Sam Mackey: in Classe con Lomography

In un periodo in cui l'importanza dell'arte è spesso messa in secondo piano dalle istituzioni, è bello sapere che ci sono organizzazioni e persone che lavorano attivamente per cambiare le cose.

La fotografa Sam Mackey è una di queste persone. Infatti, ha recentemente lavorato con AmeriCorps per integrare la fotografia e l'arte nei programmi scolastici. Con il suo ultimo progetto, ha voluto introdurre i suoi studenti di scuola media alla fotografia su pellicola per la loro primissima volta, fornendo agli studenti delle fotocamere a pellicola Lomography Simple Use.

In questa intervista, Sam ci racconta i risultati del progetto e condivide con noi le reazioni dei bambini alle loro prime foto su pellicola.

© Hawtree Creek Middle School, Queens

Ciao Sam, benvenuta a Lomography. Potresti presentarti brevemente ai nostri lettori?

Ciao! Sono Sam Mackey, fotografa e insegnante di arte, vivo a New York ma sono originaria di Troy, New York. Attualmente lavoro presso la Hawtree Creek Middle School nel Queens, NY, attraverso ArtistYear (AmeriCorps), un'organizzazione non-profit dedicata all'accessibilità ed equità nel mondo dell'arte. Sono inoltre appassionata di fotogiornalismo e fotografia musicale. Ho sempre trovato stupenda l'idea che i momenti della nostra vita siano degni di essere immortalati e che l'arte faccia parte di tutto ciò con cui abbiamo a che fare ogni giorno e vorrei che anche i miei studenti pensassero lo stesso.

Cosa significa la fotografia su pellicola per te? E quali idee condividi con i tuoi alunni?

Mi sono innamorata della fotografia su pellicola grazie a una lezione al liceo. Ho amato la lentezza e l'intenzionalità dell'analogico. Ciò che della fotografia su pellicola conta di più per me è sempre stato il processo: è pura magia, che è anche ciò che ho voluto mostrare ai miei studenti. Oggi, tutto è istantaneo; ogni tanto è bello rallentare e riflettere davvero sull'immagine che si sta creando.

L'istantaneità del mondo moderno rappresenta per me una ragione in più per voler introdurre i miei studenti alla fotografia analogica. Sono cresciuta nel periodo di transizione dall'analogico allo smartphone. Le foto della mia infanzia sono tutte in pellicola, ma ho avuto il mio primo iPhone quando ho iniziato il liceo. Trascorrendo questi ultimi anni nell'insegnamento, ho realizzato che i miei studenti sono nati e cresciuti circondati da dispositivi digitali, come cellulari o iPad. La maggior parte di loro non aveva mai utilizzato una fotocamera digitale, figuriamoci una analogica. Volevo dare loro la possibilità di sperimentare qualcosa che non avrebbero mai provato da soli, ma anche incoraggiarli a vedere la fotografia come una forma d'arte che richiede tempo e pratica e non solo come i rapidi scatti a cui loro sono abituati.

© Hawtree Creek Middle School, Queens

Puoi raccontarci qualcosa del tuo progetto, le istruzioni date ai ragazzi e l'ispirazione dietro di esso?

Sono rimasta piuttosto vaga nelle istruzioni date ai miei allievi: ho chiesto semplicemente di mostrarmi la loro vita e quello che li colpisce attraverso la fotocamera analogica. Per iniziare, abbiamo parlato della storia della pellicola e dell'aspetto scientifico nel processo della luce che crea l'immagine. Dopo aver osservato le caratteristiche visive della fotografia e qualche elemento base di composizione, abbiamo fatto una passeggiata nel vicinato. Da lì in poi, è stata data loro libertà assoluta nell'uso della fotocamera a scuola e a casa per le sei settimane successive.

Alcuni hanno scattato nel cortile della scuola, altri hanno portato la fotocamera con sé in vacanza in California, altri hanno immortalato una riunione di famiglia. In seguito, abbiamo riflettuto su quanto la fotografia su pellicola sia diversa da quella a cui loro sono abituati, evidenziando qualsiasi sorpresa, sfida o elementi positivi. Hanno poi creato un lavoro multimediale con le loro fotografie, da collage a cornici fatte a mano a pitture sulle foto stesse; non era importante cosa avrebbero creato nello specifico, quanto il processo creativo personale. L'età dei miei studenti va dai 10 ai 13 anni, quindi cerco semplicemente di fare in modo che siano portati a scattare qualcosa che li colpisce o interessa, esplorare i materiali e abituarsi a guardare il mondo come un fotografo.

Perché hai scelto le fotocamere Lomography Simple Use?

Per conto mio, ho sempre sezionato le usa e getta già utilizzate per ricaricarle, ma poi ho scoperto le fotocamere Lomography Simple Use ed è cambiato tutto. Ho pensato che per la loro facilità d'uso e il prezzo fossero perfette per utilizzarle in classe con i miei studenti di scuola media che stavano per approcciarsi alla pellicola e Lomography ha gentilmente regalato alcune fotocamere per il mio progetto.

© Hawtree Creek Middle School, Queens

Quali sono state le impressioni degli studenti? E i risultati?

La maggior parte degli studenti non aveva mai usato o visto un rullino prima, quindi all'inizio è stato difficile da spiegare. Erano sorpresi quando ho detto loro che la maggior parte delle foto scattate durante l'infanzia e l'adolescenza dei loro genitori e nonni erano state scattate con la pellicola e che la fotografia digitale ancora non esisteva, e anche le piccole dimensioni delle fotocamere li hanno stupiti.

L'alunna Gianna H. ha detto “Fotografare è stato divertente e rilassante. Non avevo mai scattato fotografie su pellicola prima, quindi è stato bello. È stato divertente girare per casa con la mia fotocamera.” Altri l'hanno trovato complesso a causa della difficoltà che sta nel capire e ricordare l'importanza di avere una giusta illuminazione, mentre con gli smartphone questa viene regolata in automatico, e nel scattare un intero rullino senza poter vedere i risultati nell'immediato. “La mia esperienza con la fotografia su pellicola è stata fantastica. Speravo di poter vedere le foto subito, ma mi è piaciuto l'intero processo. Sono soddisfatto dei miei risultati finali e ho adorato questo progetto”, ha commentato l'allievo Alexander C.

Hanno apprezzato anche il fatto di poter fotografare in luoghi dove di solito non potevano farlo, perché non sono in possesso di una propria fotocamera e perché normalmente non si scattano foto a scuola. L'allieva Arianna S. ha detto “Mi è piaciuto avere con me questa fotocamera perché mi ha permesso di fotografare cose che prima non potevo”.

Come hanno percepito gli studenti la differenza tra la fotografia in bianco e nero e a colori?

Molti hanno descritto l'aspetto delle foto in bianco e nero “esteticamente piacevole” e “vintage.” La mia studentessa Kyle G. ha commentato “Le foto sembrano nostagiche e il bianco e nero le rende ancora più interessanti. Ho usato una fotocamera analogica quando ero piccola, quindi questa esperienza mi ha portato alla mente dei ricordi”. Alyssa C. ha detto invece “Realizzare foto in bianco e nero per me è stata una cosa nuova e strana perché tutto quello che c'è nella mia camera da letto e nella mia vita è colorato. Sembrava una cosa d'altri tempi, ma sono contenta di come sono venute le foto.”

© Hawtree Creek Middle School, Queens

Cosa speri di aver insegnato ai tuoi studenti?

Spero che possano considerare la fotografia con un'intenzione nuova e che riescano ad essere davvero presenti nel momento mentre fotografano. Volevo che sperimentassero la magica sensazione dell'analogico e dell'emozione dell'attesa dei propri risultati, ma che allo stesso tempo conoscessero le origini della fotografia. Vorrei che attraverso la pellicola e la fotografia in generale i miei studenti si abituassero a osservare con più attenzione le loro giornate e a dare importanza a quello che a loro piace o interessa. Ma più di tutto, vorrei che imparassero a percepire le loro vite ed esperienze quotidiane come qualcosa di degno di essere immortalato e conservato, anche se possono sembrare banali.


Grazie a Sam Mackey e agli studenti e studentesse della Hawtree Creek Middle School per aver condiviso il vostro progetto con noi! Segui Sam su Instagram e nel suo sito per scoprire i suoi progetti.

Scritto da alexgray il 2022-08-31 in #cultura #persone

Altri Articoli Interessanti