Terre Umbre Incantate Grazie alle Fotografie di Francesco Aglieri con la Pellicola LomoChrome Turquoise

Tempo fa avevamo conociuto Francesco attraverso questa intervista. Oggi torna sul nostro magazine per raccontarci della sua esperienza con le pellicola LomoChrome Turquoise.

© Francesco Aglieri Rinella

Ciao Francesco, bentornato! Hai provato per la prima volta la nostra pellicola LomoChrome Turquoise: parlaci delle tue aspettative vs i risultati che hai ottenuto.

Ciao! Grazie per avermi dato la possibilità di provare questa pellicola, è sempre bello andare all’avventura con qualcosa di nuovo, soprattutto se i risultati sono insoliti e innovativi rispetto al solito.

Come ogni Lomo XR, a ISO variabile, ho trovato utile esporla per 100-200 iso visto che in giornate molto soleggiate era comodo per la gestione delle esposizioni. Ho scelto di testarla in diversi posti ma tutti accomunati dalle tonalità del verde e del giallo.

Questa Torquoise si è dimostrata, a risultati ottenuti, veramente dinamica e coinvolgente. Ho apprezzato la resa variabile su tanti tipi di verdi ed il bilancio delle luci sul bianco e giallo è davvero piacevole agli occhi.

© Francesco Aglieri Rinella

Avevi mai provato prima altre pellicole color-shifting?

Si, ho scattato il LomoChrome Purple su medio formato e sto aspettando una buona occasione per testare il Metropolis su tutti e due i formati.

Cosa ne pensi in genere delle pellicole sperimentali?

Sono sempre un punto di svolta, soprattutto per uscire dai canoni di pellicole classiche che a volte possono rivelarsi noiose.

Le sperimentali, forniscono punti di vista differenti, aiutano a percepire meglio il valore dei colori che ci circondano. Sono parte integrante della “dieta” di un fotografo analogico.

Dove sono state scattate queste fantastiche foto?

Ho scattato queste composizioni tra l’Umbria e la Campania.

© Francesco Aglieri Rinella

Quale fotocamera hai usato?

La mia fedelissima Mamiya RZ67 con il 110mm f2.8.

Quale suggerimento daresti a chi utilizza per la prima volta questa pellicola?

Divertitevi senza pensarci troppo in un primo momento. La bellezza dell’ignoto misto all’effetto sorpresa possono regalarvi scatti spettacolari da tenere in archivio. Non sai mai come verranno anche in pieno controllo di luce, il che rende tutto più avvincente. Dedicate progetti specifici per aumentare il valore delle vostre fotografie!

© Francesco Aglieri Rinella

Nella tua precedente intervista ci avevi accennato di alcuni tuoi nuovi progetti fotografici, come procedono?

Di recente ho pubblicato il mio primo zine nominato Terre: Umbre, una raccolta di panorami scattati durante la pandemia, dando importanza a valori come solitudine ed isolamento, che tutti abbiamo vissuto durante questi, ormai due, anni di pandemia. La potete trovare qui. Comunque sto già pensando a nuovi progetti su cui lavorare, non escludo un utilizzo sperimentale di qualche pellicola!


Segui Francesco Aglieri Rinella aka Takashi Takeuchi su Instagram.

Scritto da melissaperitore il 2021-11-05 in #gear

Altri Articoli Interessanti