Tecniche Sperimentali: Manipolazione Delle Stampe Con La Candeggina

Le stampe delle foto, ve le ricordate? Che tesoro meraviglioso da collezionare. Non c'è paragone, tra la gioia che si prova nel condividere le immagini intorno ad un tavolo, con gli amici, in confronto alla condivisione delle immagini in maniera digitale, dove la reazione, non sempre scontata, da parte del nostro pubblico si riduce al like.

In un'epoca di immagini digitali, anche quando lavoriamo con la fotografia analogica, è raro che ci si imbatta in qualche stampa. Tuttavia, nonostante non siano più consumate in grande quantità, quelle che abbiamo finiscono in una scatola, quasi ce ne dimentichiamo.

Se una foto ci cattura, allora finisce sulle nostre pareti; ma cosa fare se in casa non c'e più spazio da coprire e, nonostante tutto, siamo ancora tra i pochi intenditori che adorano farsi mandare le stampe dal nostro LomoLab?

Si sperimenta! Avete mai sentito parlare dello sbiancamento delle stampe? Oggi vogliamo approfondire questa tecnica e mostrarvi un tutorial per la loro manipolazione analogica. In questo modo, daremo una nuova vita a quelle stampe perse nei cassetti.

Foto di Melissa Peritore. Manipolazione sulla stampa Elisa Parrino

Quello che serve è semplice:

  • Un prodotto per la pulizia contenente candeggina
  • Guanti
  • Acqua
  • Smalto per le unghie o vernice
  • Bianchetto
  • Vassoio
Step 1 colora, step 2 sbianca, step 3 lava

Esecuzione

Per poter distruggere le nostre stampe e creare qualcosa di completamente nuovo, abbiamo bisogno di alcuni ingredienti facilmente reperibili in qualsiasi negozio. O forse li avete già a disposizione a casa.

Consigliamo di scegliere una postazione di lavoro collocata in una stanza adeguatamente ventilata. Tutti questi ingredienti sono pericolosi e devono essere maneggiati con cura. Assicuratevi di indossare i guanti; la candeggina è una sostanza tossica per la nostra pelle. Se avete una mascherina, copritevi anche il naso, perché lo smalto per le unghie e la vernice sono tossici e causano giramenti di testa, se si respirano per molto tempo.

Foto di Melissa Peritore. Manipolazione sulla stampa Elisa Parrino

Usando la candeggina, andremo a sciogliere gli strati di colori impressi sulla carta fotografica. La quantità di liquido utilizzato e i livelli di concentrazione determinano l'effetto di sbiadimento.

Per creare una texture, e lasciare tracce visibili della vostra foto, potete usare lo smalto per le unghie trasparente o di diversi colori, mascherando localmente delle aree dell'immagine. Lo smalto trasparente consente di vedere l'immagine originale sottostante. Lo smalto colorato aggiungerà un tocco di vivacità. Lasciatevi trasportare dal vostro estro creativo.

Tenete presente che la candeggina consuma tutto ciò che c'è sulla carta. Se volete essere più selettivi nello sbiancamento, usate un cotton fioc o un pennello per lavorare sull'area designata. Siccome questa sostanza è altamente corrosiva, per ottenere uno sbiadimento più delicato, potete diluire con dell'acqua nella quantità desiderata.

Una volta che l'immagine inizia a sbiadire, è necessario agire in fretta, perché attraversa tutti i colori a velocità elevata. Mentre i tutti i colori si liquefanno, l'ultimo strato a sciogliersi dalla carta sarà quello rosso/arancione; questo conferisce una predominante tonalita' di arancione fluo.

Foto di Melissa Peritore. Manipolazione sulla stampa di Elisa Parrino

Infine, è importante lavare con acqua corrente e lasciare asciugare. Assicuratevi di lavare bene ogni goccia di candeggina perché altrimenti la sua azione continuerà ad avere effetto.

Questo tipster ci permette di sfociare in un lavoro multidisciplinare, in cui creiamo nuove texture con lo smalto e il bianchetto (con qualsiasi altra sostanza vogliate sperimentare).

Lasciate correre la vostra immaginazione e non abbiate paura di sperimentare con strumenti e resistenze diverse che possano sopportare l'azione della candeggina. Inoltre selezionare le immagini da manipolare è un processo che vi permette di esaminare il vostro archivio e dare nuova vita a vecchi lavori.

La riappropriazione di un'immagine che, con la nostra azione, transmuta in una rinnovata figura astratta, conferendo un nuovo significato a qualcosa che si pensava perduto o privo di valore.


Avete mai sperimentato con la vostra fotografia? Con quali tecniche hai lavorato in passato? Condividete il vostro lavoro ed entrate a far parte della nostra community.

Scritto da eparrino il 2022-10-19 in #gear #persone #tutorials #manipolazione #candeggina #stampe-fotografiche #tecniche-alternative #sperimentazioni-fotografiche

Altri Articoli Interessanti