Di Nuovo al Lavoro: Stefano Bernardoni ha testato per noi il nuovo Dorso LomoGraflok

Quando una porta si chiude, se ne apre un'altra. Il fotografo Stefano Bernardoni aspettava solo il momento giusto per presentare al mondo le sue foto grande formato. C'era solo un unico problema: due delle sue pellicole preferite non vengono più prodotte. Tuttavia, ora che il Dorso LomoGraflok 4×5 Instant è finalmente qui, ci saranno molte possibilità di recuperare il tempo perduto.

Stefano ha recentemente testato l'ultima aggiunta ai nostri dorsi Lomography ed è più che entusiasta di esplorare le diverse possibilità che offre. Dai un'occhiata a questa intervista e scopri quanto può essere versatile il nuovo Dorso LomoGraflok grazie alle sue abili mani e alla sua mente creativa.

© Stefano Bernardoni & Sabrina Barca

Ciao Stefano! Presentati ai nostri lettori.

Ho iniziato a scattare foto all'inizio degli anni '90, con una particolare propensione alla fotografia interna: una visione intensamente personale e unica del mondo che mi circonda. Prediligo soprattutto l'uso della pellicola in bianco e nero per avere il controllo totale di tutti gli aspetti tecnici - dallo scatto alla stampa in camera oscura - anche perché questa maestria rispecchia la mia visione interiore. Ho realizzato diversi lavori fotografici che sono stati pubblicati su diverse importanti riviste italiane e internazionali. Ho vinto un prestigioso primo premio al festival internazionale di fotografia in Italia con il progetto “Visual Thresholds” che è stato inoltre menzionato come uno dei dieci migliori lavori del 2006 in Italia. Ho anche partecipato a molte mostre personali e collettive sia in Italia che all'estero.

Ora sono un fotografo professionista specializzato in architettura e ritratti, ma il mio lavoro principale è dirigere e insegnare presso la mia scuola Bottega Immagine a Milano, Italia. Insegno fotografia analogica e mi occupo dei corsi base e avanzati di camera oscura e dei corsi sull'uso delle fotocamere di grande formato.

© Stefano Bernardoni

Da quanto tempo scatti in grande formato?

Ho sempre lavorato soprattutto con il medio formato e, circa cinque anni fa, ho iniziato a spostarmi sempre più verso la fotografia di grande formato, fino a fotocamere 8×10.

Cosa ti piace di più dello scattare con fotocamere di grande formato?

Amo sfruttare le meravigliose caratteristiche di queste fotocamere e poter stampare le pellicole con tecniche di stampa alternative come la Van Dyke, la stampa al Platino, al Palladio e all'Albumina. Adoro anche mescolare le mie emulsioni utilizzando i componenti di base per poter sperimentare continuamente.

© Stefano Bernardoni

Hai mai scattato foto istantanee con una fotocamera di grande formato prima?

Sì, ho usato le FP-100 e FP-3000 di Fujifilm che, purtroppo, hanno tolto dal mercato. Per me é stata davvero una brutta notizia perché erano due ottimi prodotti, sia in termini di qualità che di creatività.

Raccontaci della tua esperienza con il dorso LomoGraflok Instant

E' stata una grande e piacevole sorpresa quando sono stato contattato da Lomography e mi è stato detto di questo nuovo prodotto. Il mio pensiero è stato: "Finalmente qualcuno sta pensando di ridare la possibilità di fotografare con pellicola istantanea il grande formato". Quindi ho accettato volentieri l'offerta di diventare un tester per il dorso.

© Stefano Bernardoni

Cosa ti ha colpito maggiormente?

Non appena ho iniziato a usarlo, sono rimasto colpito dalla facilità d'uso e mi sono immediatamente tornati i ricordi delle vecchie pellicole FP-100. Il dorso è ben fatto e la pellicola è facile caricare. Dopo aver utilizzato la maschera per mettere a fuoco e aver composto la tua immagine, puoi iniziare a creare tutte le immagini che desideri.

© Stefano Bernardoni & Silvia

Come integreresti questo nuovo strumento nel tuo flusso di lavoro fotografico?

Credo che possa essere utilizzato in diverse maniere! In passato, le pellicole istantanee di grande formato venivano utilizzate principalmente per testare luce, esposizione, composizione, prima di esporre lo scatto finale con la pellicola tradizionale. E questo ovviamente può ancora essere fatto, ma oggi le pellicole istantanee sono spesso utilizzate anche per scopi creativi! È quindi possibile realizzare progetti concreti sfruttando le caratteristiche della pellicola Fujifilm Instax Wide, ed esplorare le altre opportunità che le fotocamere di grande formato possono offrire. Quindi penso che si possa sfruttare sicuramente sia per progetti professionali che creativi.


Ringraziamo Stefano per averci permesso di pubblicare i sui lavori nel Magazine. Scopri altri suoi lavori sul suo sito o Instagram.

Scritto da cheeo il 2020-11-03 in #gear #news #persone

Introducing the Lomography Atoll Ultra-Wide 2.8/17 Art Lens. Embrace a whole new perspective with this compact prime lens designed for full-frame mirrorless Canon RF, Nikon Z, Sony E cameras and rangefinder coupled for M mount analogue and digital cameras. Head over to our Kickstarter Campaign now and enjoy a saving of up to USD 150 on the Lomography Atoll Ultra-Wide Art Lens and get it at the unrivaled starting price of USD 399. But act fast, this deal will last less than 24 hours!

Altri Articoli Interessanti