I Ritratti Senza Tempo di Maria Chiara Gaetani su Pellicola LomoChrome Metropolis 120

Qualche tempo fa abbiamo notato gli incantevoli ritratti dall'atmosfera romantica e sognante realizzati da Maria Chiara, così le abbiamo inviato una pellicola LomoChrome Metropolis 120, curiosi di scoprire cosa avrebbe creato. Il risultato è una serie di scatti stupendi, dalle tonalità davvero particolari e sorprendenti, dovuti al processo di post-produzione della fotografa. I colori di queste fotografie sono quindi diversi da quelli che normalmente si ottengono scattando su pellicola LomoChrome Metropolis e scansionati con un processo standard.

© Maria Chiara Gaetani - pellicola LomoChrome Metropolis 120

Ciao Maria Chiara, benvenuta a Lomography! Potresti presentarti ai lettori del nostro Online Magazine?

Ciao e grazie mille a tutto il team di Lomography per questa opportunità, sono Maria Chiara Gaetani, ho 25 anni e vivo a Bagnacavallo, un piccolo paesino in provincia di Ravenna. Nella vita mi occupo principalmente di fotografia e grafica.

© Maria Chiara Gaetani - pellicola LomoChrome Metropolis 120

Raccontaci del tuo background fotografico. Qual è la tua storia? Quando hai iniziato a fotografare?

Il mio primo approccio alla fotografia è avvenuto da bambina (circa 6 anni) e da quel momento non l’ho più abbandonata. Nel periodo adolescenziale ho iniziato ad interessarmi alle persone dal punto di vista fotografico ed è nato il mio interesse verso i ritratti che coltivo tuttora. Attualmente, ritrarre una persona è per me vederla nella sua naturalezza, catturarne gli sguardi, le espressioni, ma soprattutto valorizzarne le caratteristiche socialmente considerate “difetti” per cercare invece di renderli punti di forza.

Hai realizzato questi meravigliosi ritratti su pellicola LomoChrome Metropolis 120. Com'è andato lo shooting? Ti sei ispirata a qualcosa in particolare?

Realizzare lo shooting è stato davvero appagante a livello personale, avevo in mente da tempo queste immagini di una ragazza avvolta in un piumone, un’immagine soft, romantica e malinconica.

© Maria Chiara Gaetani - pellicola LomoChrome Metropolis 120

C'è qualche consiglio o parere sulla pellicola Metropolis che vorresti condividere con i nostri lettori?

Della pellicola Metropolis ho amato prima di tutto la consistenza, più spessa e solida di altre, che mi ha fatta sentire sicura nel momento di caricarla. Durante la scansione i negativi sembravano in bianco e nero e osservando le foto ne ho percepito le sfumature. Credo di avere guardato questi scatti talmente tante volte da finire per amarne il risultato per il suo colore unico.

Realizzi spesso ritratti su pellicola. Come mai questa scelta? Che valore ha per te la fotografia analogica?

Sì, realizzo spesso scatti su pellicola. Ho iniziato a inizio 2021 con la mia prima macchina 35 mm e da quel momento è cambiato in meglio anche il mio approccio al digitale (che uso simultaneamente alla pellicola durante i miei shooting). Ho scelto di scattare su pellicola per ricerca personale, per sentirmi più vicina alle radici della fotografia analogica e per quel brivido che hai quando ritiri il tuo rullino sviluppato e non sai cosa salterà fuori fino alla fine.

Come scegli le tue modelle?

Come scelgo le mie modelle è difficile dirlo con certezza, ma sono attratta da sempre dalla bellezza non comune, dall’unicità delle ragazze che mi può capitare di fermare per la strada o trovare spulciando sui social. Nel caso di Sofia (la ragazza protagonista di queste fotografie), ci siamo conosciute anni fa durante uno shooting e sono rimasta affascinata dalla sua capacità di trasmettere attraverso il corpo e dal suo sguardo magnetico e malinconico.

© Maria Chiara Gaetani - pellicola LomoChrome Metropolis 120

Quale fotocamera hai utilizzato per questo progetto?

Per questo progetto ho utilizzato una Mamiya 645.

Cosa ti aspetta in futuro? Hai in programma qualche progetto interessante?

Per quanto riguarda il futuro, spero di poter realizzare un’intera mostra di ritratti in analogico, ma per ora è un piccolo sogno nel cassetto, mi auguro in futuro di divertirmi ed emozionarmi ancora durante e dopo i miei shooting. Per il resto vedrò dove mi porterà il vento, o in questo caso dove mi porterà la mia fotografia…

Le ultime righe voglio usarle per ringraziare ancora di cuore Lomography per questa esperienza che non dimenticherò, per la gentilezza delle persone che lavorano per rendere questa community un luogo dove sentirsi liberi di esprimersi nel modo più sincero che conosco, la fotografia. Finisco con ringraziare le persone che tutti i giorni mi sostengono nel mio percorso e credono in me.


Grazie a te Maria Chiara! Guarda le sue foto su Instagram, sul sito e sulla sua LomoHome.

Scritto da ludovicazen il 2022-11-29 in #gear

Altri Articoli Interessanti