Una Film Soup tutta Californiana: Scopri la Ricetta di Katie Small

Dalle macchine fotografiche usa e getta, alla nostra Fisheye, alla Pentax e alle reflex di suo padre, la fotografa Katie Small ha sempre avuto un'affinità con l'arte di catturare la luce.

Prima di iniziare a creare i suoi scatti magici e le sue ricette, ha lavorato come fotoreporter e fotografa di matrimoni, due mestieri che le hanno permesso di allenare il suo occhio e affinare le sue capacità. Al di là dell'otturatore, la sua magia avviene quando immerge la pellicola in Film Soup uniche che crea con qualsiasi cosa trovi casa. In questa intervista ci presenta delle Film Soup con le nostra pellicole Color Negative 400 immerse in ingredienti provenienti dalla sua soleggiata California!

© Katie Small

Ciao Katie! E' fantastico averti qui sul nostro Magazine! Potresti fare una tua piccola presentazione?

Grazie per avermi invitato! Sono una persona molto indipendente e amo esplorare e documentare il mondo che mi circonda. Sono intensamente curiosa e amo imparare cose nuove - nessun argomento è off-limits. Sto bene immersa nella natura e mi preoccupo profondamente del pianeta e delle questioni di giustizia sociale. Oltre alla fotografia, amo scrivere ed il cinema.

Come mai la tua scelta di fotografare su pellicola?

La pellicola mi costringe a rallentare e a far si che ogni immagine abbia il suo valore, ed esteticamente preferisco ancora la pellicola al digitale. C'è qualcosa nella pellicola che mi sembra più reale. Qualcosa nel modo in cui la pellicola cattura la luce...il digitale manca del mistero e della sottigliezza che si ottiene con la pellicola, è iper-realistico e rivela più dettagli di quelli che un occhio umano potrebbe mai catturare e per questo non mi entusiasma.

© Katie Small

Come ti sei avvicinata alla tecnica delle Film Soup?

Mi sono avvicinata alle Film Soup per caso - qualche anno fa stavo facendo surf con un'amica e stavamo giocando con la sua macchina fotografica usa e getta a prova d'acqua, ma un po' d'acqua salata è entrata nell'involucro, il che ha prodotto cambiamenti di colore e macchie surreali. Poco dopo, ho scoperto il lavoro di Polina Washington; i suoi esperimenti sono incredibili e sono stata subito ispirata. Ho provato la mia prima Film Soup nel 2017, ma non sono riuscita a trovare nessun laboratorio che fosse disposto a elaborare un rullino che fosse stato imbevuto...Questo è diventata una benedizione sotto mentite spoglie perché mi ha costretto a imparare come sviluppare le pellicole a colori per conto mio. Così, negli ultimi anni, ho imbevuto occasionalmente le pellicole qua e là, ma durante la pandemia, ho iniziato a farlo con ogni rullino che scattavo. Come molte persone, stavo lottando contro l'ansia di non sapere cosa aspettarsi, di non essere in grado di fare alcun tipo di progetto di vita e di sentire un'estrema perdita di controllo. Nei mesi estivi, ho davvero iniziato a perdere l'ispirazione e mi sentivo come se fossi in stallo, ed è stato allora che mi sono buttata a capofitto nelle Film Soup.

Con le Film Soup, c'è sempre il rischio di perdere completamente tutte le immagini. Ironicamente, il rischio ha riportato più controllo nella mia vita, perché era un rischio alle mie condizioni. In un certo senso mi ha restituito il potere di dire: "Vado a scattare un rullino e poi lo distruggo intenzionalmente con quello che trovo nel mio frigorifero". Ho perso qualche rullino in questo modo, ma uscire e scattare foto consapevole del rischio che non avrei potuto vedere mai i risultati è stato liberatorio. Mi sta insegnando ad accettare la perdita e il fallimento.

Ci parli della Film Soup che hai preparato per questi rullini?

Ogni volta che creo Film Soup, cerco di introdurre almeno un nuovo ingrediente. Per questi rullini, ho usato ingredienti originari del luogo in cui vivo attualmente, la California. Questa è stata la mia prima volta con vino bianco di Sonoma e agrumi direttamente dall'albero di limoni di un amico!

© Katie Small

Puoi dirci il procedimento passo dopo passo?

I primi rullini li ho immersi nel succo di 4 limoni (circa 2/3 di tazza) per 1 ora, poi ho aggiunto un po' di sapone liquido per i piatti e ho lasciato in ammollo per altre 11 ore. Forse un po' troppo tempo perché nonostante siano usciti dei colori pazzeschi stile galassia con forme simili alle amebe, sono venuti fuori solo alcuni fotogrammi. Questa ricetta ha prodotto un interessante modello a tratteggio incrociato che non ho mai visto prima, quindi lo sperimenterò di nuovo.

Gli altri rullini li ho messo a bagno nel vino bianco e detersivo liquido per bucato per 1 ora. Questo ha portato ad un effetto "fantasma" più leggero con colorazioni pastello. Ricordatevi di mescolare periodicamente la pellicola mentre è in ammollo. Dopo l'ammollo, faccio sempre passare il contenitore della pellicola sotto il rubinetto per almeno 30 secondi per sciacquare il liquido rimasto. Poi metto il rullino nel riso per farlo asciugare. Questa volta ho lasciato asciugare la pellicola per due settimane invece delle solite quattro. Su alcuni fotogrammi si può vedere dove il negativo ha iniziato a staccarsi e a sfaldarsi; questo può essere evitato con un tempo di asciugatura più lungo. Quando la pellicola è asciutta è il momento di sviluppare! Salto il pre-ammollo opzionale quando sviluppo una Film Soup.

© Katie Small

Dove sono state scattate queste foto?

Queste sono state tutte scattate ad Arcata, California. Alcuni autoritratti nella foresta di sequoie, ed un altro vicino al ciliegio in fiore nel mio giardino. Poi in spiaggia, alcuni scatti paesaggistici e ad una casa abbandonata lungo la Highway 101.

Quale di queste è la tua foto preferita?

Adoro i colori vivaci e glie effetti a vortice negli autoritratti della foresta - sembrano quasi da stregoneria ed eterei, come se il velo tra questo mondo e il soprannaturale venisse sollevato. Ci vivrei se potessi.

© Katie Small

Quale sarà la tua prossima zuppa?

Non vedo l'ora di giocare con le variazioni di temperatura e con diversi tipi di alcol, così come con altri agrumi!


Guarda tutti i lavori di Katie sulla sua pagina Instagram e sul suo sito.

Scritto da tamarasaade il 2021-05-01 in #luoghi #tutorials

Maggiori informazioni

Lomography Color Negative 400 (35mm)

Lomography Color Negative 400 (35mm)

Amarai i colori vibranti e la fantastica definizione del rullino Lomography Color Negative 400 35mm.

Altri Articoli Interessanti