Playing with Pinholes: Costruisci una Pinhole Istantanea!

Lo sapevate che il 29 Aprile è il Worldwide Pinhole Photography Day? Che ne direste di festeggiare l'evento costruendo una macchina pinhole? E perché non una pinhole istantanea? Vi serve solo un Instant Back+, e il resto verrà da sé!

Il Worldwide Pinhole Photography Day (o WPPD) è un evento internazionale creato per promuovere e celebrare l’arte della fotografia stenopeica, o pinhole. Il WPPD si tiene ogni anno l’ultima domenica di Aprile, e lo scopo è quello di prendersi una pausa dal mondo tecnologico in cui viviamo. Chiunque può costruire da sé una macchina pinhole, fare una foto e condividerla con gente da tutto il mondo.

Lo scorso anno ho scoperto in ritardo l’esistenza di questo evento, ma questa volta voglio essere certa di celebrarlo al meglio… ed è così che sono finita con tre progetti diversi riguardo alla fotografia stenopeica, uno per ciascuno dei formati di pellicola che uso abituallmente: 35mm, 120, e pellicole istantanee.

So che la Diana F+ ha la funzione pinhole, e so anche che esiste la Diana Multi Pinhole Operator, ma mi sentivo [più o meno] creativa e ho deciso di provare a farne una da me.

Questo progetto è davvero facilissimo e richiede solo un’ora. Ecco quel che vi serve per creare la vostra macchina fotografica pinhole istantanea:

1. Un Instant Back+ (io ho utilizzato il Diana F+ Instant Back)
2. Una scatola in cui incastrare il vostro Instant Back+ (circa 12 × 9,5 cm, potete costruirne una appositamente con del cartone)
3. Cartone (per assicurarvi che la vostra scatola abbia le pareti abbastanza spesse da non far passare la luce e per costruire l’otturatore)
4. Un pezzetto di alluminio (che potete ricavare da una lattina vuota, oppure potete utilizzare il coperchio in latta di un barattolo, come ho fatto io)
5. Un ago (potreste aver bisogno di un martello per forare l’alluminio e creare il pinhole, soprattutto se utilizzate come me un coperchio un po’ spesso, oppure una molletta di legno di quelle per il bucato, così non vi fate male alle dita)
6. Nastro adesivo isolante nero
7. Nastro adesivo di carta o nastro adesivo normale
8. Forbici e taglierino
9. Pennarello (meglio se)
10. Vernice nera e pennello
11. Una colonna sonora
12. Pellicole istantanee

Pronti… attenti… via!

Per prima cosa, date un’occhiata alla vostra scatola. La mia non aveva le pareti abbastanza spesse, così ho deciso di aggiungere un pezzo di cartone all’interno per essere sicura che la luce non entrasse da quella che a breve diventerà la mia macchina istantanea pinhole. Ho ritagliato un pezzo di cartone di circa 12 × 9.5 cm e ho tracciato una linea a 2.5cm dal basso, e poi ho tracciato le diagonali per trovare il centro.

E’ necessario escludere questo margine di 2.5cm dal fondo perché questa parte corrisponde ad un’area dell’Instant Back+ che non contiene la pellicola, quindi se si tracciano le diagonali senza considerare questo margine non si troverà il punto esatto dove sistemare il foro stenopeico.

Il margine e le diagonali andranno riportati anche sul lato esterno posteriore della scatola.

A questo punto bisogna ritagliare una piccola finestrella intorno al punto d’incontro delle diagonali, sia sul pezzo di cartone che sulla scatola. Incollate ora il pezzo di cartone all’interno della scatola e con il nastro nero isolante rivestite i bordi della finestrella.

Per tenere il più fermo possibile nella scatola l’Instant Back+ ho aggiunto un pezzo di cartone proprio lungo quel margine dei 2.5cm, ma questo è un passaggio opzionale che potete evitare.

Controllate se all’interno della scatola ci sono fessure dalle quali potrebbe entrare la luce. Nel caso, coprite tutto con il nastro isolante. A questo punto potete pitturare l’interno della scatola di nero.

Nell’attesa che la vernice asciughi, potete fare il foro stenopeico vero e proprio. Vi servirà un pezzetto di alluminio di un certo spessore: potete ritagliare un quadratino da una lattina vuota, oppure utilizzare il tappo di latta di un barattolo. Il foro deve essere piccolo piccolo (più piccolo sarà il foro, più sarà nitida la vostra foto) e i suoi bordi devono essere precisi. Se utilizzate l’alluminio di una lattina, tagliatene un pezzo, mettetelo su una superficie piana e forate con la punta di un ago (fate attenzione a non bucare il tavolo). Se avete le dita molto delicate potete utilizzare una molletta di legno per tenere fermo l’ago.

Se come me utilizzate il tappo di un coperchio, vi consiglio di utilizzare un martello, così il foro verrà preciso al primo colpo. Ancora una volta vi ricordo di bucare solo con la punta dell’ago, non è necessario mettersi a martellare come pazzi furiosi. Se volete sfogare le vostre frustrazioni potete sempre fare una pausa e andare a brandire il vostro martello da qualche altra parte [sto scherzando].

Quando la vernice si sarà asciugata completamente, coprite con il nastro isolante qualsiasi eventuale buco o fessura della scatola.

Adesso bisogna attaccare la pinhole alla scatola, assicurandosi che sia virtualmente al centro del punto dove si incontrano le due diagonali che abbiamo disegnato prima (potete mettere la scatola e il pezzo di alluminio controluce così da vedere meglio dove sia il foro).

La vostra pinhole avrà bisogno di un otturatore. Potete utilizzare un pezzetto di nastro adesivo che potete togliere quando volete esporre la pellicola e poi rimettere quando avete finito, oppure potete fare qualcosa di più, se vi sentite particolarmente creativi oggi. Non avendo una manualità eccelsa, io mi sono limitata a costruire questo otturatore a scorrimento ritagliando due pezzi di cartone grandi all’incirca come il tappo del barattolo che ho utilizzato per fare il pinhole. Ho attaccato questi due pezzi insieme e ho tagliato una parte abbastanza grande da lasciare scoperto il foro stenopeico e nella quale far scorrere un altro pezzo di cartone che costituisce l’otturatore vero e proprio. Ancora una volta ho pitturato tutto di nero. Non ho fatto una foto di questo passaggio, ma vi farete un’idea di come sia venuto il mio otturatore nella foto finale della macchina.

Ora potete sistemare il vostro Instant Back+ incastrandolo nel lato aperto della scatola. Le pellicola potete inserirla più tardi, per ora l’importante è che il dorso abbia dentro un paio di batterie nuove!

Vi servirà un bel po’ di nastro adesivo per fermare l’Instant Back+ alla scatola, quindi vi suggerisco di utilizzare prima del nastro adesivo normale o quello di carta, e solo alla fine quello isolante per assicurarvi che la vostra macchina sia davvero a tenuta di luce. Coprite tutto ma assicuratevi di lasciare scoperto il foro stenopeico, la fessura di espulsione della pellicola del vostro Instant Back, il retro dell’Instant Back e l’attacco per il treppiede sul fondo… che vi tornerà sicuramente utile, visto che stiamo parlando fotografia pinhole!

Ecco finalmente la vostra macchina fotografica pinhole istantanea. Lo so, è piuttosto bruttina per il momento, ma potete sempre appiccicarvi sopra degli adesivi, disegnarci qualcosa di carino, attaccarci della roba sopra… ma soprattutto, potete utilizzarla per fare delle foto fantastiche!

In effetti, ora non vi rimane altro da fare che metterci la pellicola e andare in giro a scattare. Visto che la Fuji Instant Mini è una pellicola ISO 800 non sono riuscita a trovare una guida accurata per i tempi di esposizione. In attesa di trovare qualcosa di più preciso, potete fare riferimento alla guida della Diana Multi Pinhole Operator, io ad esempio espongo per poco più della metà del tempo indicato nella colonna ISO 400. Potete anche aggiungere un filtro colorato davanti al foro stenopeico, ma in tal caso ricordatevi che dovrete tenere aperto l’otturatore più a lungo.

Ecco qui tre foto di prova scattate in casa a mezzogiorno; il tempo di esposizione è stato rispettivamente di 3, 4 e 5 minuti.

Fatemi sapere se provate a cimentarvi in questo progetto semplicissimo, mi piacerebbe molto vedere i vostri risultati!

Scritto da sidsel il 2012-04-25 in #gear #tipster #handcraft #instant-pinhole #fuji-instax-mini #diy #instant-photography #lomography #tutorial #handicraft #fai-da-te #pinhole-istantanea #pinhole-tutorial #diy-camera #tipster #pinhole-camera #pinhole #fotografia-istantanea #playing-with-pinholes #instant-back
tradotto da sidsel

Altri Articoli Interessanti

  • Lomo'Instant Boston Competition

    Scritto da jacobs il 2015-03-03 in #gear #news #competizioni
    Lomo'Instant Boston Competition

    Se vi dicessi Boston, voi a cosa pensereste? C´é che dice Red Sox, c´é chi dice Baked Beans! Con quest´ultima competition vogliamo festeggiare insieme a voi la nuovissima Lomo´Instant Boston Edition. Mostrateci cosa Boston vuol dire per voi! Non ci siete mai stati? Non importa! Basta che ci mandiate una foto che rappresenti questa fantastica cittá, cosí come é nella vostra mente!

  • Fotocamere Da Amare: Lomography Diana F+

    Scritto da simonesavo il 2015-04-08 in #gear #reviews
    Fotocamere Da Amare: Lomography Diana F+

    Dopo la rubrica Pellicole Da Amare non potevo che continuare il mio progetto e aprire una rubrica sulle fotocamere. In questa rubrica oltre a parlarvi delle mie amiche di avventura vi parlerò delle loro caratteristiche, accessori supportati e il loro funzionamento per darvi una panoramica in più sulle macchine. La prima macchina non poteva che essere la Lomography Diana F+, mi sembrava doveroso iniziare con lei perché io ho iniziato a scattare proprio grazie a lei!

    1
  • Un Respiro per l'Africa (Yoga Africa Project 2015)

    Scritto da sirio174 il 2015-07-30 in #persone
    Un Respiro per l'Africa (Yoga Africa Project 2015)

    Lo scorso mese di Giugno la piccola cittadina turistica di Cernobbio, situata sul lago di Como, ha ospitato un lodevole evento destinato alla raccolta fondi ed alla divulgazione di una interessante iniziativa: formare istruttori di yoga in Africa. In una bella domenica mattina, ho assistito ad una simpatica manifestazione di yoga dinamico, che ho documentato con la mia Olympus 35 RC. State a vedere!

  • Shop News

    Portati a casa un pezzo di storia

    Portati a casa un pezzo di storia

    La Zenit MF-1 è stata davvero parte dell´arsenale dell´Intelligence Sovietica. Grazie alle sue ridotte dimensioni, ma corredata di tutte le features necessarie, questa piccola fotocamera è la scelta perfetta per missioni di spionaggio. Ne vengono prodotte poche all´anno e la chance di aggiudicarsene una, è davvero unica! Prendi anche tu il tuo pezzo di storia sovietica! Spedizione esclusiva da Vienna, Austria.

  • È arrivata la nuova Lomo'Instant Kyoto Edition!

    Scritto da shhquiet il 2015-07-30 in #gear #news
    È arrivata la nuova Lomo'Instant Kyoto Edition!

    Ispirata a questa bellissima estate, la nuova Lomo’Instant Kyoto Edition va ad aggiungersi alla nostra gamma di fotografia istantanea creativa! Il suo intrigante motivo floreale e le sue rifinture color pesca portano la mente ai bellissimi tramonti di Kyoto, cittá da sempre adorata per i suoi santuari, i suoi templi e le sue ambientazioni naturali.

  • La fotografia poetica di Sophie Fontaine

    Scritto da Julien Matabuena il 2015-07-29 in #persone #lifestyle
    La fotografia poetica di Sophie Fontaine

    Questa giovane fotografa francese combina magistralmente poesia e fotografia. Ne risulta una serie di fotografie dallo stile unico e personale.

  • Fotocamere Da Amare: Lomography Belair X 6-12

    Scritto da simonesavo il 2015-07-29 in #gear #reviews
    Fotocamere Da Amare: Lomography Belair X 6-12

    In questo nuovo capito della rubrica Fotocamere da Amare ho voluto recensire una della "Lomo" più belle e valide.. Ovviante secondo me! Questa volta è toccata alla Belair X 6-12. La Lomography Belair X 6-12 é molto più di una semplice fotocamera medio formato. É leggera, compatta e in grado di scattare in 3 formati differenti: 6x12, 6x9 e 6x6. Dotata di ottiche intercambiabili di elevata qualità, e di esposimetro esterno per non sbagliare i nostri scatti. E in più è in grado di scattare su 3 supporti differenti: pellicole 120mm, 135mm e per ultimo su pellicole instantanee grazie ai rispettivi back. Continuate a leggere per scoprire tutto su questa fantastica fotocamera.

  • Shop News

    Un attacco grandangolare

    Un attacco grandangolare

    Monta questa lente grandangolare sulla tua LC-A+ e trasforma i tuoi scatti in un secondo! Scorila ora nel nostro shop online: é ancora in sconto!

  • LomoAmigo Heison Ng e la sua Lente New Russar+

    Scritto da minawoo il 2015-07-28 in #persone #lomoamigos
    LomoAmigo Heison Ng e la sua Lente New Russar+

    Il LomoAmigo Heson Ng ha scattato, ancora una volta, una serie di foto assolutamente indimenticabile. A questo giro ha creato foto in bianco e nero minimaliste ma piene di atmosfera, ovviamente con la Lente New Russar+.

  • I vincitori della Competion Lomography x Ypsigrock

    Scritto da giulialaura il 2015-07-27 in #mondo #competizioni
    I vincitori della Competion Lomography x Ypsigrock

    Si vede che tornare teenager durante l´estate viene facile a tutti: ce lo hanno testimoniato le tante bellissime foto che abbiamo ricevuto.

    2
  • Dettagli architettonici degni di nota

    Scritto da kenaz il 2015-07-22 in #mondo #lifestyle
    Dettagli architettonici degni di nota

    Un edificio é la storia di un impegno collettivo. Le persone che lo hanno materialmente costruito e tiratoa lucido sono ai piú sconosciute, ma il loro lavoro é un concentrato di identitá. Per alcuni l´architettura é qualcosa da vedere e comprare in formato souvenir. Ma per altri, per i viaggiatori con fotocamera sempre al seguito, quello che conta di piú, é la forte componente visiva che sprigiona.

  • Shop News

    Pellicole creative

    Pellicole creative

    Se la tua creativitá aveva bisogno di una spinta, questo è il prodotto giusto per te! Una nuova esperienza di fotografia analogica di aspetta con questo pacchetto di pellicole rare, scadute o fuori produzione. Scegli ora questo pacchetto e attendi gli incredibili risultati che saprá darti!

  • Lomografo Petzval della settimana: mc_jakie

    Scritto da anamartaml il 2015-07-22 in #mondo #lifestyle
    Lomografo Petzval della settimana: mc_jakie

    Ritratti da sogno, natura che esplode: la maestria che mette Jake Cunningham nell´usare la sua Lente Petzval é assolutamente tangibile.

  • Pellicole Da Amare: Lomography Lady Grey 400

    Scritto da simonesavo il 2015-07-21 in #gear #reviews
    Pellicole Da Amare:  Lomography Lady Grey 400

    La Lomography Lady Grey 400 una pellicola pancromatica bianco e nero negativa con indice di esposizione di ISO 400. Adatta per fotografare situazioni con scarsa illuminazione o scene che richiedono brevi tempi di esposizione.

  • Le Mani in Pasta ed altre Storie Creative

    Scritto da sirio174 il 2015-07-21 in #persone #lifestyle
    Le Mani in Pasta ed altre Storie Creative

    Questo è il mio secondo articolo dedicato alla Giornata dell'Arte e della Creatività organizzata dagli studenti delle scuole superiori di Como a inizio Giugno 2015. Mentre nel precedente articolo vi ho mostrato delle divertenti esibizioni ginniche delle ragazze di un Liceo comasco, in quest'articolo potete vedere quello che hanno combinato i miei studenti di un Istituto Tecnico cittadino. Il tema era l'EXPO, e quindi...