Intervista a Francesca Terenziani sulla Fotografia Formato Tascabile

Colpiti da queste fotografie scattate con una Kodak tascabile formato 110 mm e la nostra pellicola Color Tiger 200 Iso, abbiamo intervistato Francesca Terenziani, la fotografa di moda dietro a questi magnifici scatti in miniatura.

© Francesca Terenziani - Pellicola

Ciao Francesca, benvenuta! Potresti fare una breve introduzione per i lettori del nostro Online Magazine?

Certo! Mi chiamo Francesca Terenziani, ho 40 anni e sono nata a Carpi, in provincia di Modena. Sono una fotografa di moda ed una retoucher PRO. Sono specializzata nella fotografia ADV ed editoriale ma mi occupo anche di look book e di fotografia per e-commerce.

Quando sei venuta a conoscenza della Community Lomography?

Conosco la vostra meravigliosa Community da quando iniziai ad usare i vostri fantastici prodotti! 😉

© Francesca Terenziani

Parlaci del tuo background. Quando è iniziato il tuo viaggio nel mondo della fotografia?

Il mio viaggio è iniziato quando ero molto piccola: muovevo letteralmente i primi passi per cercare nei cassetti le vecchie foto di famiglia, tutte scattate tra gli anni '60 e i primi anni '80, quasi tutte Polaroid! A 8 anni mi fu regalata una Canon Prima BF e a 12 anni usavo una Polaroid One Step Close Up. Per quasi 20 anni, a causa del digitale, abbandonai questa passione per poi riprenderla nel 2016 grazie al mio attuale compagno e maestro Enrico Pignatti: da allora trasformai questa passione in un lavoro, reinventandomi a 37 anni. In questi anni ho pubblicato diversi editoriali e frequentato molti workshop, il più importante di tutti fu quello tenuto da Giovanni Gastel nel 2019 ed organizzato da Afip International.

Come ti sei avvicinata al mondo analogico invece?

Ho sempre creduto ciecamente sulla qualità e sul saper fare: per me la fotografia “vecchia maniera” è quella dove dimostri, senza mezzi termini, che sei in grado di fare bene. E’ come la regola del “one shot”, non puoi permetterti di sbagliare perché non hai la possibilità di vedere in anteprima cos’ hai combinato. Fu così che l’anno scorso decisi che dovevo ripartire dalla fotografia analogica: avevo bisogno di risentire il profumo dei negativi e l’emozionante attesa dei tempi di sviluppo tanto da proporre questo tipo di fotografia sia per le campagne pubblicitarie che per puro piacere personale.

© Francesca Terenziani

Queste meravigliose foto sono state scattate con una Kodak tascabile formato 110: cosa ti ha spinto ad acquistare questa fotocamera e cosa ti affascina di questo formato?

In verità la Kodak Ektralite 400 è un regalo di un collega! Mi è stata donata l’anno scorso, ancora nuova con tanto di scatola originale ed istruzioni per l’uso, insomma, una vera chicca datata 1981 (sì, ha esattamente la mia età!). La cosa che mi ha affascinato da subito è il formato “tascabile” essendo una delle primissime macchine compatte ma soprattutto il formato del rullo che supporta: il 110 non ha la definizione delle altre pellicole ed io amo questa sua perfetta imperfezione.

Qualche consiglio per chi volesse avvicinarsi a questo formato?

Più che consiglio, invito gli amanti della pellicola a provarla e a divertirsi!

© Francesca Terenziani

Che tipo di attrezzatura fotografica non può mancare nei tuoi viaggi?

Beh sicuramente la prima macchinetta che metto in valigia è proprio la Kodak Ektralite 400 poi la Lomography Diana F+ che mi regala tante soddisfazioni!

Il futuro per te sarà analogico o digitale?

Sicuramente per questioni commerciali continuerò con il digitale ma per i miei progetti personali e per gli editoriali proseguirò ed affinerò sempre di più l’analogico.

© Francesca Terenziani

Progetti o collaborazioni interessanti in programma?

Ce ne sono parecchi ma preferisco, per scaramanzia, non rivelare niente!


Segui Francesca sul suo profilo Instagram per vedere tutti i suoi lavori.

Scritto da melissaperitore il 2021-08-25 in #gear #fotografiatascabile #lomopocket110

Altri Articoli Interessanti