Prime impressioni sulla Lomography B&W Potsdam Kino della fotografa Falugi

1

Benedetta Falugi ci lascia sempre senza fiato con i suoi scatti analogici. Abbiamo parlato della spontaneità nei suoi scatti in una precedente intervista.
Oggi le abbiamo fatto testare la nuovissima Lomography B&W Potsdam Kino senza darle nessuna indicazione. Scopriamo le sue prima impressioni e suoi scatti al buio

Qual è il tuo approccio/filosofia alla fotografia in bianco e nero?

Per me la fotografia in generale è un'esigenza, un modo per esprimermi. Non sempre ho un buon rapporto con lei, a volte la vivo come una liberazione altre come un conflitto ma mai con leggerezza. La fotografia che prediligo è a colori e rarissimamente scatto in bn. Comunque qualche anno fa, per qualche mese, ho usato diversi rullini in bianco e nero, li portavo con me ai concerti, o più in generale la sera, nei locali, nelle uscite con gli amici. In realtà mi piace ma per il tipo di foto che ho fatto finora ho sempre sentito più adatto il colore. Non escludo però di usare il bn in futuro, per un progetto particolare, magari ancora dedicato alla notte o a qualcosa di molto intimo.

Quando hai testato la nuova pellicola quale fotocamera, obiettivo, filtri hai utilizzato?

Ho usato una Ricoh 500 rf con un rikenon 40mm f 2,8. La macchina è abbastanza vecchia e spesso entra un po' di luce, effetto che mi piace quasi sempre ma che non credo abbia aiutato nell'uso di questa particolare pellicola.

Potresti darmi un commento sulle foto che hai scattato con la Lomography B&W Potsdam Kino?

Pensavo meglio! Parlo delle foto che ho fatto, sono stata poco concentrata forse e credo di aver sbagliato la scelta della macchina. Forse mi sono fatta prendere troppo dall'emotività, avrei dovuto scattare con in mente un'idea precisa visto che avevo solo 36 pose, magari raccontare una piccola storia, ma il mio modo di fotografare è sempre stato poco o niente programmato, molto istintivo, quindi ne è uscito un mix a mio avviso poco felice :)

Infine, cosa pensi della nuova pellicola Lomography B&W Potsdam Kino 100 ISO

Quello che mi piace poco della pellicola è l'assenza di contrasto, la trovo troppo piatta e grigia ma, come dicevo prima, molto probabilmente ha influito anche l'infiltrazione di luce.
È stato comunque un piacere avere avuto questa possibilità e spero anzi di averne altre e fare meglio :)

Grazie Benedetta per queste prime considerazioni. Potete seguire i suoi lavori nella sua LomoHome oppure nel suo profilo Instagram

Scritto da macilomo il 2019-02-15 in #news

La LomoChrome Metropolis è la prima e nuova pellicola color negative ad uscire negli ultimi anni. Dopo il successo della leggendaria LomoChrome Purple e LomoChrome Turquoise, questa nuova emulsione sarà disponibile nei formati da 35 mm, 110, 120, e 16 mm. Inondando le tue fotografie di colori tenui, contrasti sgargianti e toni desaturati, questa pellicola è misteriosa e grunge allo stesso tempo, come mai nessuna prima d'ora. Sostienici su Kickstarter e aiutaci a sancire l'inizio di una nuova era per la fotografia analogica!

Un Commento

  1. sirio174
    sirio174 ·

    una pellicola che mi piacerebbe provare!

Altri Articoli Interessanti

Lomography 2001–2019 · Terms & Privacy · Privacy Policy · Lavoro · Bisogno di aiuto?
Ci trovi anche
Consultaci in altre lingue