Istinto e improvvisazione: la ricetta fotografica delle lomografa Ophelia

10

Dopo un periodo di pausa, la lomografa Ophelia ha riaperto la sua LomoHome strabiliandoci una foto dopo l'altra. Non potevamo non cogliere l'occasione di fare due chiacchiere con lei e scoprire il suo mondo fotografico!

Credits: ophelia

Ciao Ilaria, benvenuta su Lomography! Per iniziare vorremo proporti il quiz che abbiamo sviluppato per capire che tipo di fotografa sei.
Puoi dirci il tuo risultato? Ti rispecchia come fotografa?

Il mio risultato è urban explorer e direi che mi rispecchia da morire!

Io sono quella un po' naif che vive sempre all'avventura. Il risultato non mi ha sorpreso anzi, me l'aspettavo proprio!

Credits: ophelia

Quando e come è iniziata la tua passione per la fotografia?

Molto presto! Mio padre possedeva una Yashica Samurai e, all'incirca quando avevo 8 anni, mi ha insegnato ad usarla. La mia prima fotografia ritrae il Colosseo, una foto di cui vado molto fiera e della quale conservo ancora una stampa.

Ho imparato fin da subito, e a mie spese, che il numero di scatti era limitato e che per evitare gli sprechi dovevo lavorare molto, sia sulla tecnica che sulla composizione.

Credits: ophelia

Da cosa ti fai ispirare per scattare una fotografia?

Dall'istinto e dalla realtà circostante. Non sono una che riflette molto sui progetti, non faccio congetture e non sempre voglio dimostrare ciò che penso attraverso la fotografia.

Mi sento di dire che appartengo a quella schiera di fotografi che scatta "di pancia", e non di testa.

Credits: ophelia

Cosa ti piace della fotografia analogica e dei prodotti Lomography?

Mi piacciono perché sposano esattamente la mia idea di sperimentazione.

A differenza della fotografia digitale, che si manipola solo attraverso software, la fotografia analogica si basa sulla chimica, sulla sua manipolazione e sugli esperimenti che si operano direttamente sulla materia, nel nostro caso la pellicola.

Non esiste limite alla creatività, a partire dai reagenti chimici per sviluppare i rullini arrivando fino ai "film soup", che danno degli effetti che vanno al di là dell'incredibile. Il risultato è inaspettato ed è l'attesa che da i brividi!

Credits: ophelia

Abbiamo notato che spesso collabori con altri Lomografi, facendo dei film swap per realizzare fantastiche esposizioni multiple. Ci puoi raccontare la storia dietro questi progetti? Ad esempio, chi scatta per secondo ha degli appunti, o delle note per capire cosa è stato scattato prima, oppure è un processo interamente casuale?

Tutto è iniziato grazie alla Sprocket Rocket, che da la possibilità di muovere liberamente la pellicola per scattare più volte sullo stesso frame. Ho iniziato quindi a creare da sola delle doppie esposizioni fino a che non mi sono trovata nella community in cui questi scambi erano già avviati.

Posso dire quindi, grazie alla mia esperienza, che i film swap possono essere di due tipi principalmente: studiati o totalmente casuali. Ho sperimentato entrambi i casi ed il risultato è sempre stato buono anche se, c'è da sottolineare, che non tutti i film swap riescono bene.

Nel primo caso, si studiano i soggetti e, chi scatta per secondo ha o degli appunti sull'esposizione oppure la linea guida data dal primo frame inutilizzato, che viene delineato con un pennarello, per far si che i vari scatti siano totalmente sovrapposti l'uno sull'altro. Nel secondo caso, il primo fotografo scatta l'intero rullo, lo riavvolge e lo invia al secondo che lo ricarica nella sua macchina e lo scatta di nuovo, facendo caso solo all'esposizione.

Inutile dire che gli scatti casuali sono i più divertenti e quelli che, se ben riusciti, danno la soddisfazione più grande.

Credits: ophelia

C'è una foto alla quale sei particolarmente affezionata?

Sì, c'è una foto che mi sta a cuore e l'ho scattata a Londra, nel Gennaio del 2014.

Ero a Covent Garden, in un momento molto difficile della mia vita quando, durante una passeggiata, ho sentito della musica. C'era moltissima gente quel giorno e faceva davvero freddo. Un gruppo di ragazzi promuoveva il loro primo cd e suonavano al centro della piazza.

Ad un certo punto, gli passa accanto una mamma con una bambina che andavano molto di fretta e li superano senza guardare. La bambina però, attratta dalla musica, torna indietro e si ferma ad ascoltare, posizionandosi proprio in piedi davanti a loro.

I musicisti, non curanti della scena, non si accorgono subito della loro piccola spettatrice ma non appena lo fanno, si avvicinano a lei e si inginocchiamo alla sua altezza continuando a suonare solo per lei.

Ammetto di essermi commossa moltissimo e di aver faticato a scattare la foto... è stato davvero difficile mettere a fuoco la scena con le lacrime agli occhi!

Ecco la foto:

Credits: ophelia

Cosa rende un fotografo un bravo fotografo?

Il cuore.

Si può studiare la tecnica, le caratteristiche della propria macchina, possedere la miglior strumentazione ma se non si ha l'empatia con il soggetto, l'emozione al momento dello scatto e l'umiltà nell'entrare in una situazione potenzialmente creativa in punta di piedi, la foto sarà banale. Bellissima ma banale.

Con questo non voglio dire che lo studio è solo fine a sé stesso anzi, il bravo fotografo è quello che sa dosare entrambe le cose, mettendole a completa disposizione dell'arte.

Credits: ophelia

Hai qualche consiglio da dare ai membri della nostra community?

Assolutamente.

All'inizio, come tutte le cose non sarete soddisfatti ma la pratica rende perfetti e la cosa più importante è esprimere sé stessi attraverso la fotografia.

Non siate troppo critici con voi stessi!

Credits: ophelia

Grazie Ilaria per questa intervista e per aver condiviso con noi le tue foto. Scoprite tutti i lavori di Ilaria nella sua LomoHome o nel suo profilo Instagram.

Scritto da paolocunico il 2018-05-05 in #cultura #persone #luoghi #community-member #lomografi #ophelia

Maggiori informazioni

Lomography Sprocket Rocket

Lomography Sprocket Rocket

Fotocamera precisamente dedicata ai fori di trascinamento, la Sprocket Rocket presenta un obiettivo super grandangolare che espone perfettamente l'intera larghezza del rullino 35mm. Ammira i fori di trascinamento per ogni scatto! Apprezza una straordinaria visione panoramica del mondo con la nostra serie di fotocamere Sprocket Rocket e accessori.

10 Commenti

  1. sirio174
    sirio174 ·

    great!

  2. cryboy
    cryboy ·

    Bellissima intervista! Brava @ophelia ;)

  3. ilcontrariodime
    ilcontrariodime ·

    OYEAH!!! @Ophelia

  4. ophelia
    ophelia ·

    @sirio174 Thanks!! Era da tanto che mancavo! @cryboy Grazie mmmmmmhille! @ilcontrariodime OYEAH!!!!!!!

  5. sizer77
    sizer77 ·

    <3 @ophelia

  6. goonies
    goonies ·

    io non avevo per niente sentito la tua mancanza :P @ophelia

  7. ophelia
    ophelia ·

    @sizer77 AMORE MIO! @goonies GNE GNE!!

  8. aronne
    aronne ·

    @ophelia wow, questa si che è una bella intervista!

  9. ophelia
    ophelia ·

    @aronne Graciassss! Onoratissima!

  10. aronne
    aronne ·

    @ophelia pregos ;)

Altri Articoli Interessanti