Napoli Attraverso gli Scatti in Bianco e Nero di Alessandro Castaldo

Alessandro ci racconta del suo rapporto con Napoli attraverso queste fotografie in bianco e nero.

Ciao Alessandro, benvenuto! Potresti fare una tua piccola presentazione ai lettori del nostro Online Magazine?

Sono l’unico della mia famiglia nato a Cecina, in provincia di Livorno. Ho 21 anni, con famiglia originaria del sud Italia, ho finito gli studi esattamente poco più di un anno fa, ma ben presto riprenderò nuovamente con l’inizio di una facoltà universitaria. Attualmente sono all’infortunio sul lavoro, a seguito di un incidente stradale, ma prima lavoravo in una pizzeria della mia zona, come rider.

Quando hai iniziato il tuo viaggio nel mondo della fotografia e qual'é il legame che hai con Napoli, immortalata in questa serie?

Solo negli ultimi anni ho iniziato a vedere ciò che mi circonda con occhi diversi. Ho iniziato a rivalutare ciò che prima mi passava inosservato come la quotidianità e la semplicità. Infatti, come si può vedere in questo progetto, ho cercato di immortalare scatti nella maniera più naturale possibile, proprio per riuscire a far sentire sulla pelle ogni singolo momento catturato. Questo progetto, parla della mia seconda città, Napoli. Io e Napoli non abbiamo legato da subito: all’inizio eravamo “cane e gatto”, non andavamo d’accordo, non ci sentivamo entrambi legati l’uno con l’altro, vedevo in lei sempre i classici stereotipi e pregiudizi di contorno, che facevano del nostro rapporto l’essere “cane e gatto”. Grazie a questo progetto fotografico sono riuscito ad accantonare questi stereotipi e vedere oltre. Ho capito il valore delle abitudini e azioni di tutte quelle persone che nonostante i pregiudizi guardano oltre non stancandosi mai delle proprie origini.

Con quale macchina fotografica hai scattato questa fantastica serie?

La compagna di questo viaggio è stata un’AFGA ISOLA 6x6, che per altro è stato un regalo di mia nonna, felice della nascita di questo progetto.

Quale macchina fotografica non può mai mancare nei tuoi viaggi?

Personalmente non so quale macchina fotografica non possa mancare in una mia avventura futura, data la mia poca esperienza, per adesso mi sento di continuare con la mia Agfa, poi chissà...

C'è qualche fotografo che ammiri particolarmente?

Come fonte d’ispirazione non ho un ideale ben preciso, ma sicuramente Sara Poli ha fatto la sua parte.

Hai progetti o collaborazioni interessanti in programma?

In futuro ho già in programma nuovi progetti, nuove collaborazioni, scatti, alcuni già immortalati, che non vedo l’ora di mostrare e rendervi partecipi.


Segui Alessandro Castaldo sul suo profilo Instagram.

Scritto da melissaperitore il 2021-06-09 in #persone #luoghi #napoli

Altri Articoli Interessanti