho cercato diversi allineamenti e diverse soluzioni nel tentativo di offrire al mondo dell'astrofotografia uno sguardo originale. Alla fine ho trovato un luogo meraviglioso: l'*isola delle femmine in provincia di Palermo*. Appena arrivato sul luogo ho piazzato la macchina fotografica nella speranza di non avere sbagliato i calcoli. Uno strato di nuvole basse all'orizzonte mi ha impedito di vedere sorgere la cometa dal mare, ma si è alzata poco più in alto nel cielo...wow...uno spettacolo che non vedevo da circa 20 anni!!!!
Lo scatto non è stato da meno! Bellissimi colori, l'isolotto ripreso in lontananza, diverse sfumature sia nel cielo e nel mare....e li in alto la cometa si mostra come protagonista con la sua meravigliosa coda! from Wikipedia "....Diverse leggende hanno subito il fascino esercitato dalla torre ormai in gran parte diroccata che sovrasta l'isolotto. Quella più conosciuta considera erroneamente la torre come prigione per sole donne. In realtà il nome "isola delle femmine" è frutto di un lungo processo di italianizzazione, infatti l'antico nome dell'isolotto, secondo la tradizione popolare, era "Insula Fimi", anch'esso frutto di un processo di omologazione e derivato da "isola di Eufemio", dal nome del generale Eufemio di Messina, governatore bizantino della Sicilia
"

E voi siete pronti a catturare la cometa?

Scritto da macilomo il 2020-07-08 in

Altri Articoli Interessanti