Il Circolo Fotografico Milanese Presenta la Mostra "Milano Bene Comune"

Il Circolo Fotografico Milanese, storica istituzione nata nel 1930 e tra i fondatori nel dopoguerra di FIAF presenta una mostra che nasce dalla volontà di testimoniare, attraverso una narrazione a più voci, i cambiamenti del profilo e dello spazio urbano milanese, delle attività sostenibili e a carattere circolare, dell’attività sociale, degli stili di vita e dei comportamenti personali, dei pregi e dei difetti dell’azione civica a tutti i livelli: fino al 3 novembre 2022 l’esposizione Milano Bene Comune sarà visitabile presso il Centro Culturale di Milano.

© Bassanini Valentino - Artigiani, 1956

Il Circolo Fotografico Milanese, storica istituzione nata nel 1930 e tra i fondatori nel dopoguerra di FIAF, presenta una mostra che nasce dalla volontà di testimoniare, attraverso una narrazione a più voci, i cambiamenti del profilo e dello spazio urbano milanese, delle attività sostenibili e a carattere circolare, dell’attività sociale, degli stili di vita e dei comportamenti personali, dei pregi e dei difetti dell’azione civica a tutti i livelli: “Milano Bene Comune” è un articolato sguardo, seppure non esaustivo, sulla città di oggi e sui suoi cittadini.

I 17 punti dell’Onu per il decennio 2020-2030 coinvolgono ogni livello della società, per un futuro migliore e sostenibile. In questo contesto, Milano è la metropoli italiana che più è coinvolta da problematiche ambientali, ma anche di sostenibilità per la vita e il tessuto di una società altamente produttiva. Le esigenze contemporanee non possono quindi esimersi dal confrontarsi con le tematiche più pressanti: uso delle risorse, sistemi di mobilità e trasporto pubblico, modelli di produzione, distribuzione e commercio, stile di vita, inclusione.

© Fantozzi Ernesto - Corso Buenos Aires, 1966

Curata da Cristina Quadrio Curzio, la mostra è realizzata grazie al sostegno degli Sponsor SIF Italia e Power Point City Car, che con questo progetto intendono presentarsi quali promotori e sostenitori in campo culturale e artistico con temi vicini alla loro mission aziendale.

Sono nove le aree tematiche indagate dai fotografi del Circolo: La Biblioteca di Milano, Milano a colori, Giungla urbana, Cascine, Tangenos, Le distrazioni, Mobilità urbana a due ruote, Botteghe storiche, Artigiani storici.

Con questa mostra il Circolo Fotografico Milanese rinsalda ulteriormente il legame con la città di Milano ed offre ai cittadini la visione di immagini inedite con lo stile proprio che ha contraddistinto il lavoro del Circolo fino ad oggi.

© Bellavia Angelo - Tifo e austerity, 1973

L'esposizione include un video dei soci storici del Circolo Fotografico Milanese e un catalogo a tiratura limitata disponibile presso il book-shop del Centro Culturale di Milano.

I 17 punti dell’Onu per il decennio 2020-2030 coinvolgono ogni livello della società, per un futuro migliore e sostenibile. In questo contesto, Milano è la metropoli italiana che più è coinvolta da problematiche ambientali, ma anche di sostenibilità per la vita e il tessuto di una società altamente produttiva. Le esigenze contemporanee non possono quindi esimersi dal confrontarsi con le tematiche più pressanti: uso delle risorse, sistemi di mobilità e trasporto pubblico, modelli di produzione, distribuzione e commercio, stile di vita, inclusione.

Curata da Cristina Quadrio Curzio e realizzata grazie al sostegno degli Sponsor SIF Italia, attiva nel settore della gestione e amministrazione dei complessi immobiliari, e Power Point City Car, specializzata nel fornire energia ai condomini e colonnine di ricarica. Con questo progetto le due Società intendono presentarsi quali promotori e sostenitori in campo culturale e artistico con temi vicini alla loro mission aziendale.

© Secondi Emilio - Giardini Porta Venezia, 1970

Con questa mostra il Circolo Fotografico Milanese rinsalda ulteriormente il legame con la città di Milano ed offre ai cittadini la visione di immagini inedite con lo stile proprio che ha contraddistinto il lavoro del Circolo fino ad oggi. La mostra include un video realizzato da Lorenzo De Francesco impreziosito da immagini dei soci storici del Circolo Fotografico Milanese ed un catalogo a tiratura limitata disponibile presso il bookshop del Centro Culturale di Milano. L’esposizione fa parte del circuito della 17ª edizione di Photofestival, l’importante rassegna di fotografia d’autore diffusa nell’area metropolitana milanese e in alcune province lombarde (14 settembre - 31 ottobre 2022).

Milano trasmette la sua apparente linearità, ordine e slancio ma nasconde profonde contraddizioni rese ancora più sorprendenti da quel suo aspetto composto che da sempre si accompagna all’idea stessa di Milano: grigia, rigorosa con i suoi abitanti che camminano a passo rapido con il cappello calato in testa e lo sguardo sulla punta delle scarpe. Le contraddizioni erano, fino a pochi anni fa, esclusivo appannaggio di città sorprendenti come Roma, Napoli e Palermo ma certamente non di questa sobria e composta Signora adagiata sulla umida Pianura Padana. C’è da restarne stupit. Cristina Quadrio Curzio.
© Magni Sergio - Milano Amara, 1976

Autori in mostra

Cesare Augello, Paola Casanova, Giovan Battista Cassanelli, Rosi Cassano, Walter Ciceri, Carlo Cirmi, Lorenzo De Francesco, Isidoro Di Giovanni, Marco Di Rienzo, Gianni Gamba, Elisabetta Gatti Biggì, Domenico Giberti, Giovanni Graziani, Daniela Loconte, Claudio Manenti, Pietro Mattioni, Giancarlo Moretti, Giovanni Pappadà, Adriana Pennacchio, Angelo Pepe, Simone Perniciaro, Laura Pozzoni, Enzo Rocca, Roberto Rognoni, Alberto Scibona, Emilio Senesi, Giuseppe Tarelli, Maria Grazia Zecca.

© Secondi Emilio - Via S. Mamete, 1988

Il Circolo Fotografico Milanese nasce il 3 aprile 1930, come derivazione del Circolo Fotografico Lombardo fondato a Milano nel 1889. Tra i soci fondatori figurano il Conte Eugenio Federico Odorici, l’architetto Giò Ponti, Secco d’Aragona, Emilio Sommariva, Bruno Stefani, Federico Vender, Albe Steiner. Erano “gli eroi della camera oscura”, così nel 1930 venivano descritti dal Corriere della Sera. Il Circolo Fotografico Milanese, grazie a Pietro Donzelli, portò le sue mostre in giro per il mondo: nel 1949 al Greenwich Village di New York e a Kobe, in Giappone e nel 1950 alla prima edizione della manifestazione “Photokina” tenutasi a Colonia. Nel 1948 il Circolo Fotografico Milanese fu tra gli otto circoli fondatori della “Federazione Italiana Associazioni Fotografiche” (FIAF) affiliata alla “Fédération Internationale de l’Art Photographique” (FIAP). Il CFM è l’unico fotoclub a contare, tra i suoi soci, grandi Maestri della Fotografia, fra i quali: Pietro Donzelli, per la sua lunga attività di valoroso fotografo, di ricercatore storico e critico; Mario Cattaneo, per i suoi straordinari lavori di tipo sociale ed umano; Boris Gradnik, per i suoi studi sul diaporama, sulla fotografia a colori e per le sue aggressive interpretazioni architettoniche; Ernesto Fantozzi, per la sua opera di reportage documentale relativa alla città di Milano; Valentino Bassanini, per la sua attività nel “Gruppo 66” e per le sue fotografie storiche sul quartiere di Niguarda.

© Cossulich Carlo - Rolling Stones Palalido, 1967

Nel 2001 il CFM ha pubblicato il volume Mediolanum 70 a cura di Wanda Tucci Caselli, che racchiude la storia fotografica dei primi settant’anni di attività dedicati alla città di Milano. Nel 2008 venne redatto il Manifesto che poneva al centro dell’attività del Circolo la fotografia realistica e di documentazione. La storia recente ha visto, dal 2012, una forte ripresa delle attività con la pubblicazione del primo numero del periodico “Il Milanese”, iniziativa fortemente voluta dal Presidente Sergio Magni, dove accanto a fotografi famosi anche i soci possono pubblicare i propri portfoli. Nel 2020 è stata realizzata la mostra virtuale “L’occhio del Milanese, archivio soci storici 1930 -1970” presso la biblioteca Sormani di Milano. Nel 2021, per celebrare i 90 anni di attività del Circolo, è stata organizzata l’importante mostra fotografica L’OCCHIO DEL MILANESE, presso il Refettorio del Palazzo delle Stelline, in corso Magenta a Milano. Un racconto per immagini di Milano, ieri e oggi, che ha riscosso un importante successo di pubblico e della stampa. Dal 2019 il CFM è presieduto da Carlo Cirmi.


Per maggiori informazioni visita:
www.circolofotograficomilanese.it, www.centroculturaledimilano.it e www.milanophotofestival.it.

Scritto da melissaperitore il 2022-10-19 in #cultura #fotofestival #biancoenero #festivaldifotografia #mostrafotografia

Altri Articoli Interessanti